Pubblicato il 13/10/13e aggiornato il

Come ideare, creare e pubblicare un post su Blogger o su WP.

Come pensare, confezionare e pubblicare un articolo per le piattaforme Blogger e Wordpress. Come usare gli strumenti per rendere più SEO Friendly l'articolo
La risorsa più importante per un blogger è sicuramente il tempo che deve impiegare in modo da farlo fruttare al massimo. Usando una terminologia economica si potrebbe dire che un amministratore di un sito sia professionale sia dilettantistico deve continuamente aumentare il suo livello di produttività. Come nelle aziende bisogna però che una maggiora velocità nella creazione dei contenuti non vada a discapito della loro qualità. In molti mi chiedono dove trovi le idee per scrivere gli articoli. Il problema è esattamente l'opposto. Avrei così tanti post da scrivere che devo necessariamente fare delle scelte visto che mi manca il tempo materiale per pubblicare tutti quelli che vorrei.

Si può dire che per la creazione di un contenuto ci siano tre fasi che possono essere ben distinte oppure intersecarsi temporalmente. Nella realizzazione di un articolo che prende spunto dall'attualità magari si inizia a scriverlo ancora prima di pensarlo e senza neppure sapere come lo concluderemo. Ci sono invece articoli più meditati in cui si possono distinguere il periodo in cui si ha l'idea, quello in cui ci si mette materialmente al computer per scriverlo e tutto quello che c'è da fare in una fase successiva che prendendo a prestito una terminologia cinematografica potremmo definire della post-produzione che serve per rendere più SEO friendly il post e più facilmente condivisibile dai lettori.

COME IDEARE UN ARTICOLO


Personalmente molti spunti dei miei articoli li traggo da una attenta lettura dei commenti. Alcune domande o richieste che vengono postate sono irrealizzabili ma qualche volta mi suscitano delle illuminazioni su post che potrebbero interessare una buona percentuale della platea dei lettori. In fondo i commenti danno la misura più precisa di quelli che sono gli interessi di chi ci legge.

Un blogger che intende svolgere in modo coscienzioso la propria attività non può prescindere da una robusta attività di documentazione su tutto quello che riguarda gli argomenti del suo sito. Per avere sempre il polso della situazione senza perdere troppo tempo a leggere pagine su pagine è opportuno usare un lettore di feed quale Feedly per scorrere in poco tempo centinaia di titoli di post per poi soffermarci su quelli di maggiore interesse. I contenuti più interessanti possono essere taggati oppure inseriti nella cartella Saved for later per poi essere consultati anche dopo mesi.

Bisogna poi cercare di cogliere l'attimo della ispirazione e quando abbiamo una idea su un articolo è consigliabile buttare subito giù un appunto per svilupparlo in futuro. Le idee possono venire in qualsiasi situazione perché la mente non è un interruttore che pensa a comando. Con l'avvento degli smartphone non ci vuole nulla a prendere un appunto su Evernote o su Google Keep anche se fossimo in altre faccende affaccendati. Una pagina web che invece ci ha particolarmente stimolato può essere salvata con Pocket.

COME REALIZZARE UN POST


Chi mi segue da tempo sa che personalmente uso Windows Live Writer per confezionare i post perché rispetto all'Editor di Blogger o di Wordpress offre più possibilità di personalizzazione come l'opzione Tabella e ha un sistema di inserimento delle immagini decisamente migliore. Ci sono dei plugin di Wordpress che consentono di rendere più ricco l'Editor ufficiale ma quando si è abituati in un certo modo è difficile cambiare. Non entro nel dettaglio di quali dovrebbero essere le caratteristiche di un post perfetto mi limito solo a ricordare che è sempre bene aggiungere almeno un contenuto multimediale con l'avvertenza di non pregiudicare troppo la velocità di caricamento della pagina.

Le immagini dovranno avere i tag Alt e Title che potranno essere inseriti facilmente con WLW ma che si possono apporre anche con l'Editor di Blogger e di Wordpress. Per rendere più leggibili i post è bene utilizzare il grassetto e il corsivo e fare uso di elenchi e tabelle. Una grande cura nella realizzazione di un post deve essere messa nella ideazione del suo titolo e del suo incipit. Il primo è fondamentale per un buon posizionamento se ha al suo interno le giuste parole chiave mentre l'inizio dell'articolo può fare la differenza nel catturare l'attenzione dei lettori. Si possono creare anche degli stili personalizzati per esempio  per i codici nei blog tecnologici o per mostrare gli ingredienti delle ricette nei blog di cucina.

