Pubblicato il 02/12/22 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come allegare cartelle a email con Windows e con Android

Non passa giorno che per le ragioni più disparate non riceviamo o non inviamo email alcune delle quali hanno anche uno o più allegati. Il limite massimo della pesantezza degli allegati è di 20MB per Outlook e di 25GB per Gmail.

Per allegati più grandi, p.e. su Gmail, i file verranno caricati su Google Drive e verrà allegato solo il loro link. In compenso il numero massimo degli allegati inseriti in una singola email è molto alto, p.e. su Gmail è di 500.

È però evidente che se si devono allegare un grande numero di file a una email, quello di farlo singolarmente non è una buona idea, visto il tempo che si impiegherebbe, senza contare la difficoltà del destinatario nell'organizzarli.

La soluzione più immediata sarebbe quella di racchiudere gli allegati in una cartella per poi aggiungerla come allegato. C'è però il problema che nelle email di qualunque servizio si possono allegare solo i file e non le cartelle.



Pubblicato il 01/12/22 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come liberare spazio su WhatsApp per Android con 3 sistemi

WhatsApp non memorizza i dati nei suoi server quindi le immagini, i video, i documenti, le note vocali, i file audio, le GIF, e tutto quello che è stato inviato o ricevuto tramite questa app di messaggistica istantanea, viene archiviato nello smartphone occupando parecchio spazio. Inoltre anche se si eliminano chat che non ci interessano più, i file multimediali in esse contenuti rimangono comunque nelle cartelle del cellulare a nostra insaputa.

Le conversazioni particolarmente importanti possono essere salvate impostando un backup su Google Drive. Vi si possono salvare anche i video inviati e ricevuti però lo spazio a disposizione con un piano gratuito su Google Drive è modesto. Molte conversazioni però non sono più così importanti, almeno dopo un certo lasso tempo.

I file inviati e ricevuti rimangono però nel nostro dispositivo e finiscono per occupare parecchia memoria che invece sarebbe utile per altre archiviazioni. In questo post vedremo come liberare spazio eliminando quei contenuti di WhatsApp che ormai sono di scarso interesse. La loro eliminazione può essere selettiva o  addirittura radicale.



Pubblicato il 30/11/22 - aggiornato il  | Nessun commento :

Aumentare o diminuire il volume dell'audio di un video o di sue parti

La regolazione del volume di un file audio può essere fatta con il programma open source Audacity ma questo non può essere fatto in modo ottimale per il suono di un file video visto che con Audacity non si potrebbe esportare il risultato finale in formato video. Dobbiamo quindi usare degli editor video che supportino anche l'audio editing.

Ovviamente ce ne sono tanti in grado di farlo, da DaVinci Resolve a Adobe Première. In questo articolo mi limiterò a mostrare come regolare l'audio, in tutto o in parte di un video, con i semplici Shotcut e ClipChamp.

Per installare Shotcut si va su Click to Download, si chiude la pubblicità quindi un utente Windows scaricherà un file .exe dal link Windows Installer, indifferentemente da FossHub o da GitHub. Con un doppio click sul file .exe si potrà installare il programma seguendo le finestre di dialogo. Si tratta di un software in cui sono presenti anche molti filtri audio, già visti tra l'altro per aggiungere effetti di dissolvenza in entrata e uscita.



Pubblicato il 29/11/22 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come rilevare chi è connesso alla nostra rete internet e allo Wi-Fi

Se utilizzate una password forte per la connessione al segnale del vostro Wi-Fi è improbabile che qualcuno vi si connetta abusivamente. Tuttavia può capitare di condividere il nostro segnale con amici, vicini di casa che possono poi utilizzare la connessione in forma stabile mentre noi la avevamo concessa solo per una necessità provvisoria.

La scansione dei dispositivi connessi alla sorgente internet a cui siamo abbonati nel nostro appartamento può essere eseguita in modo molto semplice con delle applicazioni gratuite che ci danno la possibilità di visualizzare tali dispositivi e quindi di individuare quelli che riteniamo siano abusivi. Il grande sviluppo di internet negli ultimi anni è stato tale che in una casa abitata da un nucleo di 3 persone ci possano essere una quindicina di dispositivi connessi.

Tra smartphone, tablet, collegamenti ethernet ai vari computer, Alexa, Google Assistant, TV Box, TIMVision Box, Smart TV, Chromecast e altro ancora non è difficile raggiungere un tale numero di dispositivi connessi.



