Pubblicato il 10/05/21 - aggiornato il  | Nessun commento :

Convertire testo in audio con tool online anche con il video di un avatar

Recentemente abbiamo visto come utilizzare il Traduttore di Google per convertire testo in file audio, anche con l'aiuto del sintetizzatore vocale di Windows 10. Questa funzionalità pare che adesso non sia più disponibile o almeno che sia meno accessibile di qualche tempo fa. In questo post vedremo come fare lo stesso con un tool online.

Si tratta di una funzionalità gratuita mostrata come demo di un progetto più ambizioso di Text-to-Speech. Lo strumento che mi accingo a recensire supporta diverse lingue, tra cui l'italiano, e ci consente di scegliere tra diversi tipi di voci. Oltre alle voci maschili e femminili, sono disponibili voci di bambini e pure voci decisamente insolite.

Un'altra interessante caratteristica di questo strumento è quella di mostrare un avatar che muove le labbra in modo sincrono con le parole che vengono pronunciate dalla voce sintetica. Le voci particolari di giganti, marziani, anziani, nerd, ecc... sono però disponibili solo per la lingua inglese. Non c'è un sistema diretto per scaricare il file generato dalla conversione del testo ma si può risolvere registrando la voce sintetica con programmi come Audacity.



Pubblicato il 09/05/21 - aggiornato il  | Nessun commento :

Creare e salvare testi animati con sfondo trasparente con Shotcut

Il video editor Shotcut non ha tutte le funzionalità di DaVinci Resolve ma con un po' di fantasia si riescono a realizzare delle post produzioni di filmati che hanno poco da invidiare a quelle effettuate con programmi più evoluti.

Abbiamo già visto per esempio come con Shotcut si possano salvare dei video con sfondo trasparente, utilizzare il filtro del Chroma Key e applicare i fotogrammi chiave. In questo post vedremo come realizzare e salvare una scritta animata su sfondo verde per poi sovrascriverla ad altri video e eliminare lo sfondo con il Chroma Key. Tale scritta poi potrà essere velocizzata, ridimensionata e riposizionata mediante altri filtri.

Ricordo che Shotcut è un programma gratuito e open source installabile su Windows, Mac e Linux. Si va su Click to Download per poi scegliere il file adatto al nostro sistema operativo. Un utente Windows cliccherà sul link Windows Installer, in uno dei due siti mirror FossHub e GitHub. Verrà scaricato un file in formato .exe su cui fare un doppio click per poi seguire le finestre di dialogo del wizard di installazione.



Pubblicato il 08/05/21 - aggiornato il  | Nessun commento :

Velocizzare la riproduzione dei messaggi vocali su WhatsApp

Chi sta utilizzando WhatsApp nella sua versione Beta, con l'ultimo aggiornamento, potrà usufruire di una novità piuttosto interessante. Se avete ricevuto un messaggio vocale piuttosto lungo, ma avete un tempo limitato per ascoltarlo, potete riprodurlo a una velocità maggiorata del 50% o addirittura doppia di quella originale.

Il tono della voce del messaggio risulterà però immutato perché viene aggiunto automaticamente un effetto che abbiamo già visto in Audacity e in Shotcut. In sostanza viene aumentata o diminuita la frequenza dell'audio di un fattore inverso rispetto all'aumento o diminuzione della velocità di riproduzione.

Per testare subito questa novità di WhatsApp occorre che l'applicazione sia aggiornata:



Pubblicato il 06/05/21 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come cambiare interlinea in Word, LibreOffice e nelle pagine web

In tipografia l'interlinea è la distanza tra due righe e può essere calcolata con diverse unità di misure. Se si tratta di una pagina web, si utilizzeranno i pixel, mentre nei documenti editati con gli Word Processor si userà l'unità di misura dei punti indicata con la sigla "pt". Si possono però usare anche altre unità di misura come il centimetro.

L'obiettivo di questo post sarà quello di mostrare come cambiare il valore dell'interlinea, di un intero documento o di un suo singolo paragrafo, con Word della Suite Microsoft Office e con l'app Documento Writer della Suite LibreOffice, che è gratuita e installabile in italiano negli OS Windows, MacOS e Linux.

Negli editor di testo ci sono degli appositi strumenti per modificare l'interlinea di una selezione mentre, per le pagine web, occorre agire sui valori dell'attributo line-height, come vedremo in calce all'articolo. Come documento di test, per visualizzare queste modifiche in concreto, ho utilizzato il testo base in latino maccheronico del Lorem Ipsum.



Pubblicato il 05/05/21 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come usare il filtro Time Remap di Shotcut

Il 2 Maggio scorso il video editor Shotcut ha ricevuto l'aggiornamento alla versione 21.05.01 che ha introdotto una interessante novità, oltre a risolvere numerosi bug. Chi volesse conoscere le nuove funzionalità nel dettaglio può consultare la relativa pagina del Blog di Shotcut. La nuova funzione a cui ho fatto riferimento non è stata ancora tradotta in italiano e viene chiamata Time Remap. Non escludo che in seguito tale espressione venga tradotta.

