Pubblicato il 30/01/14e aggiornato il

Come creare un post.

Come ideare, creare e confezionare articoli per blog di tutte le piattaforme.
Il 29 Gennaio di sei anni fa pubblicai il primo articolo su questo blog, primo di una lunga serie visto che sono ormai più di quattromila. La frequenza di pubblicazione non è stata costante. I primi mesi misi online pochi articoli poi visti i buoni risultati dei post dedicati a tutorial su computer e internet in generale e sulla piattaforma Blogger in particolare riuscii in qualche circostanza anche a pubblicare sei articoli al giorno. Era un periodo della mia vita in cui avevo pochi impegni e quindi me lo potevo permettere. In seguito il tempo dedicato al blogging si è ridotto di parecchio ma nonostante questo con una attenta programmazione  cerco di pubblicare un post tutti i giorni o quasi.

Quando ho più tempo mi posso permettere anche di pubblicare articoli di grande respiro, quando invece ne ho di meno devo contentarmi di contenuti più modesti come una recensione di un addon o di una funzionalità marginale. Nei giorni passati visto la ricorrenza di compleanno del sito ho pensato di tirare un po' le somme di tutti i tutorial che ho dedicato all'arte del blogging. L'ho definita arte perché è difficile dare una definizione di una attività che comporta una discreta conoscenza interdisciplinare.  Ho quindi deciso di pubblicare tre articoli che fissassero quelli che erano gli strumenti che ritenevo più utili per svolgere al meglio questo hobby che per taluni può diventare anche un secondo lavoro. Nel primo post ho preso in esame quelli che erano i programmi più utili da tenere nel PC, nel secondo tutti questi servizi che si possono ottenere con un account Google e infine con il terzo ho elencato gli strumenti online che possono aumentare la produttività.


creare-post-blog

Con l'articolo di oggi voglio dare qualche consiglio su come si possa creare un post partendo dalla sua ideazione. In successivi articoli mi occuperò più specificatamente di come confezionarlo e magari di come renderlo più attrattivo per i motori di ricerca.

COME IDEARE UN ARTICOLO


La risorsa più importante per un blogger è il fattore tempo. Bisogna cercare di far fruttare al massimo quel poco o molto tempo che si riesce a ritagliare tra impegni di studio, orari di lavoro e rapporti familiari. Se però ci si mette a sedere al computer senza nessuna idea del post da scrivere allora sono guai. Potremmo essere vittime della sindrome del foglio bianco che colpisce gli scrittori che nel caso dei blogger potremmo ridefinire come sindrome dello schermo bianco.

LEGGERE I COMMENTI


Una fonte di ispirazione è sicuramente quella di leggere attentamente i commenti ricevuti sul sito. Le indicazioni dei lettori possono introdurre nuovi argomenti oppure suscitare curiosità su un aspetto che non avevamo considerato. I contributi dei lettori oltre ad arricchire i contenuti del post e di tutto il blog possono anche essere una utile fonte di ispirazione. Quando questo succede è bene salvare il commento nel browser, in Pocket o in altro modo per poi eventualmente riprendere il tema in un secondo tempo.

UNA COSTANTE OPERA DI DOCUMENTAZIONE


Qualunque siano gli argomenti trattati nel sito è necessario documentarsi in modo continuativo per confezionare articoli di qualità e per essere sempre aggiornati. Il consultare tramite un lettore di feed tipo Feedly, i blog e i siti a cui ci siamo iscritti, oltre alla documentazione, può portarci ad avere nuove idee per un post. Non si tratta di copiare articoli scritti da altri visto che non è che si utilizza il copia-incolla ma si possono usare idee altrui per affrontare un tema da un altro punto di vista.

PRENDERE APPUNTI


Le idee possono venire quando meno ci si aspetta. Dopo aver avuto una illuminazione è opportuno prendere subito un appunto per non dimenticarsela. Con il massiccio utilizzo dello smartphone si possono prendere delle note praticamente in ogni situazione usando applicazioni come Keep o Evernote. Al limite anche un semplice foglio di carta può servire a questo scopo.

LIBRI E TELEVISIONE


La miglior palestra per chi scrive è quella di leggere e ascoltare. In fondo tutto si tiene e tutto si compenetra. Leggendo un classico oppure guardando la nostra serie televisiva preferita si possono creare delle analogie con gli argomenti trattati nel nostro sito tanto da usarle come base di partenza per nuovi contenuti.