Pubblicato il 28/11/22 - aggiornato il  | Nessun commento :

Effetto neve che cade aggiunto nei video con DaVinci Resolve

In questo periodo dell'anno a qualcuno verrà in mente di aggiungere una nevicata in un video per donargli un effetto invernale. Con DaVinci Resolve questo può essere fatto facilmente visto che c'è un preset già predisposto in tal senso che può anche essere ulteriormente personalizzato dagli utenti. L'ultima versione rilasciata è la 18.1.

Per installare DaVinci Resolve si clicca sul pulsante Download Gratuito. Nella pagina successiva si può scegliere tra i bottoni di sinistra, per la versione gratuita, e quelli di destra per DaVinci Resolve Studio, per quella a pagamento. In entrambi i casi ci sono tre opzioni a seconda del nostro OS Windows, Mac e Linux.

Un utente con un PC Windows scaricherà un file ZIP da 3,05GB che dovrà scompattare cliccandoci sopra con il destro del mouse per poi andare su Estrai Tutto -> Estrai oppure optare per scompattare l'archivio con 7-ZIP.



Pubblicato il 27/11/22 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come inserire nei documenti di Word Modelli 3D e animazioni in GIF

L'inserimento di immagini statiche in formato JPG è cosa comunissima in tutti i processori di testo. Nei più importanti programmi di Office è possibile anche aggiungere immagini animate in formato GIF e pure dei modelli in tre dimensioni presi dalla libreria della Microsoft ma anche caricati dal computer dopo averli trovati online.

In questo post vedremo come aggiungere questi elementi a documenti di Word ma la procedura è identica anche con Excel e Powerpoint. Specie le GIF stanno vivendo un periodo di grande interesse dopo anni di oblio dovuti alla loro pesantezza. Sono supportate praticamente da tutti i social e sono alla base di molti Meme.

Il procedimento per aggiungere GIF a un documento di Word non differisce da quello per inserire immagini statiche. Dopo averle aggiunte si potranno ridimensionare, posizionare e ruotare come le altre foto. La differenza sostanziale sta nel fatto che si potranno anche riprodurre all'infinito e mettere in pausa con pulsanti sovrimpressi.



Pubblicato il 25/11/22 - aggiornato il  | Nessun commento :

Titoli di testa e di coda scorrevoli dal basso aggiunti ai video con Shotcut

Nei film e nei prodotti televisivi si vedono quasi sempre i titoli di testa e di coda. Solitamente i primi sono sovrimpressi  mentre i secondi spesso vengono mostrati su uno sfondo nero che scorrono dal basso verso l'alto.

In questo articolo mostrerò come aggiungere titoli di testa e di coda ai video con Shotcut. Li inserirò entrambi che si spostano dal basso verso l'alto con un movimento continuo. Chi volesse mostrare i titoli di testa con uno stile diverso, visualizzandoli singolarmente, può consultare questo post in cui vengono inseriti sempre con Shotcut.

A chi ancora non avesse questo programma nel computer ricordo che Shotcut è un software open source, e quindi gratuito, che può essere installato su Windows, Mac e Linux. Nella home appena linkata si va su Click to Download e si chiude il banner pubblicitario. Nella finestra che si apre, un utente Windows cliccherà sul link Windows Installer in uno dei due siti FossHub e GitHub per scaricare un file .exe su cui fare un doppio click.



Pubblicato il 24/11/22 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come applicare lo zoom a un dettaglio di un video con Shotcut

Lo zoom è uno strumento molto usato dai cameraman quando vogliono mostrare un dettaglio dell'ambiente che stanno riprendendo. In genere si tratta di un effetto applicato in diretta dall'operatore della cinepresa durante una trasmissione televisiva o durante le riprese di un film o di una serie TV. Solitamente si mostra con un ingrandimento progressivo un dettaglio per poi tornare alla visualizzazione completa di tutta la scena.

L'avvicinamento della camera al dettaglio è denominato sinteticamente Zoom In mente per l'allontanamento si parla di Zoom Out, con due termini inglesi entrati ormai a far parte dell'uso quotidiano anche in italiano.

In questo post vedremo come selezionare una clip di un video in cui applicare all'inizio uno Zoom In, seguito da uno Zoom Out, così come accade nelle riprese televisive. L'effetto dello zoom può infatti essere applicato anche a un video già girato. Abbiamo già visto come applicare lo Zoom Dinamico di DaVinci Resolve. In questo articolo vedremo invece come usare un filtro di Shotcut e la funzionalità dei Fotogrammi Chiave per lo zoom.