Pubblicato il 11/12/18 - aggiornato il  | 1 commento :

Come trovare i link rotti

Come trovare i collegamenti non più funzionanti in una pagina web con estensioni di Chrome e in tutto il sito con tool online
Per rispettare le regole SEO consigliate da Google, bisogna stare particolarmente attenti ai link interni ma soprattutto ai link esterni che vengono inseriti nei post. Seguire la procedura che ho illustrato nel post su come creare un link, non è sufficiente.

Facendo riferimento a un sito che si occupa di informatica, non è raro che vengano recensiti servizi che poi vengono ritirati. I collegamenti alle pagine in questione diventano quindi dei link rotti, o broken links in inglese, che potrebbero essere penalizzanti per l'autorevolezza del sito e quindi per il suo posizionamento.

Quando si hanno post vecchi di anni, tutte le volte che si aprono, bisognerebbe controllare se nel frattempo non si sia rotto qualche collegamento. I link interni non funzionanti, oltre a essere sanati, debbono poter contare su una pagina di errore 404 personalizzata che è possibile creare anche su Blogger.

I collegamenti esterni non più funzionanti ci vengono mostrati su Search Console ma, se si sono scritti molti post, la ricerca di tali errori è piuttosto lunga e laboriosa. Spesso poi Google scansiona anche gli URL semplicemente incollati e non cliccabili e questo comporta una ulteriore perdita di tempo.

Secondo la mia esperienza personale è bene controllare i link di ogni nostro vecchio post, tutte le volte che si riapre per qualche ragione, che può essere per esempio quella di rispondere a un commento. Fare il check di tutti i link presenti in una pagina web potrebbe sembrare una operazione lunghissima specie nei post con decine di link.





In questi come in altri casi ci vengono però in soccorso le estensioni di Chrome che ci permettono di effettuare questi controlli in modo rapidissimo. In questo post vedremo appunto alcuni di questi addon.

1) BROKEN LINK CHECKER


Broken Link Checker è un ottimo addon creato appunto per questa funzionalità. Si clicca sul pulsante Aggiungi per poi andare su Aggiungi estensione. Verrà visualizzato una icona nella Barra del browser di una A bianca su sfondo rosa. Per controllare i link di una pagina web, anche non nostra, si apre quindi si clicca su tale icona.

broken-link-checker


L'estensione analizzerà tutti i link presenti nella pagina, anche quelli del Tema. Elencherà i link con errori e la percentuale di link rotti rispetto al totale. I collegamenti funzionanti verranno mostrati evidenziati di verde, mentre i link rotti saranno evidenziati di rosso. Nella evidenziazione verrà anche aggiunto il numero dell'errore. Gli errori di pagina non trovata avranno il numero 404, quelli di errore interno del server il 500.

Per sanare gli errori, basterà aprire una seconda scheda del browser con l'editor del post in oggetto. Si scorre il contenuto fino alla prima evidenziazione rossa per modificare o eliminare il link. Gli URL di Twitter vengono considerati rotti, con Errore 403, che significa accesso negato del server. Si tratta di falsi positivi perché, per aprire quei link, occorre essere loggati a Twitter. Cliccando sul link Check All Pages on this site verrà analizzato tutto il sito fino a un massimo di 1000 pagine.






2) CHECK MY LINKS


Check My Links è un altro addon di Chrome per trovare i link rotti all'interno di una pagina web. Si clicca su Aggiungi quindi su Aggiungi estensione, per l'installazione del componente aggiuntivo. Questo addon presenterà subito una pagina di opzioni in cui escludere alcuni domini dal monitoraggio dei link, come quelli delle affiliazioni pubblicitarie. Si apre la pagina da monitorare quindi si clicca sulla icona dell'estensione.

check-my-links-addon

Anche Check My Links evidenzierà di colore verde i link validi e di colore rosso quelli con errore. I link di Twitter vengono considerati non validi anche da questo addon con Errore 403. Nelle statistiche di monitoraggio sono presenti anche il numero dei redirect e quelli degli Warnings, ovvero degli errori da sanare. 





ANALIZZARE TUTTO IL SITO PER TROVARE I LINK ROTTI


Ci sono servizi che permettono anche di analizzare tutto il nostro sito alla ricerca dei broken link.

1) Online Broken Link Checker è uno dei servizi migliori per trovare i link rotti. Si incolla l'indirizzo del nostro dominio, per poi andare sul pulsante Find Broken Links. Si supera una captcha per il controllo visivo, quindi si clicca nuovamente sul pulsante per trovare i link rotti. Il tool permette di scansionare un massimo di 3.000 pagine.

url-rotti

Inizierà immediatamente l'analisi del sito e verranno mostrati tutti i link rotti che vengono trovati. Per ogni riga, cliccando sul numero d'ordine, viene aperto il link in oggetto. Nella seconda colonna è visibile l'URL del link non funzionante. Nella terza colonna, in URL, si potrà aprire la pagina del nostro sito in cui è presente il link rotto mentre, andando su SRC, se ne potrà visualizzare il Sorgente Pagina. Nell'ultima colonna verrà mostrato il codice numerico dell'errore. Su Blogger vengono rilevati in tal senso anche i link ai Profili non disponibili. Il checking può essere interrotto in ogni momento ma non ho trovato il modo di scaricare i dati, p.e. in un file Excel.

2) Dead Link Checker è un altro tool per trovare i link rotti di una singola pagina web o di tutto un sito.

dead-link-checker

Si mette la spunta alla opzione desiderata quindi si va su Check e si supera il controllo visivo di una Captcha. Il servizio è gratuito fino a una scansione di 2000 pagine. Verrà poi mostrata la lista degli errori trovati. Si clicca sul pulsante Full Report per avere i dettagli di ogni link rotto e l'URL della pagina in cui trovarlo.




1 commento :

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti.
Info sulla Privacy