Pubblicato il 26/05/19 - aggiornato il  | Nessun commento :

Aggiungere watermark trasparenti alle foto senza programmi

Per la maggior parte delle operazioni grafiche sulle immagini non occorre usare degli editor desktop, come Photoshop e Gimp. Questi sono necessari solo quando si vogliano apportare delle modifiche sofisticate. Se si tratta solo di ridimensionare, ruotare o ritagliare le foto, è molto più semplice usare delle applicazioni browser.

Aprire programmi come Gimp e Photoshop non è così immediato e ci vogliono diversi secondi perché diventino operativi. Con applicazioni per il browser da usare al loro posto è invece tutto più rapido e direi anche più intuitivo. Poi, dopo che si è presa un po' di pratica, con gli editor online si possono apportare modifiche anche più complesse, rendendo l'uso degli editor grafici un evento sempre più raro.

Abbiamo visto quelle che sono le funzionalità di applicazioni browser che possono essere considerate come dei veri Photoshop online. Segnatamente ho recensito Photopea e le due versioni di Pixlr Editor. La prima versione dell'editor di Pixlr è basata su Adobe Flash Player, ed è tuttora utilizzabile con Chrome almeno fino a Dicembre 2020, quando questo browser cesserà di supportare la tecnologia Flash.




Pubblicato il 25/05/19 - aggiornato il  | Nessun commento :

Creare un username originale e controllare che non sia già in uso

Una decina di anni fa chiunque nel web si presentava, non con il suo vero nome, ma con un username, che veniva anche spesso chiamato nickname o semplicemente nick, non solo per questioni di privacy ma perché quella era la moda imperante al momento. Poi in molti non avevano problemi a rivelare le proprie generalità.

Con la guerra intrapresa da Facebook contro i profili fake, con la possibilità di avere account verificati di Twitter e con la richiesta delle generalità anche per i servizi gratuiti, la scelta dell'username è passata un po' di moda. Anche Google ha chiesto autorevolezza agli amministratori dei siti e delle pagine web, premiando chi in rete si presentava con il suo vero nome e cognome.

Ancora adesso però gli username, o nickname o nomi utente che dir si voglia, hanno la loro importanza. Questi non sono più delle identità online indipendenti, ma sono associati al vero nome, e sono diventati una specie di "soprannome", utilizzato specialmente su Twitter, nel Canale Youtube e nelle chat in genere. La scelta di un nome utente di successo, e non ancora in uso, può ancora fare la differenza per l'affermazione di un sito, di un canale e di un brand in generale.




Pubblicato il 24/05/19 - aggiornato il  | Nessun commento :

Visualizzare o modificare autore, camera e copyright di una foto editandone i metadati

Quando viene scattata una foto, nel supporto digitale della fotocamera non rimangono solo i pixel dell'immagine, ma anche quelli che sono chiamati i metadati e che contengono delle informazioni sui dati tecnici dell'ottica utilizzata ma anche opzionalmente sull'autore della foto e sullo stato del copyright.

Quando si modifica una immagine con uno strumento di grafica si può decidere di salvare o meno questi metadati, che occupano un po' di spazio e che quindi rendono il file più pesante. I metadati possono essere visualizzati secondo vari standard. Il più usato è EXIF ma esistono anche i metadati con standard XMP, utilizzati per lo scambio di queste informazioni tra i programmi di Adobe.

I dati IPTC riguardano le informazioni sul contenuto visivo dell'immagine, le informazioni di contatto del fotografo, la descrizione della stessa foto e l'esistenza o meno del copyright sulla immagine. I dati sulla fotocamera includono marca, modello, velocità otturatore e numero di apertura. Sono inoltre presenti i dati sul file come la data della sua creazione, la sua dimensione e la risoluzione in pixel della immagine.



Photoshop online con due versioni di Pixlr Editor per modificare le foto

Mi sono già occupato dell'eccellente tool Pixlr Editor creato appositamente per modificare le immagini online con degli strumenti paragonabili a quelli presenti su Photoshop e Gimp.

Lo presento nuovamente perché al vecchio strumento, che era basato su Adobe Flash Player, ne è stato aggiunto uno nuovo che non ha bisogno di questo plugin e che offre innumerevoli funzionalità.

Chi non sia molto pratico dei programmi di grafica, e debba modificare delle foto, può usare questi due tool in modo gratuito e che hanno delle procedure più intuitive di quelle tipiche di Photoshop e Gimp.

