Pubblicato il 23/10/18 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come vedere gratis DAZN per due mesi

DAZN è un nuovo servizio attivo in Italia da pochi mesi con cui si possono guardare in streaming 3 partite la settimana della Serie A e tutta la Serie B. Sono disponibili anche alcune partite di altri campionati, non solo di calcio ma di altri sport, quali la Liga spagnola, la Ligue 1 francese, la Coppa di Lega Inglese, la Coppa Africa Delle Nazioni, la Copa Libertadores, la NFL di football americano, la NHL di hockey su ghiaccio, la PDC di freccette e il MLB di baseball.

DAZN trasmetterà in esclusiva 114 partite della Serie A per i campionati 2018-20119, 2019-2020 e 2020-2021. Saranno visibili solo su DAZN l'anticipo di Sabato delle 20:30, la partita della domenica delle 12:30 e una delle partite che si giocano alle ore 15:00.

In un precedente post abbiamo visto come iscriverci a DAZN e vedere tutti i suoi contenuti gratuitamente per un mese. Infatti DAZN offre il primo mese di visione gratuita e si inizia a pagare solo a partire dal secondo mese. Successivamente il costo standard è di 9,99€ al mese che sarà detratto dalla forma di pagamento prescelta in fase di registrazione. Occorrerà inserire nome, cognome, indirizzo email  e una password ripetuta due volte.




Pubblicato il 22/10/18 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come installare le Progressive Web Apps (PWA) su Chrome

A partire dalla versione 70 del browser Google Chrome viene offerta agli utenti una nuova funzionalità, quella di installare le Progressive Web Apps (PWA) nel browser.

Queste funzioni trasformano siti e servizi internet in qualcosa di simile alle applicazioni. In italiano l'espressione precedente è tradotta come Applicazioni Web Progressive ma solitamente viene usata l'espressione in inglese. Il termine è stato coniato da Google e si tratta di applicazioni che vengono caricate come una normale pagina web. Si comportano in modo simile alle applicazioni native se utilizzate con un dispositivo mobile.

Le PWA sono un ibrido tra le normali pagine web e le applicazioni mobili e sono state sviluppate per essere utilizzate con i browser più moderni, avendo il beneficio di funzionare anche in mobilità. Dal cellulare si può salvare una pagina web nella Homepage. In questo modo una PWA si comporterà in modo simile a una app mobile.




Come cercare vecchi post, foto e video su Facebook

Se siete degli assidui frequentatori di Facebook vi sarà probabilmente capitato di pubblicare un post che vi è molto piaciuto e che adesso vorreste ritrovare perché ritornato improvvisamente di attualità. Magari il post era accompagnato anche da una foto o da un video che adesso non riuscite a ritrovare.

Se siete molto ben organizzati, e questo non vi è ancora mai capitato, avrete però certamente visto nel vostro Diario un interessante contributo di un vostro amico che adesso vorreste recuperare. Su Facebook ci sono degli strumenti di Ricerca Avanzata che ci permettono di ritrovare i post passati senza bisogno di utilizzare risorse di terze parti.

Ovviamente è possibile recuperare tutti i nostri post e i post degli amici. Per gli aggiornamenti di utenti che non hanno con noi la relazione di amicizia, possiamo solo cercare tra i loro post pubblici.

Innanzitutto ricordo che Facebook tiene nota di tutte le ricerche che abbiamo fatto dal nostro account digitando una parola chiave nella barra di ricerca posta sulla sinistra della barra in alto. Cliccando su tale campo ci verranno mostrate le ultime ricerche effettuate.




Pubblicato il 21/10/18 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come usare gratis Photoshop online in italiano

Il programma Adobe Photoshop è sicuramente quello più utilizzato per editare le immagini, anche se ci sono delle ottime alternative desktop come Gimp. Da un po' di tempo l'azienda che lo produce ha modificato il proprio modello di business. Adesso l'ultima versione Photoshop CC non si acquista una volta per tutte come programma ma si utilizza con abbonamento mensile.

Gli strumenti di editing di Photoshop sono molto conosciuti e sono diventati un punto di riferimento anche per tutti gli altri programmi di grafica, che spesso ne modificano il nome ma non la sostanza delle funzionalità. Non mi risulta che Photoshop offra una versione online da usare dal browser come applicazione web. Ha però rilasciato molte applicazioni per smartphone, di cui molte gratuite.

Sono nati però dei tool molto interessanti che offrono agli utenti molte funzionalità, in modo gratuito, tipiche di Photoshop e anche con una grafica che lo ricorda molto. In passato abbiamo visto come funziona Pixlr, eccellente editor di immagini online, e, nel seguito dell'articolo vi mostrerò un altro strumento che ricorda Photoshop in modo ancora più evidente.



