Pubblicato il 08/11/10 - aggiornato il  | 89 commenti :

Cosa fare durante il passaggio da un sito Blogspot a un dominio personale.

Come risolvere le problematiche del passaggio da un sito blogspot a un dominio personalizzato di Blogger.
La maggior parte delle persone che inizia la grande avventura del blogging sceglie un servizio gratuito. Non sto a elencare tutti quelli disponibili ma sono veramente tanti. I più usati sono Wordpress.com, Splinder e soprattutto Blogger, di proprietà di Google da diversi anni. E' notizia di qualche settimane fa che la Microsoft ha chiuso Live Space e ha dato la possibilità ai suoi 30 milioni di utenti di passare a Wordpress.com con pochi click.
I molti che hanno già compiuto questo passo facendo il redirect da miosito.blogspot.com a www.nomeblog.com, o si accingono a farlo, ho pensato che forse avrebbero bisogno di un articolo che fissi le priorità, i problemi, le possibili soluzioni e i dubbi che potrebbero sorgere durante questo passaggio.
Scelta del dominio
Questo è un aspetto molto importante che deve essere soppesato parecchio. Ci possono essere tre possibilità
  1. Il nostro brand è diventato molto conosciuto in rete
  2. Pur essendo conosciuti non lo siamo tanto da non poter cambiare "denominazione sociale"
  3. Il nome del blog è sostanzialmente diverso dal suo URL
Nel primo caso la scelta più ovvia è quella di scegliere un dominio del tipo www.miobrand.com o, se non è disponibile, www.miobrand.net o .info o .org. Ricordo che con Google non è possibile avere dei domini .it. Negli altri due casi occorre scegliere un indirizzo che sia compatibile con le parole chiave con cui vogliamo essere trovati. Lo strumento di elezione per trovare l'indirizzo più adeguato è quello di analizzare i dati delle ricerche con Google Insight for Search. Dopo essere entrati nel servizio si inseriscono le keyword che ci interessano per visionare il volume delle ricerche in Italia e nel mondo. Si possono avere dei dati disaggregati anche per quelle che vengono definite "sottoregioni" e che sono sostanzialmente le Province.
Molte lettrici di questo blog si occupano di trucco, make-up, abbigliamento, nail-art, moda, fashion e così via. La keyword "trucco" non può essere considerata valida perché può essere associata a molti altri significati.  Per le altre ho fatto una piccola prova e ho inserito tre chiavi separate da una virgola nell'apposito form; ecco il relativo screenshot
google-insight-for trend
Si vede dal grafico che, in Italia, la parola chiave moda batte nettamente fashion e makeup. Bisogna fare però alcune considerazioni
  1. La parola chiave makeup ha altre varianti come make-up o make up. I relativi dati non sono importanti ai fini di questo post ma devono essere presi in considerazione all'atto della scelta del dominio
  2. Il fatto che una parola chiave sia più ricercata di un'altra non è detto che sia quella giusta perché certamente ci saranno anche molti siti che già la usano negli URL e nei nomi.
  3. Si deve associare questi dati anche a una ricerca su Google per verificare se esistono già siti importanti con nomi simili a quello che ci accingiamo a  scegliere.
  4. La cosa migliore sarebbe quella di trovare un nome di nicchia che abbia buoni volumi di ricerca e ancora non sia stato scelto da nessuno come dominio
  5. Non è detto che si debba mettere nell'URL una sola parola chiave. In quello di questo blog ce ne sono ben tre: idee, computer e internet.
Passaggio da Blogspot a un dominio personalizzato
Dopo aver scelto il nome del dominio si procede al suo acquisto mediante Google (circa 10 dollari annui). Non sto a ripetere come si fa perché ho già pubblicato un tutorial su come passare a un dominio personalizzato che è ancora attuale. Mentre in un altro articolo ho illustrato nel dettaglio il passaggio da Blogspot a un dominio di secondo livello. In questi due articoli ci sono anche moltissimi commenti che vi daranno ulteriori utili informazioni.
Cosa succede i primi giorni del passaggio?
Nella Bacheca di Blogger potete scegliere di visualizzare il blog con il vecchio o con il nuovo URL. Vedrete un messaggio che vi informerà che il blog è in fase di transizione e che ci potrebbero volere anche te mesi. In realtà basta molto di meno. I problemi che possono sorgere riguardano:
  1. I widget che abbiamo inserito noi che potrebbero non visualizzarsi più correttamente
  2. I widget nativi di Blogger che si vedono bene nel nuovo URL ma non nel vecchio o viceversa