Se sono già diversi mesi che gestite un blog e che pubblicate post vi sarete certamente accorti che gli articoli più recenti hanno una qualità estetica superiore e anche una maggiore consistenza. Bisogna sempre cercare di migliorare la nostra offerta usando la miriade di strumenti a disposizione:
  1. Strumenti utili alla gestione di un sito
  2. Estensioni di Chrome indispensabili per un blogger
  3. Applicazioni Android per chi gestisce un sito
  4. I servizi di Google più utili per i blogger
Concludo ricordando che è consigliabile mettere sempre dei link esterni a risorse che possono essere pertinenti con l'argomento trattato. Non si fa tanto un favore a chi si linka ma a noi stessi se la pagina linkata è autorevole. Bisogna anche trovare il modo di mettere sempre anche dei link interni per favorire il flusso di Page Rank nel nostro sito, per aumentare il rank delle pagine che riteniamo lo meritino e per avere dei backlink gratis dagli aggregatori che ripubblicano i nostri contenuti.

COME PUBBLICARE UN POST

Innanzitutto non bisogna aver fretta di pubblicare. È buona norma rileggere attentamente l'articolo per eliminare errori di battitura e di ortografia. Questi se presenti danneggiano il posizionamento del post e di tutto il blog. Dopo aver confezionato l'articolo su Windows Live Writer personalmente lo inserisco come bozza in Blogger per procedere all'inserimento dei parametri SEO più importanti.

Si tratta in sostanza di inserire una Descrizione della Ricerca, di personalizzare il Permalink e di inserire le Intestazioni secondarie con i tag <h3>, <h4> e <h5>.


Se usiamo la piattaforma Wordpress possiamo fare lo stesso e usare uno dei tanti plugin SEO per inserire la metadescrizione oltre a personalizzare il permalink. Concludo ricordando che il mondo del web si evolve continuamente e quello che è considerato giusto e saggio oggi potrebbe non esserlo più in futuro.




6 commenti :

  1. ciao grazie per tutti i tuoi consigli, ti volevo chiedere ho spostato dei post in delle nuove etichette ma ora ho un piccolo problema,, in una etichetta fino a 30 post più o meno erano in ordine mentre gli ultimi me li ha inseriti all inizio e nn alla fine perchè?? a me servirebbero inserirli in ordine come posso fare?? e poi un ultima domanda devo cambiare scrittura in un blog mi dici quale la scorciatoia che mi fa cambiare scrittura a tutti i post.. grazie assai

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I post vengono inseriti in ordine cronologico. Per cambiare l'ordine puoi modificare la data di pubblicazione. Invece non capisco cosa intendi per "cambiare scrittura al blog". Forse ti riferisci alla famiglia di caratteri? Se è così leggiti questi articoli
      http://www.ideepercomputeredinternet.com/2013/09/customize-font-blogger.html
      http://www.ideepercomputeredinternet.com/2012/10/google-web-fonts-installazione-su-blogger.html
      http://www.ideepercomputeredinternet.com/2011/11/come-personalizzare-i-caratteri-di-un.html
      @#

      Elimina
  2. Ciao Ernesto, scusa se non è completamente inerente al post, io ho un problema con le pagine, utilizzo un modello personalizzato e devo aver combinato qualche disastro nell'html. Inizialmente le pagine si vedevano correttamente (c'erano due "blocchi" di pagine, uno prima dell'header ed uno dopo), ora non più.
    Voglio precisare inoltre che le ho provate tutte, spostando il gadget delle pagine e modificandone il tipo (Elenco di link ecc...).
    La zona interessata è la parte bianca in alto su Guadagniamo.net, spero di essermi espresso bene, grazie in anticipo per la risposta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel tuo template c'è un codice in alto riferito a
      menu-primary-container
      che però non mostra nulla. Non si tratta però di pagine statiche ma di un menù creato dallo sviluppatore che ha messo online il tuo modello
      @#

      Elimina
    2. In altre parole non posso farci nulla? Non vedo nulla di editabile in quella zona (html).

      Elimina
    3. Poi provare a rivolgerti all'autore del template o al limite a cambiarlo
      @#

      Elimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.