Pubblicato il 16/08/18 - aggiornato il  | 1 commento :

Come migliorare le performance SEO di un sito con Chrome

Google ha rilasciato diversi tool per monitorare le performance di siti e pagine web, relativamente alla loro velocità di caricamento, alla facilità o meno con cui si visualizzano dai dispositivi mobili, alla correttezza dell'inserimento dei dati strutturati.

Lighthouse è una estensione di Chrome che aggiunge al browser uno strumento open source per migliorare le prestazioni, la sicurezza e la correttezza di siti pagine web. Quando si controlla una pagina, Lighthouse la illumina come un Faro, da cui il nome, attraverso una raffica di test che determinano una serie di indicatori. Viene quindi generato un rapporto sulla efficacia della pagina e indicati i punti in cui migliorarne le prestazioni.

Naturalmente si può monitorare la homepage di un nostro sito, come una singola pagina. È anche possibile testare le performance di siti con cui siamo in concorrenza, per paragonarne le prestazioni. Gli utenti di Wordpress non si possono limitare alla semplice installazione di un plugin che si occupa dell'aspetto SEO, e gli amministratori di siti su piattaforma Blogger non possono lasciare fare tutto a Google.




Pubblicato il 14/08/18 - aggiornato il  | Nessun commento :

Aumentare o diminuire il volume di un solo canale in un audio stereo

Chi ha a che fare con dei brani musicali stereo, può avere l'esigenza di intervenire in un solo canale, quello destro o quello sinistro, per aumentare o diminuire il suo volume o per aggiungere effetti o per altro ancora.

Si tratta di un intervento non scontato perché non è semplicissimo selezionare solo un canale per poterlo modificare, almeno con i software gratuiti non da professionisti.

In questo post vedremo appunto come selezionare un solo canale stereo, per poter intervenire sul volume o su qualsiasi altro parametro come il rumore, gli effetti o le transizioni.

Useremo il programma gratuito Audacity che può essere installato su Windows, Mac e Linux. Abbiamo già visto come usare Audacity, tra le altre cose, per rimuovere il rumore di sottofondo di un audio dovuto al microfono o a altri fattori.




Pubblicato il 13/08/18 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come aggiungere testo scorrevole a un video in modo semplice

Ho già avuto modo di mostrare come si possano aggiungere delle scritte scorrevoli a un video utilizzando il Filtro Overlay HTML di Shotcut. La procedura però non è semplicissima per chi non conosce il linguaggio HTML.

Con l'introduzione della funzionalità dei Fotogrammi Chiave, sempre con Shotcut, ho trovato un sistema molto più semplice e intuitivo per aggiungere del testo scorrevole. In questo modo è anche più pratico personalizzare la scritta nel colore, sfondo, dimensione, contorno, spessore dei caratteri, stile e famiglia di font.

Ricordo che Shotcut è un programma gratuito e multipiattaforma, che può essere scaricato andando su Click To Download. Per questo scopo, si va sul link del file compatibile al nostro sistema operativo. Per gli OS Linux e Windows a 32bit e a 64bit, esistono anche le versioni portatili.




Differenze tra formati di ebook EPUB, MOBI, AZW3, IBA, PDF, DjVU, ecc

Quando si ha a che fare con un file audio in formato MP3, siamo ragionevolmente sicuri che potrà essere riprodotto da tutti i sistemi operativi e da tutti i lettori audio. Con gli ebook non siamo quasi mai sicuri di poter leggere un ebook con il nostro lettore, con il computer o con lo smartphone.

Il mondo degli ebook è infatti pieno di formati proprietari che non funzionano con tutti i lettori. Senza dimenticarci delle protezioni DRM, che impediscono la lettura degli ebook a chi non ne sia il proprietario. A tutti i bibliofili come me certamente non fa piacere ma il mondo si sta sempre più rivolgendosi verso i formati digitali, a scapito del supporto cartaceo. Le prossime generazioni probabilmente perderanno il piacere di sfogliare i libri, di toccare materialmente la carta, di annusare l'odore dell'inchiostro della stampa.

D'altra parte con i formati digitali si possono creare librerie enormi, senza bisogno di avere uno spazio fisico. Personalmente ho una libreria di oltre 3.500 ebook e, se fossero cartacei, non mi basterebbe una intera stanza piena di scaffali per organizzarli. Con i formati digitali invece, non solo posso averli a disposizione nel computer, ma anche nello smartphone, visto che li ho caricati nel cloud.




Pubblicato il 12/08/18 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come attivare il Pannello delle Emoji su Windows e su Chrome

Le emoji sono supportate da tutti i sistemi operativi, fissi e mobili. Anzi si può dire che nei dispositivi mobili sono arrivate molto prima che nei dispositivi desktop, e possono essere aggiunti mediante la tastiera virtuale.

Le emoji sono spesso confuse con le emoticon. Le seconde si chiamano anche smiley, o faccine in italiano, e sono delle riproduzioni stilizzate delle principali espressioni facciali umane, realizzate con una combinazione di caratteri. Le emoji invece sono simboli pittografici che sono nate in Giappone, intorno alla fine degli anni novanta del secolo scorso.