Il consiglio è di attendere qualche giorno che si stabilizzi il tutto. Per quanto riguarda per esempio Google Friend Connect ci vogliono circa due o tre giorni perché torni alla normalità. Per i widget inseriti da noi, che potrebbero essere degli slideshow, dei menù o altre personalizzazioni, può capitare che diventino incompatibili. Si può provare a disinstallarli e installarli nuovamente ma non sempre il risultato è assicurato.
Come comportarsi con gli Strumenti per Webmaster?
Il sito che abbiamo acquistato è a tutti gli effetti nuovo, quindi dobbiamo aggiungerlo agli Strumenti per Webmaster senza eliminare l'altro sito blogspot. Occorrerà anche inviare una o più sitemap a seconda del numero di articoli che si è pubblicato. Dopo 24 ore vedrete che, sia il nuovo che il vecchio sito, avranno zero come numero di URL indicizzati mentre sarà visibile una croce rossa accanto alla sitemap del vecchio URL. Niente panico, è normale. Vedrete che, dopo ogni scannerizzazione da parte di Google, il numero di URL indicizzati aumenterà fino a diventare superiore a quello di partenza! Ci sarà anche una corrispondenza pressoché perfetta tra gli articoli indicizzati nelle sitemap dei due URL.
Cosa fare con FeedBurner, gli aggregatori e Google Analytics?
Se avete creato un account FeedBurner per il vostro sito non c'è assolutamente nulla da cambiare perché i feed saranno automaticamente rediretti. Chi li ha sottoscritti o ha sottoscritto la newsletter non si accorgerà di nulla. Leggerà gli articoli nel Feed Reader o leggerà le email della newsletter esattamente come prima. Anche nel caso di Google Analytics, per monitorare le statistiche del blog, non c'è nessuna nuova configurazione da effettuare. Il codice che avete inserito nel modello sarà ancora presente e continuerà come prima a generare rapporti sui dati del sito.
Un discorso a parte meritano gli aggregatori, o social bookmarking, che ripubblicano i vostri articoli come Wikio, Il Bloggatore, Fai Informazione, Digg, Liquida, Blogbabel o BlogLovin. Essendo dei servizi basati sui feed, continueranno a ripubblicare come al solito i vostri post. Però la scheda del vostro blog sarà sempre del tipo miosito.blogspot.com. Secondo me quindi conviene  iscriversi nuovamente a questi servizi con il nuovo URL, in modo da creare una seconda scheda con il nuovo dominio. L'URL dei feed, essendo lo stesso del precedente dominio, è forse opportuno modificarlo comunicando quello canonico dei blog su Blogger se in precedenza avevamo comunicato quello di FeedBurner o viceversa.  
I visitatori diminuiranno di molto?
Questo è naturalmente un tema molto sentito e non si può dare una risposta univoca. Posso dire che, per quanto mi riguarda, hanno avuto un crollo iniziale del 30-35% (dopo i primi tre giorni di calma piatta), poi i visitatori sono lentamente aumentati fino a raggiungere e superare i dati di prima del passaggio. Non posso affermare che sarà per tutti così ma ritengo che lo sarà certamente per la maggioranza di voi.
Ho già pubblicato una analisi del passaggio al dominio personalizzato in cui ho dato conto dell'indicizzazione degli articoli, delle visite e dell'Alexa Rank. Come integrazione a quel post vi dico che le visite attuali sono circa il 15-20% in più rispetto a quelle riportate nell'articolo, che gli URL indicizzati sono ancora in crescita e che l'Alexa Rank (posizione del sito a livello mondiale) di questo blog è attualmente 80.534 contro 95.062 di quando avevo scritto il post. Ha quindi guadagnato circa 15.000 posizioni. Non posso ovviamente dire quanto questo sia dovuto al dominio personalizzato o alla pubblicazione di post che abbiano avuto un particolare successo però i dati sono altamente positivi.
Cosa fare con la casella di ricerca
In un blog su Blogger è fondamentale usare una casella di ricerca per permettere ai lettori di trovare nel nostro dominio i contenuti che li interessano. Si può usare il widget ufficiale di Blogger oppure creare un motore di ricerca personalizzato con Adsense. Nel caso del widget di Blogger credo che dovremmo aspettare un po' prima che si assesti da solo. Per la ricerca effettuata mediante Adsense, che tra l'altro porta anche ricavi non elevati ma neppure trascurabili, si deve creare un nuovo motore inserendo i due URL, quello vecchio e quello nuovo, nella lista dei domini. Per una illustrazione più puntuale consultate il post su come creare un motore di ricerca quando si cambia dominio.
Nel caso abbia tralasciato qualche problematica vi chiedo di farmelo presente nei commenti in modo da aggiornare l'articolo in un secondo momento.




