Pubblicato il 15/01/13e aggiornato il

Come aumentare le visite del blog con i video di Youtube.

Come usare Youtube per aumentare le visite del blog rendendo più virali i video e creando delle sinergie tra filmati e post del blog.
Youtube è uno dei siti più visitati del mondo, Alexa lo pone addirittura al terzo posto dopo Google e Facebook. Un blogger che voglia aumentare le visite al suo sito non può fare a meno di utilizzarlo come fonte di traffico. Inoltre molte persone ormai considerano Youtube alla stregua di un motore di ricerca. Quando vogliono imparare a fare qualcosa incollano la query su Youtube piuttosto che su Google. Questo soprattutto se se le informazioni che richiedono risultano essere più chiare in un filmato che in un testo. Da qualche tempo è inoltre possibile unificare il Profilo di Youtube con quello di Google+ in modo da ereditare per il Canale su Youtube la Google Authorship già ottenuta per i siti.

L'attribuzione dei contenuti su Youtube potrebbe portare a un miglioramento del posizionamento dei nostri video nelle ricerche sul popolare sito di video-sharing. L'utilizzo più o meno sistematico di video di nostra produzione come compendio per i nostri blog è quindi una scelta che può portare a grandi soddisfazioni. Vediamo quali dovrebbero essere le linee da seguire.

COMPORRE TITOLI EFFICACI

Quando vengono fatte delle ricerche su Youtube il navigatore imposta le query in modo descrittivo con le parole chiave più rilevanti. Premetto che non ho ancora fatto un video di questo tipo ma sono sicuro che in molti hanno già incollato nel campo di ricerca di Youtube delle query del tipo: "Come creare un blog con Blogger" oppure "Come creare un blog con Wordpress".

Probabilmente ci sono già molti video che si avvicinano a questa domanda. Si dovrebbe quindi integrare il titolo con altri termini di richiamo tipo "in 5 minuti" per i principianti oppure "di successo" per gli utenti più esperti. In ogni caso avere un titolo del video che risponda alle esigenze del navigatore può farlo preferire ad altri tutorial analoghi. E' evidente che l'esempio che ho fatto su un tema trattato in questo sito può essere facilmente estrapolato in blog che trattino degli argomenti i più diversi.

INSERIRE LE PAROLE CHIAVE PIU' RILEVANTI

Il Titolo del video deve contenere il massimo di parole chiave possibili. Questo non deve però andare a discapito della chiarezza del Titolo stesso che deve dare la ragionevole certezza su tipo di argomento di cui si parlerà nel video. E' opportuno anche aggiungere le etichette più opportune nella sezione Tag.

tag-youtube

CREARE UNA DESCRIZIONE COINVOLGENTE

Ci sono utenti che prima di mettersi a guardare il video ne scorrono brevemente la descrizione per verificare che corrisponda alle loro esigenze. Non occorre scrivere un romanzo. Bastano due o tre periodi in cui si illustra con efficacia il significato del video che abbiamo postato. Il posizionamento del filmato dipenderà anche in larga misura dalla descrizione che vi abbiamo accluso.

INSERIRE I LINK AL BLOG E AL POST

Ciascun video dovrebbe avere il suo post o la sua pagina di riferimento. Nella descrizione si dovrà quindi mettere il collegamento alla pagina in cui oltre al filmato il lettore potrà consultare il testo e le immagini su quel dato tema. La mancanza di questi link impedirà ai visitatori del vostro canale di passare anche dal vostro sito. E' anche opportuno mettere il link ai blog che gestite su Informazioni nel Profilo del vostro Canale di Youtube per aumentare le possibilità di click.

METTERE DEI LINK NEL VIDEO O DELLE ANNOTAZIONI?

Su questo ho delle remore. In linea di massima le persone sono molto dubbiose sui link inseriti direttamente nei video che li reputano di spam. Si possono però usare le Annotazioni di Youtube per richiamare altri video o altri post su argomenti correlati al tema trattato.

CREARE DELLE INTRODUZIONI E DEI WATERMARK

L'autorevolezza di un filmato dipende anche dal suo confezionamento. Inserire all'inizio di tutti i video che postiamo una introduzione filmata originale che mostri il nome e l'URL del blog di riferimento è sicuramente una buona cosa per migliorare il nostro brand e ottenere più visite. Si può anche creare un filmato standard che chiuda sempre i nostri video con un nuovo richiamo al sito di riferimento.

Nei casi in cui si voglia spingere molto sul nostro brand si può anche creare un watermark con il nostro logo da applicare a tutti i video. Questo può evitare lo scippo da parte di altri del nostro lavoro. E' anche utile in fase di post produzione l'inserimento di grafica per rendere più comprensibile il tutorial. Se si tratta di uno screencast è importante mostrare i movimenti e i click del mouse (Camtasia o Jing).

FACILITARE LA CONDIVISIONE DEI VIDEO

Mi chiedo spesso perché alcune persone postino dei video e poi ne impediscano l'incorporamento tramite codice HTML. Bisogna lasciare la possibilità ai colleghi blogger di inserire i nostri video sul loro sito. Non ne saremo danneggiati in nessun modo. La presenza di riferimenti al nostro blog nella parte iniziale del filmato o nel watermark non farà altro che accrescere la nostra autorevolezza.

Si deve anche operare affinché tutte le volte che postiamo un video su Youtube il suo link venga condiviso almeno sui social network più importanti quali Facebook, Twitter e Google Plus. Per avere dei link automatici si possono utilizzare gli stessi strumenti di Youtube oppure usare IFTTT per creare delle Recipe che portino alla condivisione in tempo reale dei video nei vari social.

COMMENTARE GLI ALTRI BLOG

L'interazione con gli altri utenti di Youtube può essere un buon modo per rendere più virali i nostri filmati. Commentare un filmato può fare in modo che la miniatura di un nostro video venga visualizzata nell'elenco sulla sua destra. Se si è fatto un buon lavoro con un titolo seducente ecco che possono arrivare i click. Instaurare dei rapporti con gli altri utenti di Youtube può aumentare il numero dei nostri follower e quindi quello dei visitatori potenziali del nostro Canale e dei nostri lavori.

CONSIDERAZIONI FINALI 

Un noto proverbio recita "Chi predica bene razzola male". Questo vale sicuramente per tutto quello che riguarda la mia attività su Youtube. Non commento quasi mai gli altri video. Dopo che ho pubblicato un filmato non mi preoccupo granché della sua promozione e le condivisioni sociali sono ai minimi termini. Il risultato è che le visite che provengono da Youtube sono scarse e che i miei video siano poco visti. Mi riprometto sempre di dare una svolta in questo senso ma poi la pigrizia ha il sopravvento. Chi mi volesse seguire su Youtube può iscriversi al Canale di Ernesto Tirinnanzi. Se vedo che aumentano i followers può darsi che mi decida a produrre qualche video in più.

La cosa certa è che i video su Youtube, se adeguatamente prodotti e supportati, sono un mezzo fantastico per aumentare le visite di un blog. Si può dire che molti siti vivano solo in funzione dei video che producono. Ricordo che il numero delle visualizzazioni su Youtube è enorme e entrare anche solo marginalmente in quel meccanismo potrebbe portare a risultati straordinari di visibilità. 




1 commento :

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.