Pubblicato il 15/11/19 - aggiornato il  | Nessun commento :

6 app per non fare le code

App per Android e iPhone e Ipad per evitare di fare le file alle poste, in banca, negli uffici della pubblica amministrazione per certificati vari
"Il tempo è denaro" è un celebre detto che mai come in questo periodo storico è denso di significato. Non a caso si parla sempre più concretamente di tele lavoro, cioè di fare in modo che sia il lavoro che va dal lavoratore e non che sia quest'ultimo a spostarsi fisicamente per andare negli uffici e negli stabilimenti lavorativi.

È chiaro che alcuni lavori di tipo manuale non potranno mai essere gestiti da casa propria, ma nel settore dei servizi si va sempre di più verso queste nuove tipologie professionali. Non si perde tempo solo per andare al lavoro ma anche per fare le cose più banali  che con un minimo di organizzazione potrebbero essere gestite meglio per ottimizzare il tempo necessario a espletarle, soprattutto nella Pubblica Amministrazione.

Un grande aiuto in questo senso è stato dato ai cittadini con l'introduzione della CIE, Carta di Identità elettronica, ma soprattutto con lo SPID. Si tratta dell'acronimo di Sistema Pubblico di Identità Digitale, in altri termini un PIN unico per accedere a sempre più numerosi servizi della Pubblica Amministrazione


Le aziende e istituzioni che hanno ricevuto l'autorizzazione a rilasciare lo SPID sono Infocert, PosteItaliane, SielteID, Telecom Italia Trust Technologies, Spid Italia Register.it, Intesa (Gruppo Ibm), Aruba. Con un procedimento di autenticazione viene verificata con certezza l'identità del richiedente.





Mediante un meccanismo su vari livelli si può quindi accedere ai servizi della Pubblica Amministrazione, senza bisogno di recarsi di persona nei vari uffici. Lo SPID può essere per esempio essere attivato tramite PosteID, servizio delle Poste Italiane. Dopo averlo ottenuto, per il login occorrerà non solo inserire email e password, ma anche autorizzare l'accesso mediante una apposita app del cellulare, che verificherà l'identità di chi accede.

Un altro metodo per risparmiarsi delle file è quello di creare una PEC, ovvero una casella di Posta Certificata. Tutti gli Uffici Pubblici sono obbligati ad avere una loro PEC. L'utente quindi, tramite la PEC, può inviare una email a qualsiasi ufficio con la validità di raccomandata, senza bisogno di redigerla fisicamente, imbustarla e recarsi alle Poste per poi fare la fila. Utilizzando l'accesso con lo SPID, possiamo tra l'altro consultare online le spese sanitarie, scoprire gli immobili posseduti dal codice fiscale, ottenere la planimetria di una casa, trovare i dati catastali di immobili e terreni senza dimenticare si può fare anche la dichiarazione dei redditi.

Esistono però anche delle app specifiche per evitare code che saranno l'argomento di questo articolo.

1)UFIRST


Ufirst è una app specializzata nell'informare l'utente dello stato della coda. Può essere utilizzata da computer desktop, ma anche da app per cellulari. Si seleziona la città e si prenota la fila da remoto. L'applicazione poi informerà l'utente quando sta per arrivare il suo turno in servizi sanitari, banche, ospedali, università.

ufirst-app-android-iphone

Le app possono essere installate da questi link:
Con UFirst si potranno anche acquistare biglietti per saltare la fila nei luoghi più congestionati come aeroporti, musei, attrazioni turistiche, siti archeologici e molto altro ancora. Gli utenti potranno segnalare degli uffici della loro città non ancora presenti su UFirst con la richiesta di aggiungerli al più presto.






2) UFFICIO POSTALE


Con l'app Ufficio Postale si possono evitare le file agli sportelli delle Poste da desktop e da app per il mobile.
Si può accedere all'app con le stesse credenziali usate per l'accesso al sito delle Poste Italiane.

app-ufficio-postale

Oltre alla ricerca dell'Ufficio Postale più vicino si può prenotare il turno, cercare la spedizione e prenotare il ritiro. Si potranno anche pagare i bollettini postali, spedire la corrispondenza e chiedere aiuto all'assistente virtuale.

3) INPS MOBILE


INPS Mobile è una app per accedere ai servizi dell'INPS per pensioni, contributi, estratti conto datore di lavoro.

inps-mobile-app

Si tratta di una app disponibile per entrambe le piattaforme:
Ci si può autenticare con lo SPID, si possono cercare i servizi per nome e creare la lista di quelli preferiti. 





4) ENI GAS E LUCE


Con la liberalizzazione dei servizi ENI, oltre a essere fornitore di gas, può fornire anche energia elettrica.
Con tali app possono essere gestite le bollette e le forniture di gas e energia elettrica ovunque ci si trovi.

app-eni-gas-luce


Si possono attivare le notifiche push per sapere quando vengono emesse le fatture e conoscere le offerte. Inoltre si può richiedere la domiciliazione bancaria e pagare le bollette direttamente dalla applicazione.

5) ENEL ENERGIA


Così come ENI può diventare fornitore di energia elettrica, anche ENEL può fornire GAS.

enel-energia-app

Con questa app si possono gestire le forniture, tenere sotto controllo i consumi, contattare ENEL e ricevere offerte promozionali atte a ottenere coupon per risparmiare negli acquisti di alcuni prodotti.

6) AUTOCERTIFICO


Con l'app Autocertifico si possono gestire le autocertificazioni in autonomia a seguito di una legge del 2012.
I certificati che possono essere creati autonomamente dal cittadino sono diversi, tra cui Laurea, Stato di Famiglia, Certificato di Residenza, Diritti Civili, Esistenza in Vita, Disoccupazione, Nascita, ecc...

autocertifico-app-android-ios

L'app permette di creare i certificati inserendo i dati nei modelli appositi per ciascuna tipologia di certificato.

Concludo ricordando che uno dei settori che più si sta avvantaggiando dallo sviluppo della telefonia mobile è quello bancario. Adesso con le app della nostra banca, oltre a controllare il saldo del conto corrente, possiamo pagare bollettini, F24, effettuare ricariche per il cellulare, inviare bonifici, ecc... Naturalmente esiste una app per ogni banca e ci sono addirittura delle banche che operano solo online. Si possono trovare più informazioni e i link alle app Android e iOS delle principali banche nel post che ho dedicato a questo argomento.




Nessun commento :

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti.
Info sulla Privacy