89 commenti :

  1. Ernesto santo subito!

    grazie mille del post, mi sono tranquillizzata.

    Altro dubbio che mi rimane è se devo cambiare l'indirizzo del sito anche nell'account di analytics o meno. Per ora mi sembra che stia continuando a raccogliere i dati ma non so...

    il dubbio su feedburner e la newsletter invece me lo hai già chiarito.

    Grazie di tutto!

    RispondiElimina
  2. Dopo la statua, propongo la beatificazione!

    Io ancora non ho pensato a fare un simile passaggio, ma dovesse balzarmi l'idea in mente ora so cosa devo considerare e come devo agire!
    Grazie mille!

    RispondiElimina
  3. Ho intenzione di passare ad un dominio personalizzato. Volevo chiederti, le pubblicità(tipo AdSense) vengono retribuite meglio sui domini di primo livello?

    RispondiElimina
  4. @filokalos
    @Lydia
    Felice se il post vi è utile


    @Maxso
    Sul tuo quesito non saprei dirti ma credo che non ci sia relazione. Però un dominio personalizzato può avere più chance di catturare investitori per il targeting per il posizionamento o che chiedano di inserire dei banner fissi nel sito.

    RispondiElimina
  5. Anche io dopo alcune riflessioni ho fatto li grande passo, e devo dire che le tue considerazioni fanno il punto su tutti i dettagli del passaggio .
    Personalmente non ho spostato il mio blog principale, che considero ancora come un'appendice personale perchè è stato il mio primo blog e quello in cui mi concedo anche qualche sfogo, ma ho spostato un blog che considero utile e che non aveva un alto pr o numero di letture e di cui in effetti volevo cambiare il nome per via di alcune incertezze in fase di partenza. Il passaggio ha fatto aumentare le visite, direi che c'è una maggiore predilizione di utenza verso i domini di secondo livello. Oltre a questo ho deciso di creare un nuovo dominio per intraprendere un progetto collaborativo di blog che può infilarsi nelle serp con l'affidabilità di un .net e rimandare poi ai blog originari per la lettura dei post integrali. In questo caso ho impiegato 2 giorni per trovare un dominio adatto, dovendolo creare nuovo non volevo accontentarmi di un nome di ripiego ma sondare tra centinaia di varianti fino a trovarne una che mi soddisfacesse, e alla fine l'ho trovata (rotocalco.net, se ti va di darci un'occhiata).
    Ecco, una cosa però non sono ancora riuscita a farla, a trovare una sitemap accettata dagli strumenti per webmaster. Altra questione da risolvere: ma il blog lo posso aggiungere anche dal pannello di google apps o posso accedere solo da piattaforma blogger?

    RispondiElimina
  6. @Bblogger
    La sitemap si invia dagli strumenti per webmaster e basta aggiungere una stringa finale all'URL anche nel caso di dominio personalizzato. Per le stringhe puoi andare qui
    http://www.ideepercomputeredinternet.com/2009/10/generatore-di-sitemap-per-blog-su.html

    RispondiElimina
  7. Appena entrata sugli strumenti per webmaster mi è comparso il messaggio che ora sono utente verificata anche per i nuovi blog e ho potuto inserire la sitemap ( che è stata accettata), evidentemente era un problema di tempistica. Risolto, grazie.

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  9. altra domanda: ma per adsense devo fare qualcosa? perché ho l'impressione che dopo il cambio di dominio non funzioni più a dovere...

    RispondiElimina
  10. @filokalos
    Ti rispondo su Facebook

    RispondiElimina
  11. nuova domanda a proposito del cambio di dominio: se si è iscritti a servizi come liquida o wikio, bisogna comunicare il cambio di indirizzo? in particolare mi domando cosa succede nel caso di wikio e della sua classifica che si basa sui link ricevuti, se tutti i nuovi link hanno un url diverso da quello con cui sono registrata allora uscirò dalla classifica?

    RispondiElimina
  12. @Mary
    Onestamente non lo so però c'è il redirect automatico...

    RispondiElimina
  13. mmm ok, ho scritto a wikio in ogni caso.

    Comunque ti segnalo una cosa, se dopo il cambio di dominio non tocchi nulla in Analytics, non puoi visualizzare i dati di InPage. Almeno a me segnalava errore, finché non ho corretto l'url nel profilo...

    RispondiElimina
  14. @filokalos
    Può essere perché dopo il cambio di dominio ho quasi subito creato un altro Profilo e non mi sono accorto se c'era qualcosa che non funzionava prima di farlo perché l'ho aperta poche volte

    RispondiElimina
  15. c'è qualche motivo particolare per cui hai creato un nuovo profilo? visto che anche dopo il cambio di dominio continua a raccogliere i rapporti...come mai lo hai fatto?

    RispondiElimina
  16. Un motivo c'è ma è personale, se mi consenti :). Non ha nulla a che vedere con la funzionalità di GA

    RispondiElimina
  17. E' una questione sulla concessione degli accessi ai dati piuttosto delicata

    RispondiElimina
  18. tranquillo tranquillo, non voglio sapere i fatti tuoi! te l'ho chiesto solo per capire se c'era in generale una certa utilità nel creare un nuovo profilo analytics o meno...

    RispondiElimina
  19. Intanto complimenti per questo tuo sito ricco di informazioni chiare e dettagliate.