MAPPE DI LAVORO E ORGANIZZAZIONE DELLE INFORMAZIONI


Le idee di post che sono ancora in nuce dopo che sono state salvate debbono essere organizzate. Se si tratta di pagine web si possono salvare in una cartella del browser mentre è opportuno filtrare gli appunti presi in altro modo per organizzarli. Ci saranno quelli che decideremo di non approfondire e quelli che invece salveremo in una sorta di mappa di lavoro che può essere un foglio Excel o un semplice Blocco Note. Per ciascuna argomento a cui decidiamo di dedicare un post è bene fare delle ricerche per vedere se e come sia stato già affrontato in modo da dare qualcosa in più di quello che già si trova online.

CONTROLLARE IL CALENDARIO E I POST GIÀ SCRITTI


Ci sono degli articoli che hanno una precisa valenza temporale. Facendo l'esempio di questo sito, due o tre settimane prima di Natale scrivo sempre dei post sugli effetti per il blog in occasione delle Feste di Fine Anno e questo vale anche per Halloween, Pasqua e San Valentino. Scorrendo i titoli di articoli già pubblicati nei mesi o negli anni passati si possono scovare dei temi che meritano un nuovo approfondimento.

CONOSCERE I LETTORI E I TREND


Usando Google Trends si possono monitorare i volumi di ricerca di determinate parole chiave e scoprire quelle che hanno la tendenza di crescita più interessante. È bene anche conoscere quello che cercano i lettori nel nostro sito. Lo si può fare per esempio attraverso la creazione di appositi sondaggi.

USARE I TUTORIAL


Quando non riusciamo proprio a avere una qualsivoglia ispirazione si può sempre ripiegare sulla stesura di un tutorial. Le Guide sono molto ben viste da Google e ben accolte anche dai lettori abituali.

COME CONFEZIONARE UN ARTICOLO


Il post è da considerarsi una entità unica che si può però scomporre in parti distinte. C'è il titolo che ha una sua grande rilevanza anche per i motori di ricerca, ci sono le immagini e c'è l'inizio del post che è fondamentale per far continuare a leggere il visitatore e per evitare che ci lasci dopo pochi secondi. C'è poi il corpo vero e proprio dell'articolo che deve avere una sua consistenza.

EVITARE LE DISTRAZIONI


Quando si scrive un post è bene non aprire social network o rispondere alle email. Dobbiamo essere focalizzati su quello che stiamo scrivendo altrimenti si rischia di perdere la freschezza mentale e il filo del discorso. Anche rispondere ai commenti può portare a delle distrazioni da evitare.

IMPORTANZA DEL CONTENUTO


In linea di massima è sempre meglio scrivere contenuti svincolati dalla attualità in modo che non esauriscano rapidamente il loro appeal. Ci sono articoli che ho scritto anche tre anni fa e che continuano ad avere dei tweet o a ricevere dei backlink. Nei siti di attualità è ovviamente più difficile usare questa strategia. Se ci sono dei post che nel passato hanno avuto una buona accoglienza è bene cercare di riproporne i temi magari usando una diversa prospettiva. Non è buona norma scrivere un solo articolo su un argomento per poi abbandonarlo del tutto. Bisogna fare in modo che Google ci riconosca come "esperti" del tema in modo che i nostri post abbiano un buon posizionamento. 

IL TITOLO COME PRESENTAZIONE DEL POST


Nei quotidiani avrete certamente letto dei titoli in cui sono usati dei doppi sensi o dei neologismi per strappare un sorriso ai lettori. Nel blogging questo è assolutamente sconsigliato perché i motori di ricerca non hanno il senso dell'umorismo e perché il titolo serve per il posizionamento dell'articolo ed è bene che contenga tutte o quasi le parole chiave rilevanti.

L'INCIPIT COME IL TRAILER DEL FILM


La frequenza di rimbalzo è la percentuale delle persone che abbandonano il sito senza aprire altre pagine. Questo dato però non rende del tutto l'idea perché la maggioranza di coloro che aprono una pagina web la abbandonano dopo pochi secondi. Questo dipende molto anche dalla lentezza del caricamento ma si tratta di un aspetto che forse analizzeremo in altri post. Dobbiamo quindi fare in modo di interessare immediatamente il navigatore che inizia a leggere le prime frasi del nostro post. L'incipit dell'articolo lo dobbiamo confezionare come se fosse il trailer di un film cercando di concentrare al suo interno le cose più interessanti. Nella prima parte del post oltre che informazioni dobbiamo anche dare emozioni per evitare che la gente scappi.

