Pubblicato il 10/01/20 - aggiornato il  | Nessun commento :

Registrare lo schermo di un TV Box o di una Smart TV Android

Come registrare lo schermo del televisore di un TV Box o di una Smart TV Android con l'app AZ Screen Recorder installabile dal Google Play Store
I televisori stanno attraversando un periodo di grandi cambiamenti e non mi riferisco solo alle frequenze del digitale terrestre che ben presto saranno modificate. Le televisioni più moderne sono chiamate Smart TV e, oltre a visualizzare i normali canali televisivi, si possono integrare con i servizi legati ad internet.

Tra le altre cose possono ricevere i programmi televisivi direttamente dalla rete, senza utilizzare antenne per il digitale terrestre o parabole per i canali satellitari. In commercio ci sono Smart TV di di diversi produttori. La maggior parte delle aziende utilizza il sistema operativo Android anche per le Smart TV, così come è successo per i cellulari. Si tratta infatti di un sistema operativo che, pure se sviluppato da Google,  è rilasciato sotto forma di licenza libera ed è utilizzato anche dai dispositivi indossabili come orologi e occhiali e pure dalle automobili.

Chi ha ancora un televisore perfettamente funzionante, invece di acquistare una Smart TV, può utilizzare i servizi internet attraverso un piccolo dispositivo, denominato TV Box, che può essere collegato alla rete internet con un cavo Ethernet o con lo Wi-Fi, e al televisore con un cavo e una porta HDMI.

I TV Box più evoluti hanno una mini tastiera per utilizzare lo schermo del televisore come fosse quello di un computer. La maggior parte dei TV Box sono dotati di un sistema operativo Android, che si può usare più o meno come quello dello smartphone. Si possono cioè installare le stesse applicazioni che abbiamo nel cellulare.





Ecco qui di seguito i link per alcuni di questi TV Box acquistabili su Amazon
Con i TV Box si possono vedere in televisione i contenuti di celebri servizi che funzionano con internet come Netflix, Infinity, RAI Play, DAZN, Now TV, TIMvision e altri ancora. Molti di questi servizi permettono agli abbonati anche di scaricare offline i loro contenuti. Se però si volesse registrare uno streaming di un canale che va in diretta queste funzionalità non possono essere generalmente utilizzate.

Per registrare lo schermo di un TV Box o di una Smart TV che non abbia questa funzionalità nativa, occorre quindi utilizzare una applicazione installata dal Google Play Store, esattamente come si fa con i cellulari.

Ho pubblicato sul mio Canale Youtube il tutorial su come installare e usare una tale applicazione gratuita.


L'applicazione in oggetto si chiama AZ Screen Recorder No Root e ha una versione gratuita con annunci e una a pagamento senza pubblicità a fronte di un costo minimo. Ho già illustrato come usare AZ Screen Recorder con cellulare e tablet e il suo funzionamento da TV Box o Smart Tv è sostanzialmente lo stesso. 






Si accende il TV Box o la Smart TV Android quindi si va sul Google Play Store, si digita il nome della applicazione quindi si va su Installa e si attende la fine del download e la successiva installazione della applicazione.

az-screen-recorder
Quando si fa andare AZ Screen Recorder verrà mostrata una icona a metà del bordo sinistro dello schermo. Cliccandoci sopra verranno visualizzate cinque icone. Quella della ruota dentata serve per le Impostazioni, quella della macchina fotografica per prendere gli screenshot dello schermo, quella della telecamera per registrare lo schermo, quella con un disegno circolare per mandare in diretta lo schermo del televisore e infine quello della casa per accedere alla Home della applicazione. Prima di iniziare a usarla è opportuno aprire le Impostazioni. 

IMPOSTAZIONI DI AZ SCREEN RECORDER


Nelle Opzioni di Controllo c'è il cursore per attivare il Pulsante Magico che verrà mostrato in alto a destra e con cui si potrà mettere in pausa la registrazione con un tocco e interromperla con due tocchi. 

Nelle Opzioni di interruzione si possono selezionare le varie opzioni per interrompere la registrazione. Si può per esempio scegliere di visualizzare un pallino rosso lampeggiante su cui fare un tocco per mettere in pausa e due tocchi per riprendere. Può anche essere impostato un limite alla durata della registrazione (p.e. 1000 secondi).





La Configurazione Video è la parte più importante delle Impostazioni. In tale sezione si può scegliere la risoluzione del video (p.e. 1920x1080 pixel). In Frequenza di Fotogrammi si seleziona il frame rate tra un minimo di 24fps a un massimo di 60fps. Una scelta ottimale è quella di 30fps.

Si può anche scegliere il Bit-Rate, automatico di default, da un minimo di 1MBps a un massimo di 12Mbps. Importante l'opzione per attivare o meno la registrazione dell'audio. Google non permette di registrare l'audio del sistema ma la registrazione dell'audio può avvenire ugualmente, se si collega un microfono a una porta USB del TV Box o della Smart TV che registri l'audio che esce dalle casse della televisione.

Altre opzioni servono soprattutto per lo smartphone come quello dell'orientamento orizzontale o verticale. Si può scegliere il tipo di Controller, Bubble quello di default, oppure a Barra. La cartella di output delle registrazioni è AzRecorderFree che può essere trovata aprendo un qualsiasi File Manager.

I video che terminano in quella cartella poi possono essere copiati o spostati in una scheda SD o in una chiavetta USB, per poi essere importati in un computer. AZ Screen Recorder ha anche un sistema nativo per il trasferimento dei file. Si clicca sul menù per poi andare su Trasferisci Wi-Fi.

trasferisci Wi-Fi-lingua

Si tratta però di un trasferimento piuttosto lento che non consiglio. Sempre dallo stesso menù si può impostare la lingua italiana e accedere alle FAQ. Si può accedere alle Impostazioni anche andando sulla icona della Home.

home-az-screen-recorder

Oltre alla scheda delle Impostazioni si potrà accedere anche alla scheda dei video e a quella degli screenshot. I filmati registrati e le catture delle schermate possono anche essere eliminate o condivise con altre applicazioni cliccando sul menù a forma di tre puntini accanto a ciascun elemento.

eliminazione-condivisione-file

Quando si inizia la registrazione dello schermo di default viene mostrato un countdown di 3 secondi la cui durata può essere modificata dalle impostazioni. La versione senza annunci della app costa poco più di tre euro.



Nessun commento :

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti.
Info sulla Privacy