Pubblicato il 24/06/10 - aggiornato il  | 4 commenti :

I dieci più importanti consigli di Matt Cutts per una migliore ottimizzazione SEO.

Matt Cutts è un ingegnere di Google che fa parte del team anti-spam è però conosciutissimo nel web perché è una specie di public relation man di Google Search. Attraverso il canale di Youtube Google Webmaster Help risponde con dei video alle domande degli utenti. Le sue risposte sono dei capolavori di ambiguità e non si capisce bene fino in fondo cosa sia effettivamente importante per un miglior posizionamento del blog o dei singoli articoli nelle ricerche di Google. Ne fa fede anche il penultimo video che ha inserito nel suo canale e che si riferisce a questa domanda:

Per il Page Rank è più importante il contenuto o la frequenza di aggiornamento del blog? La risposta di Matt Cutts è stata che per il navigatore è molto importante accedere a contenuti freschi quindi visionare siti aggiornati di frequente mentre per i motori di ricerca la fa ancora da padrone la qualità degli articoli che si scrivono. Fa anche l'esempio del suo blog nel quale sta anche una settimana e più senza postare ma, quando lo fa, cerca di offrire ai visitatori cose interessanti e non scrive post solo per mantenere costante la frequenza di aggiornamento.

Attraverso i numerosi video postati da Matt Cutts si riescono però a estrapolare dei consigli utili per l'ottimizzazione in chiave SEO del nostro sito. Occorre comunque sempre tenere presente che non è interesse di Google rivelare tutti i parametri su cui è basato il suo algoritmo e non bisogna credere a tutto quello che ci dice Matt anche se bisogna riconoscergli una sincera volontà di migliorare la ricerca. Ecco una breve rassegna delle cose che ha dichiarato con maggiore chiarezza

1) - Bisogna dedicare molto tempo alla ricerca delle metatag?

Risposta di Matt: "Personalmente non spenderei neppure un minuto di tempo". Questo significa che bisogna lasciar perdere con l'inserimento delle metatag mentre è ancora utile la meta descrizione del blog per visualizzare il tema di cui tratta nei risultati di ricerca. Guarda il video -

2) - La struttura degli URL influenza il Page Rank?

Il livello di una pagina rispetto a quello della home può avere effetti negativi sul PR? una pagina www.esempio.com/blog/pagina.html è penalizzata rispetto ad un'altra www.esempio.com/blog/notizie/pagina.html?

Risposta di Matt: "La profondità di una pagina può influire sulla potenza delle parole chiave". Guarda il video

3) - Google utilizza sempre i miei metatag description?

Risposta di Matt: "No" - In sostanza Google fa un po' come gli pare… Guarda il video

4) - Inserire il dofollow nei commenti può influire sulla reputazione del blog?

Risposta di Matt: "I link verso siti di spam possono avere un impatto negativo sul sito quindi occorre gestire la cosa con oculatezza". Guarda il video.

5) - Il croos-linking (lo scambio di link) è negativo per il blog?

Risposta di Matt: "Se i link sono relativi a siti web legati al tuo allora non lo è. Se però si vogliono leggere i fumetti e ci sono link ad assicurazioni auto e tavolini il discorso è diverso. Un cross-linking di tre siti non è un problema ma se si arriva a 30 o 300 è possibile che arrivino dei guai. La chiave è la rilevanza e i link incrociati sono comunque di basso valore per un sito". Guarda il video.

6) - Como posso fare per avere più post indicizzati da Google nella mia Sitemap?

Risposta di Matt: "Ogni giorno sento degli webmaster frustrati per questo problema. Io dico che non bisogna prestargli troppa attenzione. L'indicizzazione ha molto a che fare con l'autorità del sito e quindi con l'amore del crawler verso di lui". Si ritorna sempre al concetto di contenuti di qualità. Guarda il video.

7) - Un cambiamento di hosting può avere ripercussioni e provocare problemi SEO?