    Il mio problema è questo: sono passata ieri da blog a dominio personalizzato.

    1) Ad oggi, devo entrare nel sito con il vecchio indirizzo gmail e non con il nuovo di Google App. E' giusto così?

    2) Sono scomparse le pennette per la modifica del post (e anche dei gadget). Non posso modificare vecchi post. Questa operazione è necessaria, possibile che sia scomparsa, come mai?

    RispondiElimina
  20. @Elisa
    Se vai su Bacheca e accedi con il tuo account GMail (in genere è automatico perché nel browser ci sono già i cookie del nick e della password) poi, accedendo al blog, vedrai anche il quick editor (la matita per modificare il post) e le icone della chiave inglese e del cacciavite per modificare gli elementi pagina (o widget o gadget).
    Il tuo sito è questo
    http://www.appuntidielisasanacore.com/
    e si vede benissimo.
    Ciao

    RispondiElimina
  21. Eccomi di nuovo!

    Come già detto nell'altro commento, sono passata al dominio personalizzato una settimana fa. Il punto è che ad oggi, nonostante la sitemap venga scaricata ogni volta dopo la pubblicazione di un nuovo post, gli Url nell'indice web risultano ancora 0 dal giorno del passaggio, contro i 211 url inviati. È normale o c'è qualcosa che non va?
    Come sitemap ho aggiunto la stringa "/rss.xml?max-results=500&start-index=1" che è la stessa che usavo senza problemi nell'ex blog gratuito (anche questo fermo a 0). Ora, ho notato con il generatore di sitemap da te consigliato che mi viene proposta quest'altra: "/atom.xml?redirect=false&start-index=1&max-results=500".
    Può essere questo il problema? Devo sostituirla con quest'ultima?

    Leggo nella stringa un "redirect"; immagino sia per via del passaggio al dominio personalizzato, giusto? Se inserisco questa sitemap, poi sarà quella per sempre o prima o poi devo sostituirla con la prima "standard"?

    Altra cosa... Oltre alla mia sitemap se n'è aggiunta in automatico una così "/feeds/posts/default?orderby=updated" con 26 url inviati e 0 nell'indice web. Devo lasciarla lì o eliminarla? Ho fatto la prova su google con "site:mio sito" ed effettivamente risultano indicizzati proprio 27 url...

    Scusa le mille domande e grazie di tutto!
    Sara

    RispondiElimina
  22. @Sara
    E' meglio che utilizzi quella generata automaticamente con il tool di Digital Inspiration. Puoi lasciare anche l'altra senza problemi. La mancata indicizzazione può dipendere dal fatto che ancora il tuo blog non è molto frequentato? Prova a linkare dei tuoi vecchi post per velocizzarla
    http://www.ideepercomputeredinternet.com/2010/09/come-rendere-piu-veloce-l-dei-post-da.html
    La Sitemap aggiunta in automatico è quella ufficiale di Blogger che è presente su tutti i blog. Ma come potrai vedere invia solo 26 pagine (gli ultimi 25 post più la home).
    Abbi pazienza che vedrai l'indicizzazione arriverà a breve.
    Ciao

    RispondiElimina
  23. Non so... oscillo dai 550 ai 750 visitatori unici giornalieri.
    Prima del passaggio, appena pubblicavo un post, lo trovavo nel giro di due minui in prima pagina, al primo o secondo posto con le mie keywords.

    Spero di non aver fatto un danno a comprare il dominio, anche se l'ho fatto proprio perché iniziavo a vedere una crescita costante di visitatori e ho preferito fare il passaggio adesso con soli 200 post e un pagerank basso, anziché avere il dubbio in futuro. Speriamo bene, ho cambiato la sitemap come mi hai detto! ;)

    Ancora grazie!

    RispondiElimina
  24. @Sara
    Per la mia esperienza c'è stato un crollo del 30% dopo i primi tre giorni quindi una lenta ma costante crescita che ha aumentato il numero dei visitatori. Ecco i dati
    http://www.ideepercomputeredinternet.com/2010/09/analisi-dei-dati-sul-passaggio-da-un.html

    RispondiElimina
  25. Sono passata al dominio su Blogger e in effetti ho notato un calo delle visite. Ho aggiunto la casella di ricerca nel blog e sto cercando di capire come funziona il sito sulle statistiche mondiali dei blog...
    Grazie per le indicazioni!

    RispondiElimina
  26. @Carolina
    Attualmente l'unica classifica un po' affidabile è quella dell'Alexa Rank anche se ha dei limiti nel calcolare il traffico in modo preciso. E' comunque un dato che serve per conoscere il trend del nostro sito.

