Pubblicato il 21/01/19 - aggiornato il  | Nessun commento :

Blogger: mostrare in una pagina tutti i post con una data etichetta

In questi ultimi giorni ho ricevuto diverse richieste su come mostrare i post di una data etichetta in una pagina statica di Blogger. L'obiettivo di questo genere di personalizzazione sarebbe quello  di creare un menù avente come voci le più importanti etichette del nostro sito su Blogger.

In questo modo il navigatore potrà scorrere titoli, miniature e incipit dei post a cui abbiamo aggiunto quella determinata etichetta. Il codice che vado a proporre funzionerà con i vecchi modelli di Blogger ma anche con i più recenti Temi Responsive. Si tratta di un javascript di un widget, adattato a questo scopo, che mostra invece tutti i post del blog in una sidebar.

Prima di passare alla illustrazione del codice è il caso di fissare l'attenzione su come funzionano le etichette di Blogger. In Blogger è possibile creare etichette di una parola, di due o più parole, con lettere minuscole, con lettere maiuscole, con accenti e perfino con apostrofi.  Si tratta di elementi case sensitive nel senso che per esempio l'etichetta Blogger sarà diversa dall'etichetta blogger la quale a sua volta lo sarà da BLOGGER.

Cliccando sul nome di una etichetta, nel footer del blog o nell'apposito widget delle etichette, verrà aperta una pagina con un indirizzo che ha questa struttura nomeblog.blogspot.com/search/label/etichetta.




Pubblicato il 20/01/19 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come dividere una foto con Gimp

In un precedente post abbiamo visto come si possa dividere una immagine con Photoshop utilizzando lo strumento Sezione che può essere selezionato anche dalla tastiera digitando "C" in Windows e in MacOSX. Adesso vedremo come effettuare la stessa operazione con il programma gratuito Gimp.

Si tratta del miglior programma open source per l'editing di immagini e le sue funzionalità sono paragonabili a quelle di Photoshop. Infatti anche in Gimp esiste un sistema per dividere le immagini in più parti. Si possono impostare le divisioni orizzontali e verticali anche in modo indipendente.

La divisione di una foto in parti è utile quando per esempio si voglia stampare un poster che abbia una dimensione superiore a quella della nostra stampante, che solitamente al massimo stampa formati di carta A4. La divisione del poster in più parti ci permetterà di salvare ciascuna di esse come file separati da stamparle singolarmente per poi unirle in un momento successivo.




Pubblicato il 19/01/19 - aggiornato il  | 2 commenti :

Bad Request 400 con Open Live Writer per Blogger - come risolvere

A partire dallo scorso 16 Gennaio tutti gli utenti di Blogger che utilizzavano Open Live Writer sono impossibilitati a pubblicare post con il loro Editor preferito, se negli articoli sono presenti delle immagini. 

Questa situazione si era già verificata nel Maggio del 2017 con lo stesso Error 400. Fu trovata abbastanza rapidamente una soluzione che consisteva nel creare manualmente un nuovo album su Picasa con il nome Open Live Writer, in cui sarebbero poi finite le immagini caricate con OLW. Era stato infatti messo il limite di 2000 immagini per ogni album e, arrivati a quel numero, Picasa non creava più gli album automaticamente.

Stavolta la situazione è diversa perché si tratta di una conseguenza del ridimensionamento di alcuni servizi, in primis di Google+, che ha portato alla modifica di alcune impostazioni. Nella fattispecie sono state deprecate le API di Picasa, storico servizio in cui finivano gli album delle foto caricate su Blogger.




Pubblicato il 18/01/19 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come creare quiz online con Fogli di Google Drive

Mi sono già occupato di come realizzare dei quiz utilizzando le risorse di Google con le quali ho mostrato come creare un quiz da pubblicare nel blog. Per la stessa funzionalità si possono anche usare Powerpoint, con cui creare quiz a scelta multipla, e il servizio 123ContactForm, utile anche per moduli di contatto, sondaggi e altri form.

In questo post vedremo come realizzare un quiz a risposta multipla usando Google Drive e un suo componente aggiuntivo. L'utente che riuscirà a rispondere esattamente a tutte le domande riceverà anche un certificato sulla sua performance.

Potrebbe essere una idea per i docenti che volessero testare la preparazione degli studenti. Il quiz sarà realizzato tramite un componente aggiuntivo della applicazione Fogli, presente in Google Drive. Il componente aggiuntivo in oggetto si chiama Flippity e offre una ventina di modelli tra cui scegliere quello che ci piace di più.



Pubblicato il 17/01/19 - aggiornato il  | Nessun commento :

12 app per scrivere libri

Gli autori, nella maggior parte dei casi, preferiscono un portatile in cui fissare le proprie idee e creare libri di narrativa, sceneggiature cinematografiche, manuali professionali o dispense scientifiche. Il laptop ha preso da tempo il posto della classica macchina da scrivere utilizzata da scrittori e giornalisti nel secolo scorso.