Risposta di Matt: "La maggior parte delle persone possono cambiare indirizzo IP e non avere problemi di sorta". Questa paura è molto comune ed è infondata. Il passaggio da un host affidabile ad un altro non dovrebbe avere alcun impatto SEO. Per altre informazioni sull'argomento guarda il video.

8) - I dati che Google ricava da Google Analytics sono un fattore di ranking per una pagina?

Risposta di Matt: "Vi prometto, il mio team non potrà mai chiedere a quello di Analytics di utilizzare i loro dati". Questo non significa che dati quali la frequenza di rimbalzo, il numero di utenti, ecc non influenzino la SERP, solo che arrivano a Google Search da altre fonti. Guarda il video.

9) - Ci puoi dare un aggiornamento sulle ricerche long-tail? Vale a dire con keyword formate da molte parole in sostanza da delle vere e proprie frasi. E' provato che invece di digitare una singola parola molte ricerche si basano proprio sull'inserimento di frasi più o meno lunghe. Questa tematica è nota anche come Mayday Update.

Risposta di Matt: "Mayday serve per migliorare la qualità della ricerca per le long-tail keyword, non è legato a Caffeine e non è temporaneo." Sembra che nelle settimane scorse abbia penalizzato soprattutto i grossi siti. Guarda il video.

10) - Bisogna essere ossessionati dalla velocità di caricamento delle pagine?

Risposta di Matt: "La velocità della pagina è uno dei duecento fattori dell'algoritmo. Un sito veloce è cosa buona per gli utenti e per la ricerca ma un problema occasionale al server non farà del male al vostro sito. Se potete accelerare il vostro sito con pochi semplici accorgimenti, perché non farlo?". Guarda il video.

Intanto in rete ci si chiede come ha fatto Matt Cutts a perdere tutta la chioma e ritornare ad avere una capigliatura fluente in modo così rapido. Guardate questa linea del tempo con annesse immagini di Matt

matts-cutts-capelli

Forse Google nei suoi laboratori di ricerca ha anche scoperto il segreto della ricrescita dei capelli?

Liberamente tradotto da Matt Cutts Movie Marathon da cui è stata tratta anche l'ultima immagine.





4 commenti :

  1. Ti scrivo qui, anche se forse il mio nn è un commento adatto a questo post. Oggi ho provato a mettere in google immagini... come parola chiave "nail art i colori dei sogni"... e non escono le foto del mio blog. Volevo sapere se c'è un modo per far apparire le mie immagini se mi cercano con il nome del blog. Se faccio lo stesso in google web è ok... esce il link del mio blog... ma in google immagini no :(
    grazie, spero di essere stata chiara. kiss

    RispondiElimina
  2. @soffio di dea
    Le immagini vengono indicizzate dopo molto più tempo degli articoli. Te ne puoi rendere conto facendo una qualsiasi ricerca su un fatto accaduto oggi. Troverai molti post ma nessuna immagine.
    Per far trovare le tue immagini devi inserire il tag title e il tag alt. Se usi Windows Live Writer è automatico.
    Devi prestare anche molta attenzione al titolo delle immagini. Nel tuo caso potresti usare per esempio "nailart_unghie" o "nail-art_smalto_marca-smalto" per favorire l'indicizzazione e quindi aumentare la possibilità che vengano trovate.
    Ciao

    RispondiElimina
  3. confesso di non aver messo neanche un tag ai miei articoli... ogni volta che wlw me lo chiedeva... io ho saltato il passaggio. Mi limitavo a mettere "categorie"... sarà x quello allora? grazie, sei sempre gentilissimo :)

    RispondiElimina
  4. In quasi ogni post che pubblico inserisco un meta tag pertinente ai contenuti. Attraverso lo strumento google analytics verifico quante visite ricevo dalle pagine generate dal meta tag. E' incredibile quanto traffico possa generare un meta tag azzeccato. Sono sempre più perplesso leggendo le affermazioni di M. Cutts.

    RispondiElimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti.
Info sulla Privacy