L'aggiunta del Time Remap ha comportato l'inserimento della nuova scheda Time nelle categorie dei Filtri che potevano già contare sulle schede Favorito, Video e Audio. La scheda Time al momento contiene solo il filtro Time Remap che sarà l'oggetto di questo articolo. L'aggiunta della scheda Time comporta un piccolo problema.

Se si salva un progetto in formato .MLT con questa nuova versione, andando su File -> Salva come, il file relativo non potrà essere caricato su una vecchia versione di Shotcut, come potrebbe essere quella portatile installata per poter usufruire dei Filtri Testo:3D e Testo: HTML. Il filtro Time Remap, per essere applicato, ha bisogno della funzionalità dei Fotogrammi Chiave. Inoltre, per poter essere attivato, occorre che le clip non posseggano Fotogrammi di tipo B. Faccio un breve inciso per spiegare la differenza tra le varie tipologie di fotogrammi.

I fotogrammi di tipo I sono i meno compressi e non richiedono i dati di altri fotogrammi per essere decodificati. I fotogrammi di tipo P sono più compressi e richiedono i dati dei fotogrammi precedenti per la loro decodifica. Infine i fotogrammi di tipo B sono i più compressi e per la loro decodifica richiedono i dati dei fotogrammi precedenti e successivi. Vengono spesso indicati più sinteticamente con la loro espressione inglese rispettivamente come I‑frame (Intra-coded frame), P‑frame (Predicted frame) e B-frame (Bi-predictive picture).



Pubblicato il 04/05/21 - aggiornato il  | Nessun commento :

Dove acquistare e come sostituire i tasti rotti dei portatili

I computer portatili hanno ormai raggiunto delle prestazioni del tutto paragonabili a quelle dei computer desktop e per questa ragione sono sempre più utilizzati anche per mansioni in cui occorrono processori veloci e RAM elevata.

Chi usa molto il computer per lavoro, per studio, o anche solo per diletto, si sarà probabilmente trovato di fronte al problema di come sostituire un tasto che si è rotto o che non funziona più bene. Le donne, che solitamente portano le unghie più lunghe, non è raro che provochino la rottura fisica del tasto ma questo può accadere anche agli uomini che hanno uno stile di battuta sulla tastiera meno delicato. Personalmente confesso che quando uso un computer portatile per più di due anni, la rottura di uno o più tasti della tastiera è praticamente inevitabile.

Forse dipenderà dal fatto che premo sui tasti con troppa energia ma non credo di essere il solo a dover affrontare questo problema con una certa ricorrenza. Ovviamente si può provare a riparare da soli il tasto con colla molto resistente ma lo sconsiglio perché, se la colla finisce nei meccanismi della tastiera, poi si deve buttare il PC.

Ultimamente ho dovuto sostituire due tasti del mio computer portatile e, tutti i passaggi che ho compiuto, dall'acquisto degli stessi tasti alla loro sostituzione, costituiranno l'oggetto di questo articolo un po' diverso dal solito.



Pubblicato il 03/05/21 - aggiornato il  | Nessun commento :

App per recuperare SMS, Contatti, Foto e Video cancellati da Android

Abbiamo già visto come recuperare file cancellati definitivamente dal computer con Recuva e come ripristinarli con lo stesso software anche da chiavetta USB o SD Card. Questo programma non può essere usato per il recupero dei file eliminati dai dispositivi Android anche collegando lo smartphone e tablet al PC tramite cavo USB.

I migliori risultati per il recupero di questi file si ottengono utilizzando delle applicazioni che possono agire usufruendo dei permessi di root sbloccati dall'utente. In questo post vedremo come ottenere dei buoni risultati in tal senso attraverso una applicazione del Google Play Store che non ha bisogno di tali permessi.

Nelle informazioni su tale app viene specificato che con i permessi di root si potrebbe scansionare più a fondo la memoria del dispositivo mobile e quindi recuperare più file e informazioni cancellati. Nel mio test ho constatato che almeno il ripristino di foto e video cancellati definitivamente dal dispositivo porta a qualche risultato.



Pubblicato il 02/05/21 - aggiornato il  | Nessun commento :

Mostrare nei video una barra di avanzamento animata con percentuale

In questo post vedremo come realizzare una barra di avanzamento da mostrare nei video con cui visualizzare anche la percentuale di completamento di una azione. Lo faremo utilizzando il video editor DaVinci Resolve, installabile su Windows, Mac e Linux che ha anche una versione gratuita con moltissime funzionalità.

Si apre la home di DaVinci Resolve e si clicca su Scarica. Nella pagina che si apre si sceglie la versione 17 cliccando sul pulsante di sinistra relativo al nostro sistema operativo. Prima di scaricare il file di installazione si deve compilare un modulo con nome, cognome, indirizzo email, paese di residenza e andare su Registrati e Scarica.

Un utente Windows otterrà un file ZIP da scompattare cliccandoci sopra con il destro del mouse per poi andare su Estrai Tutto. Il contenuto è costituito da un file .exe su cui fare un doppio click e seguire le finestre di dialogo.

Dopo aver aperto il programma, visualizzeremo una finestra in cui andare su New Project, dare un nome al progetto e cliccare su Create. Finalmente si apre l'interfaccia di DaVinci Resolve che è costituita da sette schede: Media, Cut, Edit,  Fusion, Color, Fairlight, Deliver. Si apre direttamente la terza scheda Edit.