    RispondiElimina
  27. Mi hai consigliato di leggere questo articolo,ed è un ottima guida..ma quando vedo in bacheca non vedo nessun messaggio per quanto riguarda la transizione..e non capisco cosa devo premere per scegliere di rendirizzare tutti nel nuovo blog..
    PS:Ma i widget tipo slideshow e menu se li disinstallo e li rimetto puo capitare che non siano piu compatibili?:\

    RispondiElimina
  28. Cosa fare? Nulla di particolare, pensa a tutto blogspot (google).
    Una volta inoltrata la richiesta di passaggio da blog a dominio, tu continui a gestire il tuo sito come prima. Per un periodo di tempo gli utenti verranno reindirizzati automaticamente dal blog al sito. Questo periodo di transizione dura circa un mese, più o meno, poi sarà attivo solo l'url del dominio e solo questo comparirà nei motori di ricerca.
    Buon lavoro!

    RispondiElimina
  29. @Elisa Patrizia SanacoreTi ringrazio per la risposta,molto gentile..
    Però non capisco una cosa.facendo la transizione alcuni widget non funzionano piu e quando vado a sistemarmi nel nuovo Url continuano a non funzionare mentre in quello vecchio si sistemano..Come fare??

    RispondiElimina
  30. @Elisa Patrizia Sanacore
    Grazie della collaborazione

    @solofilm
    E' più facile a farlo che a dirlo. Praticamente devi solo aspettare qualche giorno. Alcuni widget riprenderanno a funzionare. Può darsi che qualcuno non lo faccia e allora bisogna pensare a reinstallarlo. Può capitare in effetti che dei menù non siano più reinstallabili ma questo lo vedrai tra qualche giorno.
    Ciao

    RispondiElimina
  31. @Ernesto T.Grazie per le utili informazioni..Mi conviene toglierli?o lasciarli anche se si vedono male?..e poi magari metterli tra qualche giorno?..Ero riuscita a installare il menu espandibile..eheh l'unico che mi funzionava bene!e ora..uff..speriamo bene

    RispondiElimina
  32. Anche io ho fatto il passaggio e per le prime settimane ho riscontrato alcune anomalie, ma poi si è sistemato tutto.
    Quindi, forse basta solo un po' di pazienza. Al limite c'è anche il forum di google, utile per confrontarsi con persone che utilizzano gli strumenti google. Lì ho trovato risposta ad alcuni miei interrogativi.

    RispondiElimina
  33. @Elisa Patrizia SanacoreOk grazie veramente per le risposte..allora aspetterò :)

    RispondiElimina
  34. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  35. Ciao Ernesto, ho fatto il cambio di dominio a .info, il widget dei post sintetici e degli articoli correlati con miniature non funzionano. Si risolve il tutto in automatico oppure restano incompatibili?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Vinnie
      Per gli articoli correlati prova a riconfigurare. Gli articoli sintetici adesso sono di default anche su Blogger quindi ti conviene usare quelli ufficiali. Se hai caricato un javascript degli articoli simili su Google Sites può darsi che non funzioni su dominio personalizzato. Vanno caricati su Google Code o su DropBox.

      Elimina
  36. Non funzionano più entrambi, provato a rincofigurare ma niente. La funzione di default degli articoli sintetici versione non va bene perché uso Windows Live Writer. Il codice degli articoli simili che prima del cambio di dominio funzionava (quello con le miniature) l'ho preso da un tuo post e inserito direttamente nel codice del template, mai caricato niente su Google Sites, Code o DropBox, sinceramente non so neanche come si fa e cosa dovrei copiare. Non riesco a risolvere questi due problemi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Vinnie
      Mi stupisce che tu dica che con WLW non si possano postare gli articoli con il Read More. Nella ultima versione per Windows 7 c'è addirittura il pulsante come nell'Editor di Blogger per fare tutto con grande semplicità.
      Se il widget degli articoli correlati lo hai preso da me allora dammi il link dell'articolo perché probabilmente l'ho caricato io un javascript del codice su Google Sites. Questo non viene accettato nei domini personalizzati perché Google non vuole fare di Sites una repository di file usati in siti non di sua proprietà. Non ci vuol nulla a ricaricarlo in un hosting compatibile.

      Elimina
  37. Per postare uso WLW ma su XP per questo non ho il pulsante dell'editor Blogger. Degli articoli sintetici mi interessava lo script per averli in automatico (che adoperavo nel dominio .blogspot)ovviando al metodo manuale dove si deve inserire nel codice del singolo post l'interruzione tramite stringa < span id= " fullpost " >. Soprattutto perché quello automatico permetteva anche di regolare la dimensione predefinita dell'immagine di introduzione degli articoli e il sommario in home page.