LUNGHEZZA DEL POST COMMISURATA AL TEMA


Google non ama particolarmente gli articoli troppo brevi. I siti che hanno utilizzato per anni questa tecnica sono stati penalizzati dal Penguin. D'altra parte però non bisogna neppure esagerare nel senso contrario. La lunghezza dell'articolo deve essere funzionale all'argomento che abbiamo sviluppato.

ORTOGRAFIA E DATTILOGRAFIA


La differenza tra un articolo di un blog di qualità e quello di un blog di basso livello spesso si manifesta anche negli errori di battitura e di ortografia che sono quasi assenti nei siti di alta qualità. Non bisogna aver fretta di pubblicare ed è opportuno rileggersi tutto prima di mettere i contenuti online.

INFORMAZIONI, OPINIONI E ERRORI


È bene scindere quelle che sono le informazioni offerte ai nostri lettori da quelle che sono le nostre considerazioni personali. Questo non è importante solo nei siti di notizie o sportivi ma anche nei blog di informatica che recensiscono programmi o in quelli di make-up che recensiscono i prodotti di bellezza. Se si commettono degli errori è bene riconoscerlo. In questo modo ne beneficerà la nostra autorevolezza di autore e acquisteremo fiducia da parte dei lettori.

LINK, PARAGRAFI E ELENCHI


Per evitare di presentare ai lettori un malloppo informe di testo è bene utilizzare molto gli elenchi, i salti di riga, il grassetto e il corsivo. Oltre a inserire i link interni al nostro blog è anche opportuno mettere dei collegamenti a risorse esterne per arricchire il post agli occhi dei lettori e dei motori di ricerca.

INSERIRE DEI CONTENUTI MULTIMEDIALI


Le immagini rallentano molto il caricamento di un post ma sono essenziali sia per i lettori sia per i motori. In  linea di massima quindi non si dovrebbero pubblicare articoli senza neppure una immagine o un video. Questo tra l'altro servirà per mostrare una miniatura nelle condivisioni sui social network.

CREARSI UNO STILE E IMPARARE


Per riuscire ad avere un minimo di successo con il nostro sito dobbiamo essere in grado di scrivere in modo semplice e convincente. Chi non avesse nessun talento per la scrittura è difficile che possa diventare un bravo blogger. D'altra parte dobbiamo cercare di emergere dal gruppo e quindi essere subito riconoscibili per lo stile con cui sono presentati i nostri contenuti. Scrivere post è in ogni caso una grande palestra e serve non solo a aumentare la nostra conoscenza ma anche a imparare nuovi vocaboli e a padroneggiare meglio il linguaggio. L'avventura del blogging porterà soddisfazioni, frustrazioni, gelosie, nuove amicizie, stress, gratificazioni e servirà per farci crescere sotto tutti i punti di vista.




11 commenti :

  1. Auguri per il sesto compleanno!!!!

    RispondiElimina
  2. Sei un mito, tanti auguri Ernesto!!!

    RispondiElimina
  3. Buon sesto compleanno, Ernesto!
    Il tuo è senza alcuna ombra di dubbio il miglior blog del settore :)
    Grazie per tutto l'aiuto che mi hai dato in questi ultimi due anni e mezzo <3

    RispondiElimina
  4. Più giovane del mio "BlogMaster" di un anno, giusto giusto.........

    RispondiElimina
  5. Ho scoperto il tuo blog da poco tempo, forse un paio di mesi, ma è diventato subito senza dubbio il mio preferito per questo genere di cose.
    Credo di doverti ringraziare per mettere a disposizione tutto quello che sai, in modo così chiaro. Penso che se il mio blog è diventato più carino gran parte del merito è proprio il tuo!
    Grazie e buon blogcompleanno!

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. Un IMMENSO grazie per quello che mi hai dato ma soprattutto per quello che ancora mi darai.
    Auguri. Di cuore ;)

    RispondiElimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.