Pubblicato il 27/12/12e aggiornato il

Come visualizzare i Rich Snippet nei risultati di ricerca.

Come attivare e monitorare il Rich Snippet Tools di Google per visualizzare le informazioni sull'autore e la sua immagine nei risultati di ricerca.
Quando fate delle ricerche su Google avrete certamente notato che alcuni risultati sono più evidenti di altri perché hanno anche l'avatar dell'autore della pagina oppure la valutazione se si tratta di una applicazione per cellulari. La maggiore visibilità di questi risultati li avvantaggia nel momento in cui l'utente sceglie di cliccare su uno di questi. Google non garantisce che userà sempre le informazioni inserite tramite markup ma durante la scansione del sito controllerà che questi dati siano presenti.

I Rich Snippet dovrebbero quindi essere inseriti da tutti gli webmaster per migliorare le performance dei loro siti. Si possono inserire nelle modalità Microdati (consigliata), Microformati o RDFa. Google supporta i Rich Snippet per Recensioni, Persone, Prodotti, Attività commerciali e Organizzazioni, Ricette, Eventi, Musica e Contenuti video. Nel contesto di questo post mi occuperò soltanto di come visualizzare le informazioni dell'autore del sito.

Condizione necessaria per avere un Rich Snippet nei risultati di ricerca delle nostre pagine è quella di avere un account Google Plus. Bisogna quindi fare dei collegamenti incrociati tra il Profilo Google+ e i nostri siti. Nelle pagine del blog dovremo inserire un collegamento al profilo Google+ di questo tipo

<a href="https://plus.google.com/111056841635962157738?rel=author">Google+</a>

dove dovrà essere incollato l'URL del Profilo su Google Plus. Al posto di Google+ penso possa essere inserita una immagine come per esempio una icona per poi visualizzarla nella sidebar in questo modo

<a href="https://plus.google.com/111056841635962157738?rel=author"><img src="URL_ICONA" alt=Google+" title="Google+"></a>


Il dato fondamentale è il tag rel=author che indica a Google chi sia l'autore della pagina. Bisogna quindi andare sul nostro Profilo Google Plus per aggiungere un link reciproco al nostro sito nella sezione Contributore di > Aggiungi link personalizzato

link-personalizzato-google-plus

per poi digitare nome e URL del sito nei due campi che si aprono. Si va ovviamente su Salva per terminare l'inserimento del link. Possiamo aggiungere tutti i siti che possediamo che poi saranno visualizzati nel nostro Profilo accanto a Contributore di e sotto a Altri Profili.

Se abbiamo unificato i Profili di Blogger e di Google Plus e se inoltre abbiamo inserito un gadget di Google Plus nel nostro sito, il link con rel=author sarà già presente. E' inoltre utile inserire anche il gadget della pagina brand con il tag rel=publisher che collega sito e pagina business. Se si possiede un dominio personalizzato con una email che riprende il nome del nostro dominio si può inviare l'indirizzo di posta elettronica a Google attraverso il programma della Attribuzione Contenuti altrimenti detto Google Authorship. In questo caso si riceverà comunicazione da Google di essere stati accettati nel programma e inizieremo a visualizzare il nostro avatar nei risultati di ricerca.

STRUMENTO DI TEST PER I DATI STRUTTURATI

Google mette a disposizione degli utenti un tool per verificare che tutti gli adempimenti per ottenere questa funzionalità siano stati effettuati correttamente. Si accede agli Rich Snippet Tools e si incolla l'indirizzo di una nostra pagina web o della homepage del sito

google-test-dati-strutturati

Si va su Anteprima e si può vedere come comparirà quella data pagina nei risultati di ricerca

google-testing-tool-reach-snippet

Nella sezione Autore si vedrà se sia stato verificato o meno il Profilo dell'autore della pagina mentre nella sezione Editore se sia stata collegata la pagina brand di Google Plus. Scorrendo il tool si potranno visualizzare ulteriori informazioni sui dati strutturati e se fossero presenti degli errori. C'è da dire che non occorre inserire tutti i microformati ma solo quelli obbligatori. Un errore abbastanza comune è quello del campo Missing Required Field Update. Nella parte bassa della pagina in Property si potranno visualizzare i dati associati a ciascuna pagina di cui si sia monitorato l'URL. Nello screenshot sottostante si può vedere come sia stato anche rilevato l'ID della applicazione Facebook

property-tool-reach-snippet

E' evidente che essere su piattaforma Blogger semplifica di molto l'acquisizione di questi dati che in molti casi è automatica. Se dopo aver eseguito tutte queste procedure non si visualizzasse il Rich Snippet nei risultati di ricerca significa che non sono state rispettate una o più linee guida di Google.

reach-snippet-risultati-ricerca

Con questa procedura gli utenti vedranno dei risultati di ricerca che hanno anche il nome vero dell'autore insieme al suo avatar e questo li potrà certamente invogliare a cliccare su quei risultati piuttosto che su altri di cui non si conosca la provenienza e non sia stata verificata l'autorevolezza.




10 commenti :

  1. rel author stavolta è messo dopo, ed hai aggiunto un punto interrogativo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @AndreaSapuppo
      Google ha cambiato le istruzioni. Comunque funziona anche se inserito viene in questo modo rel="author" come attributo del collegamento. In questo caso invece viene messo direttamente nel link dopo il punto interrogativo che si usa appunto per queste cose come per esempio nei widget che hanno i feed come quello degli ultimi post o degli ultimi commenti.

      Elimina
  2. Non capisco come mai ma oramai da mesi l'anteprima del Rich Snippet Tools mostra il mio blog con correttamente con l'avatar, mentre nelle ricerche effettive poi non compare.

    http://prevalentementeanime.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @AcaliaFenders
      Il tuo problema è comune a molti. Se posso fare una ipotesi è che questa funzione è stata implementata ancora da poco tempo e quindi non è stata ancora attivata per tutti gli autori e per tutti i siti. Se nel Tool l'avatar si vede vuol dire che la procedura va bene quindi credo sia solo il caso di aspettare. Puoi pure provare a rivolgerti a qualche forum che tratti i temi della ricerca per vedere se qualcuno con il tuo stesso problema abbia risolto.

      Elimina
    2. Ok, aspetterà ^^
      Grazie per la risposta!

      Elimina
  3. Buongiorno Ernesto,
    ieri pomeriggio ho aggiunto le informazioni sull'autore, ho controllato con il tool e l'avatar viene visualizzato correttamente.
    Più o meno quanto tempo ci vuole affinché "l'avatar" venga visualizzato anche nei risultati di ricerca?

    Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A saperlo! A me si visualizzava correttamente l'avatar nelle ricerche ma da un po' di tempo non è più così. E' una cosa ancora in sperimentazione.
      @#

      Elimina
    2. Perché sopra l'antipixel rel="author" lo dovresti mettere dopo il link ma non attaccato al link. Deve venirti una cosa simile a questa:
      href="https://plus.google.com/NUMERI DEL CODICE/about" target="_blank" rel="author" title="googleplus"
      Col metodo che usi tu a me non funzionava sempre. Forse è solo un caso però potresti provare. Oppure il problema potrebbe essere che l'altro link sotto il Creative Commons non ha il rel author.

      Elimina
    3. Non credo dipenda da quello. Prima andava bene e anche il tool va bene. Però in effetti ci sono troppi nomi miei nella pagina
      @#

      Elimina
    4. Ok, grazie per la risposta.

      Elimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.