    Per gli articoli correlati (ho provato anche un altro javascript non tuo ma senza successo). Prima usavo questo:

    http://www.ideepercomputeredinternet.com/2010/01/il-widget-degli-articoli-correlati-con.html

    Ti ringrazio per la pazienza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Vinnie
      Per gli articoli sintetici non so che dirti e la ragione per cui non funzionano ma si tratta di un codice di almeno tre anni fa e da allora ne è passata di acqua sotto i ponti di Blogger così come sono cambiati molti codici. Non è raro che un widget che funziona, se si tenta di reinstallarlo smette di funzionare e questo è probabilmente quello che è accaduto cambiando dominio.
      Per gli articoli correlati sostituisci l'URL nella terzultima riga di ...miniaturepost2.js con questo
      http://idee-per-computer-ed-internet-script.googlecode.com/files/post-simili-miniature.js
      Dovrebbe funzionare. Ho anche aggiornato il post con questo javascript caricato su Google Code.

      Elimina
    2. Ernesto perfetto, con il tuo aggiornamento ho risolto il problema degli articoli correlati con le miniature. Per i post sintetici sono dovuto tornare al metodo manuale che funziona anche sul dominio personalizzato. Provo a vedere se riesco in qualche modo a rimettere la versione automatica. Grazie. Anche il widget degli ultimi articoli pubblicati ha smesso di funzionare ma per ora non è un problema primario.

      Elimina
  38. Un'ultima cosa poi evito di disturbarti ulteriormente. Oltre alla segnalazione delle nuove sitemap ci sono altre modifiche e/o cose da fare utili per la corretta indicizzazione del blog oppure a parte le nuove sitemap il resto può rimanere così com'era prima del cambio di dominio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Vinnie
      Quello di cui mi sono ricordato l'ho scritto in questo post, poi potrebbe sempre venir fuori qualcosa di nuovo a seconda dei blog.

      Elimina
  39. comprato il dominio... alcuni widgets nn funzionano, tipo il readmore con miniatura e il multitab... ma aspetterò qualche giorno. Senza le tue guide non esisterei :) kiss

    RispondiElimina
  40. p.s. ho notato che il reindirizzamento al nuovo dominio clikkando sul vecchio ... non avviene ancora, perché è presto? L'ho acquistato poco fa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @SoffioDiDea
      Dovrebbe essere una cosa molto rapida. Certo che proprio il 1 Maggio dovevi deciderti? ^__^ Durante i giorni festivi possono esserci delle lentezze. Leggiti anche questo post

      http://www.ideepercomputeredinternet.com/2009/09/come-creare-un-blog-con-un-dominio-di.html

      è un po' vecchio e la grafica è diversa ma può aiutarti.

      Elimina
    2. Lo sai che sono strampalata... stamattina mi girava così. Quasi tutti i widgets nn mi funzionano, tu dici che mi conviene aspettare la fine del reindirizzamento (quanto dura di solito?) per vedere se tornano funzionanti o li levo? Ho provato a reinstallarli ma nulla. Grazie per il link :)

      Elimina
  41. @soffiodidea
    Aspetta almeno tre giorni. Alcuni widget non funzionano perché hanno javascript caricati su Google Sites.Se hai widget di questo tipo carica i js su Dropbox

    RispondiElimina
  42. @Ernesto Tirinnanzi
    Volevo chiederti se guardando il mio blog, potrebbero esserci dei widget incompatibili con un dominio personalizzato. Premetto che utlizzo un template "designed for Wordpress". Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Ennio
      In linea di massima smetteranno di funzionare i gadget i cui javascript sono stati caricati su Google Sites. Questo succede solo raramente per i modelli scaricati da internet. Quindi il problema si pone solo per i gadget che puoi avere aggiunto tu successivamente. La cosa può però essere risolta caricando i javascript su Dropbox

      Elimina
  43. Ho acquistato qualche ora fa il dominio (grazie alla tua guida) ed il blog è ancora in "fase di transizione". Ho un problemino...ho aggiunto il nuovo sito agli Strumenti per Webmaster ed ho inviato la sitemap aggiungendo la stessa stringa finale (/atom.xml?max-results=500&start-index=1) che utilizzavo con miosito.blogspot.com

    Mentre con il sito "vecchio" funzionava alle perfezione quando inserisco la stringa nel nuovo sito mi esce scritto che c'è un errore:
    Problema: La Sitemap è in formato HTML
    Descrizione: Sembra che la tua Sitemap sia una pagina HTML. Utilizza un formato Sitemap supportato.

    E' normale che dia quest'errore? in quanto quando avevo un dominio del tipo miosito.blogspot.com non mi è mai comparso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse ho risolto...negli strumenti per webmaster avevo miosito.com e www.miosito.com, la sitemap la inserivo in miosito.com ora ho provato a inserirla su www.miosito.com ed ha iniziato a funzionare.

