Pubblicato il 16/02/19 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come installare LibreOffice in italiano

Da diversi anni gli sviluppatori si sono cimentati nel creare una valida alternativa ai programmi della Suite Office della Microsoft. Il primo progetto creato per questo scopo fu OpenOffice sviluppato dalla Sun Microsystem. Tale società fu poi acquistata da Oracle.

Per avere maggiore indipendenza dalla casa madre, nel 2010 alcuni dipendenti di Oracle fondarono The Document Foundation e chiesero a Oracle di concedere il nome OpenOffice per la suite gratuita che avevano in mente di realizzare. La trattativa non andò a buon fine e così dalle ceneri di OpenOffice è nato LibreOffice che ne ha ereditato tutte le funzionalità.  Però anche OpenOffice continua a essere sviluppato da parte di Apache con il supporto della IBM.

LibreOffice però ormai si è affermato come migliore alternativa a Office della Microsoft. Contrariamente a quest'ultima, LibreOffice ha anche una interfaccia iniziale da cui aprire le varie applicazioni. Recentemente LibreOffice ha avuto un aggiornamento alla versione 6.2.0 che ne ha migliorato alcune funzioni.




Pubblicato il 15/02/19 - aggiornato il  | 3 commenti :

Instagram: attivare la autenticazione a due fattori

In linea di massima per accedere a un account di un social network occorre conoscerne due dati, il nome utente e la password. Spesso al posto del nome utente si usa l'indirizzo email usato in fase di registrazione.

Il nome utente è solitamente noto a chiunque navighi nel social, quindi la sola password è il dato sensibile necessario per l'accesso a un account. Per questa ragione Google qualche anno fa ha introdotto la verifica in due passaggi per Gmail, chiamata spesso anche autenticazione in due fattori, che poi è stata introdotta anche da Facebook, Twitter, Amazon, Dropbox, Evernote, Microsoft, Telegram, ecc.

Il sistema consiste in una seconda verifica attraverso un codice inviato per SMS al numero di telefono del cellulare oppure in un codice generato da una applicazione di autenticazione come per esempio Google Authenticator. Anche su Instagram si può attivare questa opzione che non fa perdere tempo, perché nei dispositivi abilitati, non occorrerà digitare il codice per l'accesso ma questo sarà necessario solo se il login viene effettuato con un altro browser o con un diverso dispositivo da quelli solitamente utilizzati.




Come salvare i dati di Google+

Come certo saprete i manager di Google hanno deciso di porre fine alla esperienza di Google+, che non è mai stata apprezzata in modo unanime dagli utenti. Il 4 Febbraio sono state deprecate le API di Google+ e anche widget e pulsanti di Google Plus, aggiunti a Blogger, smetteranno di funzionare, se non lo hanno già fatto.

Chi aveva scelto il Profilo di Google+ per i suoi siti su Blogger, sarà rediretto al profilo classico della piattaforma. Stesso discorso vale per le pagine brand o business che sono state create con il profilo di G+ e che verranno eliminate. Il danno maggiore lo subiranno gli utenti di Blogger che usavano il form di Google Plus per i commenti sul loro sito. Al momento pare che questi commenti non potranno essere recuperati.

Anche per chi non ha utilizzato Google+ in modo massiccio, dopo anni di sinergie tra profilo e pagine brand di Google+ con i siti su Blogger o su altra piattaforma, potrebbe essere opportuno scaricare più dati possibili per vedere se in futuro sia o meno possibile utilizzarli in qualche modo.




Pubblicato il 14/02/19 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come inviare una raccomandata dal computer

Le Poste Italiane hanno messo a disposizione degli utenti tutta una serie di servizi online che permettono di effettuare delle operazioni che prima si potevano fare solo negli uffici postali. Il risparmio per gli utilizzatori di questi servizi non sta tanto nel denaro, quanto nell'evitare le perdite di tempo delle file e nel dover recarsi di persona a uno sportello postale.

Nel precedente articolo abbiamo visto come inviare un telegramma dal PC o dallo smartphone. In questo post vedremo come inviare una raccomandata dal browser del computer che avrà lo stesso valore legale delle raccomandate spedite in modo tradizionale.

L'utente può preparare la raccomandata davanti al computer mentre le Poste provvederanno a stamparla, al suo imbustamento e alla consegna del destinatario. Il mittente potrà chiedere anche l'avviso di ricevimento che è analogo alla ricevuta di ritorno per le raccomandate classiche.



Pubblicato il 13/02/19 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come inviare un telegramma da PC o da cellulare

Avete ricevuto una notizia importante e volete partecipare all'evento in modo tangibile? Sia che si tratti di un evento tragico, come la scomparsa di una persona, che di un fatto lieto come la discussione di una laurea, un matrimonio o un anniversario, non occorre recarsi a un ufficio postale per spedire un telegramma.