Pubblicato il 20/10/18 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come disattivare il touchpad (o riattivarlo)

Quando uso un computer portatile, in una postazione comoda, preferisco utilizzare il classico mouse al posto del touchpad che è molto meno preciso, più noioso e meno affidabile.

Se si usa il mouse come puntatore, conviene disattivare il touchpad, almeno provvisoriamente, per evitare che toccandolo inconsapevolmente si possa danneggiare il lavoro che stiamo facendo.

In questo articolo vedremo appunto come disabilitare il touchpad  in Windows 10 con due modalità. La prima opzione, che è molto semplice e rapida,  la si fa operando direttamente dalla icona del Touchpad nella Barra delle Applicazioni. Con la seconda invece vedremo come procedere aprendo la scheda delle Impostazioni che riguarda appunto il touchpad.

Ovviamente vedremo anche come riattivare il touchpad, dopo che sia stato disattivato. Entrambe le opzioni però portano alla apertura della stessa scheda con i pulsanti della attivazione e disattivazione



Come disinstallare Adobe Creative Cloud

In un precedente articolo abbiamo visto come utilizzare gratuitamente le migliaia di famiglie degli Adobe Fonts. Non si possono scaricare e installare nel computer come file in formato .TTF ma si deve installare una applicazione gratuita della Adobe, che serve per gestire tutte le app di quella azienda.

L'applicazione desktop in oggetto si chiama Adobe Creative Cloud e, per essere installata, occorre creare un ID Adobe con cui accedere. Si tratta di una applicazione che di default si apre all'Avvio di Windows. Questa impostazione può essere ovviamente modificata dalle impostazioni di Windows, ma anche dalla stessa applicazione andando su Preferenze -> Generale  e deselezionando tale opzione. 

Ci sono invece delle difficoltà quando si vuole disinstallare Adobe Creative Cloud da Pannello di Controllo -> Programmi -> Disinstalla un programma. Appare un messaggio che ci avverte della impossibilità della disinstallazione perché l'applicazione in oggetto serve ad altri programmi.




Pubblicato il 19/10/18 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come fare un fotomontaggio con GIMP in modo semplice

L'avvento dei social network ha reso i fotomontaggi molto popolari. Tutti i giorni nei vostri Diari di Facebook vedrete sicuramente dei Meme realizzati con fotomontaggi fatti apposta per strappare un sorriso a chi li guarda.

Volete anche voi partecipare  a questo gioco? Avete in mente un fotomontaggio da realizzare ma non sapete come fare? In un prossimo post vedremo come creare dei Meme in modo specifico, ma in questo articolo mostrerò come realizzare un fotomontaggio in modo molto semplice con un programma gratuito e multipiattaforma.

Nelle pagine di questo sito abbiamo già visto come creare un fotomontaggio con Photoshop che però è un programma a pagamento. Adesso vedremo invece come crearlo con GIMP, installabile su Windows, MacOS e Linux e che recentemente si è aggiornato alla versione 2.10.

Il fotomontaggio è la tecnica per accostare o sovrapporre, anche parzialmente, fotografie diverse, o parte di esse, per comporre un'unica immagine. Per realizzare un fotomontaggio dobbiamo quindi partire da almeno due immagini. In teoria lo si può fare anche con una immagine singola estraendo un oggetto da un'area della foto per poi posizionarlo in un'altra.



Pubblicato il 18/10/18 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come usare gratis i caratteri di Adobe Fonts in Windows

I computer Windows hanno preinstallati diverse famiglie di caratteri. Quando si apre un programma come Word o Photoshop, vengono automaticamente caricate queste famiglie per permettere all'utente di poter scegliere tra di esse. L'elenco dei font installati può essere visualizzato andando su Pannello di Controllo -> Aspetto e Personalizzazione -> Caratteri.

Su internet ci sono però molte risorse gratuite per aggiungere altri font a quelli disponibili di default su Windows. Si possono scaricare per esempio file in formato .TTF (TrueType Fonts) per poi installarli automaticamente su Windows cliccandoci sopra con il destro del mouse e  scegliendo Installa.

Il file in formato TTF può anche essere trascinato nel riquadro del Pannello di Controllo, insieme agli altri font già presenti seguendo lo stesso percorso (Pannello di Controllo -> Aspetto e Personalizzazione -> Caratteri). I nuovi font possono essere scaricati da siti specializzati e quindi usati in tutte le app Windows.