      Elimina
  44. Ciao Ernesto oggi ho aperto analyst e mi è apparso questo che ti metto sotto, io ho comprato il dominio e non ho modificato nulla e ora come devo comportarmi^

    "Errore: Il sito web specificato nelle tue impostazioni, (http://pezzettiello.blogspot.com), rimanda a un dominio diverso (http://www.letortedipezzettiello.com). L'analisi dati In-Page funziona al momento su un solo dominio. Tieni presente che www.example.com ed example.com NON sono considerati siti dello stesso dominio. Inoltre, assicurati che il reindirizzamento non avvenga da http:// a https:// o viceversa."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Antonella+-+-
      Deve essere perché non hai reindizzato letortedipezzettiello.com a www.letortedipezzettiello.com . Si può fare tramite Google Apps. Magari ci posso fare un post se ho un attimo di tempo

      Elimina
  45. Ciao Ernesto, più o meno dopo quanto tempo gli url indicizzati corrisponderanno agli url inviati a google tramite le sitemap?

    Grazie mille!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @EdoardoVanucci
      Dipende da molte cose tra cui il numero dei post che sono stati pubblicati. In linea di massima qualche settimana

      Elimina
  46. Le mie paure erano infondate, dopo appena due giorni dall'invio delle cinque sitemaps gli url sono stati tutti indicizzati!

    RispondiElimina
  47. Ciao Ernesto, ho fatto il passaggio da blogspot a dominio personalizzato acquistato con blogger...

    Riguardo la sitemap posso inviare le stesse stringhe che inviavo per blogger, io ho feedburner quindi inviavo stringhe del tipo:
    atom.xml?max-results=500&start-index=1

    Vanno bene le stesse per il dominio.com come per blogger?

    Grazie ancora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @# Per la sitemap si usano le stesse stringhe di prima

      Elimina
  48. Ciao Ernesto, questo articolo del passaggio è impeccabile a me mancano due cose:

    - Cosa fare con Google Ad Sense, rimango vecchio url e aggiungo semplicemente nuovo url tra i canali?

    - Ho sempre utilizzato Picasa per archivio immagini e me le caricava automaticamente quando le mettevo sul blog. Come fare con nuovo url?

    Grazie ancora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @# Con Adsense fai come hai scritto e con Picasa fai come al solito, l'account Google non cambia

      Elimina
  49. Grazie Ernesto...aggiungo una domanda che penso sia molto elementare per te e non per me...

    Quando ho iniziato il blog ho messo gli annunci adsense direttamente da layout di blogger.

    Ho notato che all'interno del mio adsense in UNITA PUBBLICITARIE il settore è vuoto...devo fare importa codice degli annunci precedenti??? Come dice in adsense convertire vecchio codice in codice aggiornato? O meglio se non sposto nulla?

    Grazie ancora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @# Non ho capito nulla di quello che hai detto :) Se Adsense era nel modello e il modello non è cambiato, non occorre fare nulla

      Elimina
  50. Vero, la dico piu comprensibile....

    in miei annunci di Adsense ci sta la lista canali url e ho aggiunto quello del sito a cui sono passato.

    Ma ci sono anche altre due sezioni: unita pubblicitarie e canali personalizzati che ho sempre avuto vuoti, in bianco...
    A che servono?
    Ho letto che c'era una funzione di importa codice annunci precedenti e cosi via...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @# I canali personalizzati prima si chiamavano targeting per il posizionamento
      http://www.ideepercomputeredinternet.com/2009/08/lo-strumento-del-targeting-per-il.html
      mentre la nuova unzione di importare annunci precedenti non l'ho mai usata

      Elimina
  51. Ciao Ernesto
    grazie mille per la tua guida...sei sempre preziosissimo con tutti i tuoi consigli. Ho da poco acquistato un dominio personalizzato e ho seguito tutte le tue indicazioni. Avrei bisogno di una info da parte tua: c'è un sito con PR4 che linkava il mio precedente dominio ".blogspot.com"...devo cambiare il link mettendo il nuovo indirizzo o nn è necessario perchè anche così continua a passarmi page rank? In generale, in ottica pagerank, devo avvisare quanti mi linkano con il vecchio indirizzo del nuovo indirizzo/link o posso lasciare tutto così com'è? Grazie mille
    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per i link non devi fare nulla, è tutto automatico e il Page Rank fluirà dal vecchio al nuovo sito. Ci vorrà del tempo perché torni a avere lo stesso PR ma non bisogna fare nulla
      @#

      Elimina
  52. Ciao Ernesto, non so bene come comportarmi dopo il passaggio su .com del mio blog.
    l'ho appena inserito in strumenti per webmaster ma non risulto più il real autor ed il blog non viene indicizzato ne è visibile con il site:www.ilsolleticonelcuore.com.
    Cosa devo fare? verrà visto da google come contenuto doppio. Ho acquistato il dominio du godaddy. Cosa posso fare? mi puoi indicare i link ai tuoi post, non riesco a trovarli. Devo fare anche il redirect 301. Sono bianca ma co i tutorial dovrei cavarmela. Grazie mille!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda che hai trovato il post giusto. Credo sia il più attinente che abbia scritto su questo tema. L'indicizzazione del nuovo dominio sarà graduale e all'inizio le visite ti arriveranno dal posizionamento dei post nel vecchio dominio. Non occorre fare nessun redirect. Anche se devo dire che ora non è più automatica la cosa come era in precedenza e quindi non so se sia cambiato qualche procedura
      @#

