Pubblicato il 19/03/19 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come registrare schermo Android

Come registrare lo schermo di Android e il microfono per creare dei tutorial sul funzionamento di applicazioni con AZ Screen Recorder gratuita che permette anche di condividere i video
Fino a qualche tempo fa, per poter registrare tutto quello che veniva mostrato nello schermo di un cellulare o di un tablet Android, bisognava avere i permessi di root, cosa sconsigliata a chi non fosse stato particolarmente esperto, perché operazione che comporta dei rischi e con la quale si perdono le garanzie sull'acquisto.

Per fortuna è stata sviluppata una grande applicazione per registrare lo schermo di Android che può essere utilizzata da qualsiasi dispositivo e che è anche gratuita. Se volete effettuare uno screencast su Android, ovvero mostrare come funziona una applicazione o come modificare una data impostazione, potete adesso registrare lo schermo con tutti i passaggi e aggiungere pure la registrazione audio per illustrare tutta la procedura.

Sotto certi aspetti questa applicazione per smartphone e tablet Android è la corrispettiva di quello che è Camtasia per i computer. Personalmente la uso da qualche tempo per registrare degli screencast per poi pubblicarli su Youtube. Non aggiunge nessun watermark proprietario, non ha limiti di tempo di utilizzo e può creare video in alta definizione, oltre a registrare l'audio del microfono e aggiungere della grafica con disegni a mano libera. Ha annunci non troppo invasivi che però possono essere eliminati con una modica spesa di qualche euro.


L'app in oggetto si chiama AZ Screen Recorder No Root ed è sicuramente la migliore app per registrare lo schermo dei dispositivi mobili Android. Inoltre è l'unica app che permette di mettere in pausa la registrazione e di riprenderla in seguito. Non ha watermark proprietari ma permette di inserire una nostra filigrana o un nostro testo. Infine consente di mostrare i tocchi sullo schermo proprio come fa Camtasia. L'unico difetto è quello che non permette di registrare l'audio del sistema Android perché viola le disposizioni di Google.





Ho pubblicato sul mio Canale Youtube un video tutorial sul funzionamento di AZ Screen Recorder.


Quando si apre l'applicazione, viene mostrata una piccola icona sulla sinistra che, se ci si tocca sopra, mostrerà 5 icone su cui interagire. Dal basso verso l'alto sono l' icona per visualizzare i video trasmessi in diretta con tale app, quella per trasmettere noi stessi in diretta su Facebook, Youtube e Twitch; il pulsante per iniziare una registrazione dello schermo, quello per catturare una immagine dello screen e infine l'icona per le Impostazioni.

az-screen-recorder-android

Quello che ci interessa in questo contesto è l'icona centrale che ci permette di iniziare a registrare tutto quello che accade nello schermo. Di default viene mostrato un countdown di tre secondi prima che inizi la registrazione. Nella barra di stato del menù a tendina verrà mostrato un popup della applicazione con i pulsanti per interrompere la registrazione o per metterla in pausa oltre a quello per uscire dalla stessa.






az-screen-recorder-impostazioni

Prima di iniziare una registrazione è opportuno andare su Impostazioni per scegliere le nostre preferenze.
  1. In Encoder possiamo scegliere quello Avanzato che supporta la pausa e quello Predefinito che non la supporta ma che è più stabile. Provate l'Avanzato e passate all'altro solo in caso di schermo verde.
  2. Il Pulsante Magico serve per mettere in pausa e riprendere senza andare nel menù a tendina. Basterà un tocco nell'angolo in alto a destra per la pausa e due tocchi per riprendere la registrazione.
  3. Le Opzioni di Interruzione servono per impostare l'interruzione a seguito di una notifica a scelta
  4. La Risoluzione è la prima delle impostazione per la Configurazione Video. La massima è di 1920x1080 pixel ma si può scegliere anche di 426x240 o personalizzata.
  5. La Frequenza fotogrammi o frame rate si può impostare da 24 a 60 FPS.
  6. Il Bit-Rate del video va da 1Mbps fino a 12Mbps.
  7. L'Orientamento può essere impostato orizzontale, verticale o automatico
  8. Il Time-Lapse serve per impostare la velocità del video da 1/3x fino a 3x.
  9. Nella Configurazione dell'Audio si può decidere o meno di registrare l'audio del microfono
  10. Testo e Logo è una opzione per aggiungere watermark di testo o di immagini personalizzate
  11. Mostra Tocchi serve per visualizzare o meno i tocchi sullo schermo
  12. Visualizza Fotocamera serve per mostrare o meno la fotocamera frontale per registrare p.e. il volto di chi sta effettuando lo screencast. La fotocamera sarà mostrata in un ovale riposizionabile.
  13. In Timer si può mostrare o meno la durata della registrazione
  14. Il Conto alla Rovescia può essere attivato e se ne può personalizzare il numero di secondi.
  15. Il tipo di Controller può essere a Bubble (Predefinito) o a Barra
  16. Si può chiedere di essere notificati all'uscita dalla app
  17. I pulsanti a bolla possono essere scelti tra Impostazioni, Screenshot, Registra, Diretta video, Galleria e Editor. Se ne possono scegliere solo 5. Per esempio Editor al posto di Diretta Video.
  18. Infine la cartella di output del filmato è AzRecorderFree e può essere modificata.





Il menù a tendina oltre alla interruzione della registrazione permette anche di disegnare nello schermo.

disegnare-sullo-schermo-android

Il disegno potrà essere personalizzato nel colore e nello spessore del tocco. Potrà poi anche essere cancellato totalmente o parzialmente con l'icona della scopa. I video salvati potranno anche essere editati.

editor-video-az-screen-recorder

Toccando l'icona delle Impostazioni saranno accessibili tre schede. Nella prima ci sono le impostazioni che abbiamo già visto, nella terza sono elencati gli screenshot catturati mentre nella seconda i video salvati. Toccando nel menù accanto a ciascun video possiamo eliminarlo, rinominarlo, condividerlo o comprimerlo.

Se si tocca sulla icona della bacchetta magica si aprirà un editor per la modifica del filmato. Potrà essere tagliato centralmente o lateralmente. Si può convertire in GIF, estrarre i fotogrammi, ritagliare, aggiungere uno sfondo, ruotare, regolare il volume, modificare l'audio, aggiungere testo, aggiungere sticker e unire più video.

Infine i video registrati possono essere trasferiti in un computer andando sul Menù in alto a sinistra, per poi scegliere Trasferisci Wi-Fi. Verrà aperta una finestra in cui  prendere nota di un indirizzo web da incollare nel browser per scaricare il video selezionato.  Insomma AZ Screen Recorder una applicazione ideale per chi voglia creare degli screencast con Android.




Nessun commento :

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti.
Info sulla Privacy