All'inizio furono create delle icone colorate che corrispondessero alle emoticon già esistenti e realizzate con la combinazione di caratteri. Dal 2000 le emoji furono rese disponibili per gli utenti dei cellulari. Il consorzio Unicode fu creato perché la codifica ASCII non era più sufficiente per definire in modo univoco la corrispondenza tra un carattere e un numero di codice o ID, ed è servito anche per organizzare le emoticon.

Unicode è quindi la istituzione che sovrintende alla certificazione delle emoji già esistenti e alla introduzione di altre che vengono proposte. Windows supporta le emoji fin dalla versione Windows 8.1. Abbiamo già visto come si possano usare le emoji nei post di Blogger e Wordpress, attraverso specifici tool o utilizzando la tastiera virtuale di Windows 10. Anche Google Drive supporta le emoji, che possono essere aggiunte, tramite Editor, andando su Inserisci -> Caratteri speciali -> Emoji.




Pubblicato il 11/08/18 - aggiornato il  | 6 commenti :

Perché disinstallare CCleaner e come sostituirlo

CCleaner è da anni il software preferito dagli utenti Windows per la pulizia del dispositivo. Come molti programmi, anche CCleaner ha una versione gratuita e una Pro a pagamento. La versione gratuita però era ampiamente sufficiente per le normali esigenze di un utente medio, perché permetteva di eliminare dal computer i file inutili, di pulire il registro e di scegliere quali programmi far andare in esecuzione automatica all'avvio.

CCleaner, o meglio Piriform che è la software factory che lo produce, un anno fa è stato acquistato dalla società proprietaria di Avast, noto antivirus che ha anche una sua versione gratuita molto apprezzata e scaricata. Questo è accaduto nel Luglio scorso e da allora sono iniziati i problemi.

Il primo si è manifestato quasi subito, visto che è stato scoperto come la versione a 32bit di CCleaner distribuisse un malware denominato Floxif. La società è corsa subito ai ripari, aggiornando il software, ma i dubbi degli utenti sono rimasti. Come era possibile che quelli Avast, che si occupano di sicurezza da sempre, non si fossero accorti della distribuzione di questo malware? Avast si è difesa dicendo che il malware era stato inserito da una falla del sistema il 3 Luglio, mentre la definizione dell'acquisizione era avvenuta il 18 Luglio.



Pubblicato il 10/08/18 - aggiornato il  | Nessun commento :

Blogger: come nascondere etichette e/o autore e/o ora in Homepage

Nei siti su piattaforma Blogger si possono selezionare gli elementi da visualizzare nell'area dei post e anche il loro stile. Questi elementi possono anche riposizionati con il drag&drop del mouse, ma non c'è l'opzione per visualizzarli in modo diverso, in funzione della tipologia delle pagine che vengono aperte.

Tanto per fare un esempio, il nome dell'autore sotto il contenuto del post è una informazione importante per il lettore. Però in Homepage, tale nome viene inserito sotto le anteprime di tutti i post, quindi diventa un elemento ridondante, che occupa spazio senza dare informazioni aggiuntive al lettore.

In questo post vedremo come configurare gli elementi da mostrare nell'articolo, come scegliere il loro stile e anche come nasconderli in Homepage e nelle altre pagine dinamiche, come quelle delle etichette e quelle di archivio. I codici che presenterò fanno riferimento a un Tema Semplice di Blogger però dovrebbero funzionare per tutti i Temi con la versione mobile. Non posso dire nulla per quello che riguarda i Temi Responsive, che hanno una struttura di codice del Template anche piuttosto diversa da un tipo di modello all'altro.



Pubblicato il 09/08/18 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come censurare un volto in un video (o una targa)

Prima di pubblicare un video bisogna stare attenti a non mettere online delle informazioni di cui non siamo i detentori dei diritti. Tra le altre cose può essere passibile anche di multe pubblicare video che contengono immagini di minori riconoscibili.

Anche un semplice video girato nelle vacanze può mostrare degli estranei che non gradiscono di essere stati immortalati in un filmato senza autorizzazione. Altre possibili circostanze che ci possono portare a prendere la decisione di censurare o di oscurare un volto o un dettaglio di un video, sono quelle in cui si inquadrano le targhe di un autoveicolo o una insegna di un esercizio commerciale a cui non vogliamo fare pubblicità.

Youtube è consapevole della violazione della privacy da parte di video pubblicati nella piattaforma. Per questa ragione ha creato un tool per sfocare i volti delle persone presenti in un video, con un particolare algoritmo. Dopo aver caricato il video, si va sulla scheda Miglioramenti per poi andare su Effetti di sfocatura.

Il filmato con i volti sfocati può essere pubblicato come Privato, per poi scaricare il video da Youtube, e quindi usarlo come Editor. Questa operazione però può essere fatta solo con le facce e non con altri elementi del video. In questo articolo vedremo invece come procedere manualmente con il Video Editor Shotcut, utilizzando il Filtro Maschera e le funzionalità dei Fotogrammi Chiave.