Se stiamo lavorando o studiando davanti al computer, potremo fare tutto da lì in pochi minuti e addirittura si potrà inviare un telegramma direttamente da uno smartphone. Occorre naturalmente avere uno strumento finanziario per pagare, come una carta di credito, anche prepagata.

Anche chi avrebbe la possibilità di andare in un Ufficio Postale per spedire il telegramma, può benissimo evitare di fare la fila e usare il computer per digitare il testo e inviarlo al destinatario. Il sito delle Poste Italiane ha una sezione denominata Servizi Online con cui inviare telegrammi, raccomandate, lettere e pacchi web.




Come creare una radio online

Le radio su internet sono anche chiamate web radio e diffondono i loro programmi attraverso lo streaming, ascoltabile da chi si connette all'indirizzo della radio stessa. Le radio di questo tipo si possono ascoltare dal computer, o anche dallo smartphone, scaricando delle apposite applicazioni per seguire trasmissioni in diretta o podcast.

Anche quasi tutte le radio classiche che vanno su FM, hanno la loro versione web per dar modo agli utenti di ascoltarle pure con i telefonini, usando applicazioni come TuneIn Radio, disponibile per Android e per iPhone.

La scelta di diffondere le trasmissioni radio anche attraverso internet risponde anche a una esigenza di globalizzazione. Se con il segnale FM infatti si raggiungono solo gli ascoltatori di una provincia, o al massimo di una regione, con una web radio potenzialmente possiamo diffondere le nostre trasmissioni in tutto il mondo.

Per aprire una web-radio non occorre alcuna licenza, che diventa obbligatoria solo se si raggiungono dei fatturati tali da considerare l'attività come professionistica. Le entrate dovute a pubblicità, televendite, sponsorizzazioni, contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati e offerte televisive a pagamento non debbono essere superiori ai 100.000€. Per iniziare quindi è sufficiente possedere un computer e una connessione, al limite basta anche uno smartphone. In questo post vedremo come realizzare una tale radio in modo assolutamente gratuito.




Pubblicato il 12/02/19 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come zoomare nello schermo dei PC Windows 7/8/10

Credo che non siano moltissimi anche tra gli utenti più assidui di Windows, quelli che conoscono la funzionalità della Lente di Ingrandimento che è stata introdotta per la prima volta in Windows 7. Negli OS precedenti c'era comunque la possibilità della installazione di applicazioni di terze parti per attivare questa stessa funzione.

Si tratta in sostanza di fare una zoomata nello schermo del computer con varie modalità che può essere utile in diversi casi. Penso per esempio a uno screencast con cui si vogliano mostrare dei dettagli o a uno streaming visualizzato con il browser che non consente la visualizzazione a tutto schermo.

Per la visualizzazione degli streaming con un'ampia finestra, senza cliccare su eventuali banner pubblicitari, si può usare anche una estensione di Chrome, denominata Fullscreen Anything. La configurazione della Lente di Ingrandimento si trova su Impostazioni -> Accessibilità -> Lente di Ingrandimento.




Pubblicato il 11/02/19 - aggiornato il  | 1 commento :

Come creare gratis file RAR anche con password

I file in formato RAR sono dei file di archivio e servono per comprimere i dati e risparmiare spazio. I file di archivio sono utili anche per condividere più elementi contemporaneamente. Si può infatti creare un file di archivio da una cartella che genererà un solo file, che quindi potrà essere inviato o condiviso con un solo link o un solo allegato.

L'algoritmo per la creazione dei file RAR viene considerato migliore di quello per creare i file ZIP. Però è meno usato perché mentre i file ZIP possono essere creati con applicazioni gratuite come 7-ZIP; per la creazione di file RAR bisognerebbe usare il software proprietario WinRAR, che non è gratuito, anche se si può scaricare in versione di prova. Una copia del software costa 36,54€. Per acquisti di più copie ci sono degli sconti. WinRAR per Windows e per Linux viene distribuito in una versione di prova gratuita per 40 giorni.

Lo stesso team che ha creato questo programma ha però anche rilasciato una applicazione gratuita per Android che può essere installata dal Google Play Store (Installa RAR). Tale app può essere usata senza limitazioni e contiene annunci e acquisti in-app. Quindi se dobbiamo creare un file RAR da un gruppo di file o di cartelle, basterà trasferirle in un cellulare o in un tablet Android e usare l'app RAR per comprimere i file. Successivamente potremo trasferire il file RAR nel computer e utilizzarlo a nostro piacimento.