Pubblicato il 09/02/17 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come creare un archivio autoestraente e criptato con 7Zip.

Come creare con 7-Zip dei file di archivio auto-estraenti .exe che possono aperti con un doppio click e che possono essere crittografati con password di protezione.
I formati di archivio sono utilizzati in informatica per archiviare i file, per comprimerli e eventualmente per crittografarli. Ci sono formati che servono per la sola archiviazione e formati che servono per la sola compressione. Ci sono poi dei formati multifunzione che sono in grado di assolvere a entrambi questi compiti.

I formati cosiddetti packaging vengono utilizzati per creare dei pacchetti software che possono essere anche autoinstallanti. Infine ci sono pure i formati disco immagine come per esempio .ISO che serve per creare immagini disco dei volumi di memoria di massa. Nei sistemi operativi Windows il formato archivio più usato è lo ZIP, altri formati sono CAB, RAR, 7Z e ACE.

COME APRIRE UN FILE ZIP CON WINDOWS


In Windows 10, ma anche con gli OS precedenti, è possibile aprire un file di archivio in formato ZIP in modo molto semplice. Si può scompattare un file o una cartella semplicemente cliccandoci sopra con il destro del mouse per poi scegliere Estrai tutto. Verrà creata una cartella con lo stesso nome del file in cui verranno inseriti i file che erano stati zippati.







Pur essendo questa operazione molto semplice ci può essere l'esigenza di creare un file di archivio autoestraente cioè in cui non ci sia bisogno di nessuna operazione per aprirlo ma solo cliccarci sopra. La creazione di file archivio autoestraente si può fare con i programmi WinRAR, WinZIP e 7-Zip.

I primi due software sono a pagamento mentre 7Zip è gratuito. In effetti c'è anche una versione gratuita di RAR per Android con cui si possono creare file di archivio in formato RAR nel dispositivo mobile che poi possono essere trasferiti nel PC. Con tale app però non possono essere creati file autoestraenti.






COME CREARE UN FILE DI ARCHIVIO AUTOESTRAENTE CON 7ZIP


Se ancora non avete 7Zip nel computer vi invito a installarlo visto che occupa poco spazio nel disco e che ha molte utili funzionalità. Si apre la pagina di Download di 7-Zip per scaricare l'installer adatto per il sistema operativo.  Se avete un computer Windows cliccate sul link Download di formato .exe da 32bit o da 64bit a seconda del processore che avete nel PC.

Se non sapete che tipo di OS avete andate su Pannello di Controllo -> Sistema e sicurezza -> Sistema per avere questa informazione. 7Zip è installabile anche su Linux. Con un doppio click sul file 7zxxx.exe si inizierà la semplice installazione. Il programma aggiungerà delle opzioni nel Menù contestuale del mouse. Per creare un file autoestraente si clicca con il destro del mouse sul file

creare-archivio-autoestraente-7zip

in oggetto per aprire il menù contestuale. Si sceglie 7-Zip -> Aggiungi all'archivio...

7zip-autoestraente

Si aprirà una finestra di configurazione in cui come primo passaggio dovremo digitare il nome da dare al file autoestraente. In secondo luogo si mette la spunta Crea archivio auto-estraente. Questa spunta sarà compatibile solo se sceglieremo un formato di archivio 7z.






Questa impostazione muterà l'estensione del file di uscita in .exe. Opzionalmente si potrà anche crittografare il file archivio inserendo una password nell'apposito campo con metodo di cifratura AES-256. Volendo si può mettere la spunta anche su Cifra anche il nome del file per nascondere questa informazione. Si completa il tutto andando su OK.

creazione-file-auto-estraente

Verrà mostrato l'andamento del processo e alla fine sarà visibile il file autoestraente nella stessa cartella

estrazione-file

Chi riceverà il file ci potrà fare sopra un doppio click per poi andare su Extract dopo aver scelto la cartella di destinazione. Se avete inserito una password sarà necessario digitarla giusta e andare su OK

file-autoestraente

Il file così estratto si posizionerà nella cartella prescelta. Creare archivi autoestraenti può essere la scelta giusta qualora dovessimo inviare file anche criptati a conoscenti non proprio esperti di computer o quando li volessimo condividere senza la difficoltà, sebbene piccola, di dover essere scompattati.




Nessun commento :

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.