Pubblicato il 12/07/08 - aggiornato il  | 11 commenti :

Lo straordinario mondo di Google Analytics.

Le statistiche sono fondamentali per poter ottimizzare al meglio il nostro blog. Il miglior servizio di statistiche è probabilmente Google Analytics che ha anche il pregio di essere gratuito. Per iscriversi basta andare a questa pagina ed immettere il proprio account google, se non si possiede si può sempre ottenere acquisendo un indirizzo di posta elettronica Gmail.
Appena entrati dovete cliccare su Aggiungi profilo sito web ed immetere la URL del vostro sito; alla fine della registrazione sarà generato un codice Html che dovete incollare prima del tag

</body>

che si trova in fondo alla pagina del modello. Ve lo mostro in questo screenshot dove il tag </body> è cerchiato di rosso ed il codice da aggiungere di giallo.
I primi dati arriveranno il giorno dopo ma solo dopo una settimana sarà possibile avere una visione di insieme sulle statistiche del vostro sito. Nel caso abbiate più di un sito ritornate su Aggiungi profilo sito web e ripetete il procedimento.
Nel momento in cui volete prendere visione dei dati entrate nella pagina di Analitycs e cliccate sul nome del sito di cui volete le statistiche (se ne avete più di uno); vi troverete davanti ad una schermata (bacheca) contenente un sacco di dati che vengono redatti in un rapporto mensile. Alcuni termini non hanno bisogno di spiegazioni ulteriori altri possono essere ambigui

pagine/visita indica il numero medio di pagine visualizzate da un singolo lettore.
frequenza di rimbalzo indica quanti lettori sono usciti dal blog dopo aver visionato una sola pagina, cercare di abbassare questa percentuale è importantissimo per i blogger.
tempo medio sul sito indica quanto tempo un singolo visitatore rimane nel blog; aumentare questo dato è fondamentale.
% di visite nuove indica quanti hanno visitato il tuo blog per la prima volta.

Se si vuole cambiare la durata dell'analisi si deve cliccare in alto a destra sulla data, la durata di default è un mese.

La colonna di sinistra è divisa in 4 sezioni visitatori, fonti di traffico, contenuto e obbiettivi.

Visitatori
- Tralasciando le cose più ovvie sono interessanti soprattutto
overlay carta geografica che ti mostra il mappamondo con la provenienza dei tuoi visitatori.
nuovi e ritorno che ti mostra la percentuale di chi ti visita per la prima volta e chi invece è
un tuo lettore abituale.
Trend visitatori
visite le visite giornaliere del sito
visitatori unici assoluti non vengono conteggiati coloro che si collegano più volte
Fedeltà visitatori
fedeltà quante volte un visitatore torna nel tuo blog
profondità della visita indica in percentuale quante pagine sono state viste da ogni lettore.
Funzionalità del browser
ci dice che browser hanno i nostri visitatori, se supportano Java, quale versione Flash
utilizzano, ecc.
Proprietà di rete
ti dice l'ubicazione, quale host utilizzano e la velocità della connessione.



Fonti di traffico - anche in questo caso tralascio il superfluo, per meglio comprendere il funzionamento è utile uno screenshot

Traffico diretto sono quei visitatori che hanno digitato il tuo Url o che hanno messo il blog
tra i preferiti
o che hanno cliccato su un link al tuo sito.
Siti di provenienza sono quei siti (referral) che hanno inserito il tuo collegamento verso il
tuo blog.
Motori di ricerca sono coloro che ti hanno trovato attraverso google, yahoo, ecc.
Parole chiave sono ciò che hanno digitato sui motori di ricerca.

Sezioni del sito - ci fa capire quali sono le pagine che leggono i nostri lettori
Sezioni principali mostra le pagine più visitate del sito
Pagine di destinazione principale ti mostra quali sono le principali pagine di accesso dei
tuoi lettori.
Pagine di uscita principali ti dice quali sono le pagine viste prima di uscire

Gli altri argomenti riguardano più un sito professionale che un semplice blog. Spero di esserti stato utile a capire qualcosa di questo mondo per certi aspetti affascinante e sicuramente utile per ottimizzare il nostro blog.