In un precedente post abbiamo già visto quelli che sono i 20 programmi più usati per la scrittura da computer. Ci sono però anche delle ottime applicazioni, sviluppate proprio per questo scopo, che possono essere usate come strumento principale per scrivere libri, o anche come modo alternativo, per non disperdere un particolare momento di creatività che può scattare anche quando l'autore è in mobilità.

Il vantaggio di queste applicazioni è duplice. Si può quasi sempre salvare il lavoro svolto e sincronizzarlo nel cloud per poi ritrovarselo nel computer; inoltre queste app sono quasi sempre gratuite, contrariamente ad alcuni programmi desktop. In questo post vedremo quelle che sono le applicazioni più utilizzate per la scrittura da dispositivo mobile, con un occhio particolare a quelle per i sistemi operativi Android.



Pubblicato il 16/01/19 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come creare gratis pagine web da desktop e da mobile

Chi possiede un dominio proprio può crearsi un sito con uno dei tanti CMS disponibili, anche gratuitamente. In realtà spesso uno spazio acquistato non è neppure necessario, perché ci sono piattaforme di blogging come Blogger, Tumblr, Wordpress.com e Wix che consentono di creare pagine web gratuitamente.

Si tratta di scelte che sono opportune quando si vuole creare un sito ma che sono oggettivamente sovrabbondanti se si vuole pubblicare una sola pagina web, per una qualsivoglia ragione. Ha infatti poco senso creare un blog per poter mettere online una sola pagina. Questa esigenza la si può avere per condividere gli estremi di un evento sportivo, per mettere in rete una cosa divertente o anche per questioni eminentemente personali.

Visto che il romanticismo pare tornare di moda, in occasione di un anniversario si può creare una pagina web pubblica per condividerlo con chiunque. In questo modo si possono fare dichiarazioni d'amore o anche puntualizzare una notizia falsa che ci ha coinvolto. In questo post vedremo quanto sia semplice creare una pagina web in pochi minuti senza bisogno di registrazione, senza conoscere alcun linguaggio di programmazione e in modo gratuito.




Pubblicato il 15/01/19 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come nascondere watermark nei video con DaVinci Resolve

DaVinci Resolve è un editor gratuito estremamente performante con una infinità di funzioni, basti pensare al suo manuale di istruzioni che è un PDF di più di mille pagine, scritte anche con testo a piccoli caratteri.

Può essere installato su OS Windows, MacOS e Linux andando sul pulsante Scarica per poi scegliere l'opzione di sinistra, DaVinci Resolve 15, cliccando sul sistema operativo del nostro computer. Nella pagina successiva si indica Nome, Cognome e indirizzo email per poi procedere al download del file di installazione.

Ho già spiegato come procedere nella installazione di DaVinci Resolve e illustrato quali siano i principali comandi della sua interfaccia, anche attraverso una Playlist di video tutorial. Tra le moltissime opzioni che consente DaVinci Resolve c'è anche quella della aggiunta di un watermark ai video.

Gli watermark, o filigrana in italiano, sono dei loghi o del testo che viene aggiunto solitamente in uno dei 4 angoli del video, per rendere immediatamente chiaro chi sia il suo autore, un po' come avviene per i canali televisivi, che hanno in basso a destra il nome della emittente. In questo post vedremo invece come nascondere gli watermark.




Pubblicato il 14/01/19 - aggiornato il  | Nessun commento :

Programmi per scrivere libri e sceneggiature

Non basta avere la creatività per scrivere un libro o una sceneggiatura cinematografica o televisiva, ci vogliono anche degli strumenti tecnologici che aiutino l'autore nella realizzazione del suo progetto.

Ci sono Editor di testi per desktop e pure per dispositivi mobili adatti a questo scopo. In genere l'autore professionista usa un computer portatile per fissare le idee, e salvare i capitoli della storia che sta scrivendo, ma ci sono anche persone che non volendo rinunciare a nessuno spunto di creatività, usano il tablet, o addirittura lo smartphone, per aggiungere contenuti al libro che stanno scrivendo.

Alcuni programmi sono pensati non solo come meri editor di testi, magari con qualche aggiunta grafica per chi si cimenta in sceneggiature, ma hanno anche strumenti sviluppati appositamente per superare il blocco dello scrittore che colpisce anche i blogger.

In questo post mi occuperò di indicare i migliori programmi desktop da usare per scrivere romanzi, partendo da quello più minimalista per poi passare a quelli a pagamento. Ricordo che le sceneggiature sono solite essere divise in tre categorie, non rigidamente distinte: sceneggiature all'italiana, alla americana e alla francese.
  1. Sceneggiatura all'italiana con le pagine divise in due. Nella parte sinistra c'è la parte descrittiva con le didascalie mentre sulla destra ci sono i dialoghi dei personaggi
  2. Sceneggiatura alla americana in cui sia le didascalie che i dialoghi sono nella parte centrale della pagina. Le didascalie occupano tutta la pagina mentre i dialoghi sono incorporati nel centro
  3. Sceneggiatura alla francese che è una via di mezzo tra le precedenti con in alto a destra la parte descrittiva e in basso a sinistra i dialoghi dei personaggi. Sembra che sia il modello meno usato.