Pubblicato il 08/06/12e aggiornato il

Come usare i social network per promuovere il blog e aumentare le visite.

Come aumentare le visite del blog usando Facebook, Twitter, Google Plus, Pinterest e i Social Bookmarking.
La maggior parte delle visite su un sito di medie dimensioni arriva dai motori di ricerca. La percentuale può variare ma la mia esperienza mi fa ritenere che sia compresa tra il 65% e il 90%. Concentrarsi sull'attività SEO è quindi fondamentale per tutti gli webmaster grandi e piccoli.

Negli ultimi mesi Google ha introdotto parecchie modifiche ai suoi algoritmi con l'obiettivo dichiarato di favorire i siti di qualità, la freschezza dei risultati e penalizzare l'eccessiva pubblicità. Sono diventate ben conosciute anche dai profani espressioni quali Panda Update o Penguin Update. I blog che sono online da diverso tempo hanno subito dei cali più o meno vistosi di traffico dovuti soprattutto al fattore freschezza. Magari c'erano dei post scritti un paio di anni fa che portavano ancora un discreto numero di visitatori che sono stati retrocessi nelle SERP e che non sono stati sostituiti da articoli pubblicati in tempi più recenti che invece hanno migliorato il loro posizionamento.

Queste variazioni degli algoritmi penso che servano soprattutto per svecchiare il web e favorire i nuovi siti rispetto a quelli più vecchi che vivevano di rendita su quello che avevano già pubblicato piuttosto che sui post postati in epoche più recenti. D'altra parte il numero di pagine viste sul web credo che sia più o meno lo stesso di qualche hanno fa mentre il numero di pagine presenti in rete ha avuto un aumento esponenziale. Addirittura forse c'è stata una diminuzione perché social come Facebook stanno sottraendo visite ai site e fagocitando i commenti  che ormai vengono fatti sempre più spesso nelle pagine fan.

Creare delle sinergie efficaci tra blog e i social network credo sia probabilmente il solo modo per riguadagnare da una parte quello che si è perso dall'altra. Se si apre Google Analytics si vede che le visite provenienti dai social rappresentano già una parte importante del traffico. Cercare di aumentarla è più semplice di quanto non sia migliorare il nostro posizionamento su Google. Prenderò in esame i social network che vanno per la maggiore con un accenno finale ai social bookmarking.

SINERGIE DEL BLOG CON FACEBOOK

Ciascun blogger dovrebbe avere un account Facebook, magari anche due per poter continuare ad amministrare le pagine ufficiali di Facebook nel caso uno fosse temporaneamente o definitivamente disattivato. Il Profilo su Facebook non porta vantaggi particolari all'attività di blogging ma è propedeutico alla creazione delle pagine fan per ciascun sito che amministriamo. La pagina fan può essere pubblicizzata nel blog attraverso l'installazione del Like Box. E' molto utile ripubblicare automaticamente sulla pagina fan (e anche sul Profilo) tutti i post del blog. A questo scopo ci sono due applicazioni molto buone che più o meno si equivalgono: RSS Graffiti e NetworkedBlogs.

Si può scegliere una delle due o anche entrambe stando attenti a non spammare troppo. Se lo riteniamo utile possiamo anche pubblicare automaticamente nella nostra pagina fan anche tutti i nostri commenti sul blog. Basta usare l'eccellente servizio di Twitterfeed inserendo un simbolo come filtro. Io per esempio uso la chiocciola (@). Tutti i commenti che hanno quel carattere vengono automaticamente ripubblicati anche nella mia pagina fan. Quando si risponde a un commento basta precedere il nome del commentatore da @ e automaticamente il commento finisce anche nella pagina fan con il relativo link. Questo porta certamente a dei click e a delle visite aggiuntive.

E' anche opportuno inserire nel blog il bottone Mi Piace per far condividere il post nella Bacheca del visitatore. Questo sarà visto da tutti i suoi amici e può portare a un effetto virale.

SINERGIE DEL BLOG CON TWITTER

L'altro grande social assolutamente imprescindibile per tutti i blogger è Twitter. Gli articoli del blog possono essere ripubblicati in forma di link su Twitter in molti modi ma il migliore secondo me si ottiene utilizzando il servizio di FeedBurner. Oltre a ripubblicare gli articoli, vengono anche creati in automatico degli hashtag per tutte le etichette inserite nel post. Si tratta di keyword precedute dal cancelletto (#) che poi servono per associare il nostro articolo alle ricerche per l'argomento dell'etichetta.