      Elimina
    2. l'acquisto l'ho fatto a fine ottobre e solo ieri ho inserito il nuovo indirizzo su strumenti per webmaster ma non visualizzo nulla se non che parte del sitemap inviato mentre mi chiede di implementare il markup e non mi permette di farlo.
      come fuziona la mail personalizzata, va acquistata oppure ne ho diritto dopo l'acquisto su godaddy? Grazie

      Elimina
    3. La mail personalizzata quando c'era Google Apps era semplice
      http://www.ideepercomputeredinternet.com/2010/07/come-creare-un-indirizzo-di-posta.html
      ora probabilmente bisognerà accedere al Pannello di GoDaddy. Non ho altre info in merito
      @#

      Elimina
    4. grazie mille, ho creato la mail personalizzata su outlook ed ho seguito tutte le procedure di immissione nei campi dns su godaddy ma nulla. In pratica o si sborsano soldi o non si può far nulla e tutto questo perchè ho acquistato il dominio e google non mi mette come real author! Grazie mille lo stesso

      Elimina
  53. Anche io ho acquistato un dominio personalizzato nel mese di ottobre scorso. È normale che ho ancora un PR 0. Ero un PR 3. grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Normalissimo. Potrebbe volerci anche un anno per ritornare a avere lo stesso PR. Invece per il numero dei visitatori basta uno o due mesi per tornare in pari
      @#

      Elimina
    2. Nelle ultime settimane sto avendo un calo importante di visite. Noto nelle statistiche, origine del traffico, la scomparsa del vecchio url .blogspot.com ? Cosa può essere successo?
      Grazie ;)

      Elimina
    3. È normale. Leggi la sezione
      I visitatori diminuiranno di molto?
      e dai uno sguardo anche a questo vecchio post
      http://www.ideepercomputeredinternet.com/2010/09/analisi-dei-dati-sul-passaggio-da-un.html
      @#

      Elimina
  54. Sono passata a dominio personalizzato e senza i tuoi consigli mi sarei persa!
    Grazieeeeeeeeee!

    RispondiElimina
  55. Ma, alla fine, qual è la vera differenza tra .com e .it? Io sto pensando se cambiare il nome del blog (sto testando un po' la situazione) ma, nel caso non volessi cambiarlo, l'estensione .com non è disponibile e non voglio storpiare il nome con trattini e aggiunte. Che ne pensi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se dai uno sguardo ai 200 fattori di ranking di Google
      http://www.ideepercomputeredinternet.com/2014/07/google-ranking-factors.html
      vedrai che ce n'è uno che prende in considerazione proprio codesto aspetto. Il .it favorisce il dominio nelle ricerche locali (in italiano) mentre il .com lo favorisce con le ricerche nelle altre lingue. Si tratta del fattore 10) del primo elenco per l'esattezza. Se i tuoi lettori sono quasi tutti i taliani la scelta per il .it è naturale
      @#

      Elimina
  56. A me funziona più o meno tutto. Mi pare che adsense abbia dei problemi. Devo cambiare qualcosa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so a che ti riferisci. Forse i banner non si vedono ancora tutti e in tutte le pagine perché il loro bot non ha indicizzato del tutto i nuovi URL
      @#

      Elimina
    2. I banner di Adsense, che hanno sempre funzionato correttamente, ora mi compaiono come spazi bianchi, così come gli articoli correlati. Sto provando da ore a entrare in modello ma la pagina mi va in blocco. Posso scrivere articoli, cambiare gli elementi del layout senza problemi, ma appena provo ad entrare nella schermata del modello, anche prima di cliccare su modifica html, mi va tutto un blocco e sono costretta a chiudere Chrome. Eppure questo non dovrebbe avere nulla a che fare con il dominio personalizzato, no?

      Elimina
    3. No. Prova con un altro browser. Una volta è successo anche a me. Era un widget. Per Adsense credo che tu non abbia inserito il nuovo sito tra quelli in cui è consentito visualizzare i banner. Se non riesci chiedi aiuto al forum.
      @#

      Elimina
    4. Provato anche con altri browser. Dal forum mi hanno detto di provare con la navigazione in incognito ma il risultato non cambia. Mi hanno suggerito, se il problema persiste, di inviare un feedback a blogger.
      Attendo.

      Elimina
  57. Complimenti Ernesto.
    Ovunque in rete cerco di risolvere dubbi circa Blogspot/Blogger, trovo sempre il tuo sito. Ormai se lo vedo nell'elenco dei risultati di ricerca ci vado subito saltando gli altri!
    Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie della fiducia :))
      Quando Google parla di autorevolezza di un sito probabilmente si riferisce proprio a questo :D
      @#

      Elimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti.
Info sulla Privacy