Oltre al nuovo strumento, è rimasto disponibile anche quello vecchio a beneficio di quelli che lo conoscono da tempo e che sono già abituati a usarlo. Come certo saprete il plugin Flash Player può essere attivato dal browser Chrome senza bisogno di installare nulla. Tale plugin non sarà però più supportato dal Dicembre 2020.



Pubblicato il 23/05/19 - aggiornato il  | Nessun commento :

Aumentare o diminuire lo spazio tra due oggetti HTML del blog

Farò riferimento a un sito su piattaforma Blogger ma i concetti espressi in questo articolo sono di tipo generale e la procedura per aggiustare lo spazio tra i vari elementi del layout rimane valida per qualsiasi pagina web.

La struttura tipica di un blog, o di un sito, prevede una intestazione, poi eventualmente un menù posto subito sotto. Scorrendo verso il basso in genere c'è il titolo del post seguito dal contenuto dello stesso.

Tra questi elementi si possono inserire annunci pubblicitari, widget, immagini o altri oggetti HTML. Queste modifiche solitamente lasciano degli spazi che non sono mai quelli auspicati dallo webmaster. I vari elementi si possono mostrare o troppo attaccati o troppo staccati, lasciando uno spazio indesiderato.

Vedremo come risolvere il problema con un codice HTML e eventualmente con un codice CSS. Fondamentale però è conoscere i blocchi di codice di almeno uno dei due elementi da avvicinare o distanziare.




Pubblicato il 22/05/19 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come aggiungere una cornice esterna a una foto

Nei precedenti articoli abbiamo visto rispettivamente come aggiungere un bordo interno a una immagine e come creare o aggiungere un motivo a Gimp, in modo da usarlo per riempire selezioni o aree di immagini con il celebre editor grafico.

Adesso vedremo una semplice applicazione di queste funzionalità per creare una immagine con una cornice al suo esterno. La cornice potrà essere costituita da un motivo già presente su Gimp, da un pattern creato da noi o da una texture scaricata scaricata da internet.

Effettuando delle ricerche con parole chiave come free texture o free pattern o free picture frames, si possono trovare innumerevoli sfondi piastrellabili o meno da usare come cornici delle nostre foto.




Come seguire di nascosto utenti su Twitter

Twitter non è ancora riuscito a monetizzare adeguatamente tutto il traffico che riceve ma sta diventando sempre più importante nella vita sociale delle nazioni. Basti pensare che molte notizie politiche, anche a livello internazionale, provengono da Twitter. La maggior parte dei personaggi pubblici dello spettacolo, dello sport e della cronaca in genere, hanno il loro account Twitter, anche se per i contributi multimediali in molti preferiscono Instagram.

La recente modifica del numero massimo di caratteri per ogni tweet, passato da 140 a 280, ha permesso agli utenti di pubblicare testi più esaurienti e non eccessivamente sintetici come succedeva in precedenza.

A differenza di Facebook che è fondato su relazioni di amicizia e quindi privato, Twitter è stato pensato come pubblico fin dalla nascita. Per venire incontro ad altre esigenze è noto a tutti che su Facebook si possono pubblicare aggiornamenti di stato pubblici e che su Twitter si possono creare account privati, però si tratta di eccezioni.




Pubblicato il 21/05/19 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come scoprire il proprietario di un'auto dalla targa

Se venite fermati per dei controlli dalla polizia stradale, il vostro numero di targa verrà immesso nel loro database per scoprire eventuali situazioni di criticità e controllare l'autenticità dei dati.

Nei film e nelle serie televisive questi controlli sono più rapidi e capillari di come avviene nella realtà ma questa metodologia per controllare le strade, e soprattutto i veicoli e i loro conducenti, è ormai di uso comune e non limitata alle fiction televisive o cinematografiche.

Molto più modestamente anche un semplice cittadino può trovare facilmente informazioni su un veicolo semplicemente facendo una ricerca con la sua targa. Si possono fare ricerche con targhe di automobili ma anche con targhe di moto e persino di rimorchi.

Ci sono poi opzioni di ricerca gratuite e altre a pagamento. Conoscere il proprietario di un'automobile dal numero di targa è importante specie se si prende in considerazione l'ipotesi di acquistare un'auto di seconda mano.