Sempre tramite Twitterfeed è possibile creare dei tweet automatici anche per i commenti. Anche in questo caso possono essere filtrati con lo stesso meccanismo usato per Facebook. E' inoltre importante inserire nel blog anche il bottone di Twitter per dare la possibilità ai visitatori di condividere i post.

SINERGIE DEL BLOG CON GOOGLE PLUS

Le API di Google Plus sono ancora insufficienti per costruire dei meccanismi di ripubblicazione automatica dei post nelle Pagine Business. Gli utenti di Blogger possono però condividere i loro post sul Profilo di Google Plus all'atto della pubblicazione. Anche se si utilizza Windows Live Writer per confezionare gli articoli conviene sempre inserirli come Bozza nel blog. Successivamente sarà nostra cura inserire la Descrizione secondo le nuove funzionalità delle Preferenze di ricerca.

Dopo la pubblicazione si visualizzerà una finestra modale con la miniatura della prima immagine e con la meta descrizione appena inserita. La finestra si aprirà anche quando si modifica un vecchio post. Se lo si fa è consigliabile inserire contestualmente anche la meta descrizione sulla destra

hashtag-google-plus

Al link del post si può aggiungere del testo. Come su Twitter, anche su Google+ è opportuno sfruttare le grandi potenzialità degli hashtag. Su Google Plus c'è addirittura un sistema di completamento automatico degli hashtag. Basta inserire il simbolo del cancelletto e iniziare a digitare che ci vengono mostrati i suggerimenti. Inserire degli hashtag pertinenti con l'articolo può servire a aumentare la platea dei lettori potenziali e a trovare dei nuovi followers.

L'importanza di Google Plus però è dovuta soprattutto al bottone +1 da inserire nel blog.  Il numero dei click ricevuti influenza certamente il posizionamento della pagina. E' opportuno anche inserire un badge della pagina business e attuare tutta la procedura necessaria per visualizzare le informazioni dell'autore insieme al suo avatar accanto ai risultati di ricerca. Un sito che ha il nome e la miniatura dell'autore accanto ai titoli dei post acquisterà certamente maggiore autorevolezza agli occhi di chi ha fatto la ricerca e vedrà aumentare il suo CTR (rapporto tra numero di click e numero di impressioni).  

SINERGIE CON PINTEREST E CON I SOCIAL BOOKMARKING

Ultimamente sta avendo un grande sviluppo Pinterest che può essere molto utile per portare visite a quei blog che danno una grande importanza alle immagini. Per blog che trattano di argomenti che poco si prestano alla pubblicazioni di foto interessanti ritengo che sia uno strumento quasi inutile. Siti che si occupano di moda o di cucina possono invece avere grossi vantaggi a mostrare nel sito il bottone per postare su Pinterest visto che ogni foto condivisa su Pinterest ha il link alla pagina da cui è tratta.

Un discorso a parte lo meritano i social bookmarking. In Italia l'unico che porta un numero di visite non disprezzabile è OKNotizie ma gli articoli vanno postati manualmente, occorre modificare il titolo del post per non creare un duplicato e le visite arrivano solo se vai in homepage. Chi apre i post è poi quasi sempre un tuo collega blogger che fa una visita mordi e fuggi rimanendo pochi secondi. Perdere tempo a postare gli articoli su altri servizi analoghi può solo servire quando il blog è nato da poco e si vuole velocizzare l'indicizzazione delle sue pagine.




7 commenti :

  1. io penso che alla fine l'unico modo per aumentare le visite sia aspettare, ed interagire con gli altri... ci si può pure ammazzare dietro i social, ma se non hai contenuti carini e non cerchi blog che possano piacerti per commentare e quindi farti conoscere, c'è poco da fare, a mio avviso. Io ho un account Twitter e basta, ma più per vedere come funzionasse che per pubblicizzare il blog!

    RispondiElimina
  2. ciao Ernesto,
    come si fa a mettere i tre pulsanti come hai fatto tu nella sidebar? mi riferisco ai pulsanti in fila di twitter, google, facebook con rispettivi contatori...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Pennywise
      Puoi usare una tabella e inserire i codici dei bottoni in ciascun elemento. Segui queste istruzioni
      http://www.ideepercomputeredinternet.com/2011/06/come-allineare-i-bottoni-di-facebook.html
      Il codice è creato per il modello ma funziona anche se inserito, come in questo blog, in un elemento pagina HTML/Javascript (escluso la parte sopra /head)

      Elimina
  3. utilissimo questo post come del resto tutti gli ottimi consigli che ci doni!

    RispondiElimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.