11 commenti :

  1. Grandissimo strumento questo di Google, lo uso sempre anche io soprattutto per la quantità di dati forniti. Per chi pubblica i propri annunci su ADWord questo è anche l'unico programma per monitorare le proprie parole chiave più fruttuose!

    RispondiElimina
  2. Uhm...preferisco histats, statistiche nel dettaglio, professionali e assolutamente gratuite. ^.^

    RispondiElimina
  3. Ciao ti ho aggiunto ieri nella sezione scambio link!!

    Buona Domenica a presto

    - disabilita il controllo visivo nei commenti - sono d'accordo, ma come si fa?????

    RispondiElimina
  4. Non ho trovato nessun controllo visivo nei commenti però ho pensato che intendevi forse le foto (avatar) dei profili degli utenti, quindi ho disabilitato questa opzione!!
    Ho capito giusto???

    Grazie e Buona Domenica

    RispondiElimina
  5. Grazissime , ora provo a metterlo!!

    RispondiElimina
  6. Ancora gazie per questo valido strumento che conoscevo ma non avevo approfondito! Unica piccola critica personale sul tuo blog se mi consenti è l'abuso del target blank :) che in alcuni casi può sembrare un pò "invadente" e inoltre può disturbare proprio queste analisi sul tempo medio per pagina che non valuterebbe molto l'interesse effettivo del visitatore. E' solo una mia ipotesi. Grazie Paolo

    RispondiElimina
  7. @Auto...
    Hai ragione sull'abuso del target _blank (o _new) ma devi pensare che ai motori di ricerca interessa se una pagina resta aperta e quanto resta aperta non se il navigatore legge effettivamente. Le statistiche non tengono in considerazione se un post è stato attentamente studiato o se è rimasto casualmente aperto in qualche sessione. Più è alto il tempo medio per pagina più Google ti "vuole bene" e ti "porta in alto"
    Devo dire che io uso aprire sempre molte schede del browser e questa mia abitudine mi condiziona a pensare che anche gli altri usino il mio stesso metodo. Ciao

    RispondiElimina
  8. ciao parsifal sono all'inizio e quindi poche visite. il contatore che hai tu si puo' mettere nella versione che gli utenti non lo vedono?
    e poi una mia curiosita' si possono mettere due contatori diversi per esempio quello che hai tu e shinistat?
    grazie.

    RispondiElimina
  9. @Anonimo
    Si possono mettere tutti i contatori che si vuole. Se ne vuoi uno invisibile prova StatCounter

    RispondiElimina
  10. Una curiosità perchè non sono sicura di aver capito, ma Analytics è a pagamento??
    Perchè stavo provando a registrarmi ma ho letto qualcosa relativo ad addebbiti sul conto percui non sono andata avanti.

    RispondiElimina
  11. @Supertiz
    Ti rispondo in una sola volta ai tre commenti che mi hai gentilmente lasciato.
    Devo dire che non mi è mai interessato molto scrivere degli e-book anche perché non è che ne legga io stesso. Quando cerco le informazioni preferisco un post che parli in modo specifico di quell'argomento piuttosto che un manuale di decine di pagine da scorrere per intero.
    Preferisco utilizzare, come avrai notato, la raccolta degli articoli per temi che hanno la stessa funzione degli ebook ma che non perdo troppo tempo a editarli e possono essere trovati sia dal lettore che ama l'approfondimento che da quello mordi e fuggi.
    Riguardo alla domanda se Google Analytics sia a pagamento, la risposta è "decisamente no". La politica di Google è sempre stata quella di offrire servizi gratuiti.
    Spero di averti ancora tra i miei lettori. Ho visto quali sono i blog che leggi in un articolo del tuo blog e devo dire che hai fatto una buona scelta, spero che aggiunga anche il mio.
    Ciao, Ernesto

    RispondiElimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.