Pubblicato il 08/06/12e aggiornato il

Come creare un network di blog su Blogger con i sottodomini.

Come creare con Blogger un portale di blog che siano dei sottodomini di un sito principale
Riprendo il tema dei sottodomini di Blogger per fare un ulteriore passo avanti e illustrare, in modo necessariamente didascalico, come creare un blog che somigli a un sito professionale con una pagina iniziale che contiene i link, che possono anche essere icone, per accedere alle varie sezioni in cui lo abbiamo suddiviso. Diciamo che in questo modo è possibile creare un vero network di siti che fanno riferimento allo stesso dominio principale ma le cui sezioni sono indipendenti tra di loro.

Occorre innanzitutto progettare il sito partendo da un blog principale che dovrà necessariamente essere ospitato su un dominio personalizzato. Tramite il tutorial su come creare dei sottodomini si possono configurare tutte le varie sezioni. Ho cercato in rete la risposta a quanti CNAME si possono creare per esempio su un dominio hostato su Enom ma non ho trovato nulla di certo. E' probabile però che se ne possano creare decine. Dopo che è stata fatta questa operazione avremo quindi a disposizione le varie sezioni del blog ciascuna raggiungibile da un sottodominio

sezione1.esempio.com
sezione2.esempio.com
sezione3.esempio.com
sezione4.esempio.com
sezione5.esempio.com
sezione6.esempio.com

mentre il dominio principale avrà l'URL www.esempio.com. Adesso dobbiamo creare un numero di blog gratuiti del tipo Blogspot pari al numero delle sezioni. Ciascun blog dovrà essere rediretto al sottodominio relativo, potrà essere gestito autonomamente dalla Bacheca di Blogger e avere un proprio modello indipendente. Le istruzioni per il redirect possono essere consultate nel post che ho linkato all'inizio dell'articolo. Il blog principale può essere esso stesso una sezione del network oppure può anche essere lasciato senza articoli. Nel secondo caso si può scegliere un template dal Designer Modelli a una sola colonna, eliminare tutti i widget, selezionare una configurazione minimalista senza data, etichette, ora, commenti e scegliendo di visualizzare 0 post in homepage. Si può poi andare su Layout > Aggiungi un gadget > HTML/Javascript e inserire un codice che mostri solo le icone e i collegamenti per le varie sezioni del blog. E' evidente che possiamo anche inserire dei widget con degli effetti in stile slideshow; insomma non ci sono limiti alla fantasia.  

Nel caso invece in cui il blog principale sia esso stesso una sezione del network, vediamo come creare una pagina di ingresso al portale che intendiamo creare. E' opportuno farlo tramite una pagina statica. Dopo averla pubblicata bisogna personalizzarla eliminando gli elementi quali le sidebar e il footer
In questo caso è però consigliabile personalizzare solo questa singola pagina statica e quindi è sufficiente inserire i fogli di stile direttamente in HTML quando ci si appresta alla sua pubblicazione. Per nascondere anche il footer della pagina, potete usare Firebug per scoprirne il CSS che comunque in genere è  footer-outer e che quindi, in fase di personalizzazione, dovrà essere aggiunta la riga

#footer-outer {display:none;}

COME FARE REDIRECT DELLA HOMEPAGE ALLA PAGINA STATICA

Per fare in modo che quando si vuole accedere alla Homepage del blog principale si vada invece alla landing page che abbiamo appena creato con questa pagina statica, dobbiamo usare le nuove funzioni di Blogger per effettuare il redirect permanente 302.

Si va su Impostazioni > Preferenze di ricerca > Reindirizzamenti personalizzati > Modifica e si inseriscono i parametri mostrati nel seguente screenshot

reindirizzamento-pagina-statica

Per reindirizzare la home page si inserisce nel modulo la semplice slash ( / )mentre per la pagina di arrivo si incolla la parte finale del suo URL. In sostanza

Da: /
A:  /p/pagina-statica.html

dove la parte in rosso deve essere l'URL della pagina creata. Si mette la spunta a Permanente e si clicca su Salva quindi su Salva modifiche. La pagina statica in oggetto diventerà quindi il portale non solo del blog principale ma di tutto il network che ci accingiamo a realizzare.




18 commenti :

  1. Anche questo interessantissimo, grazie mille.

    Per creare dei sottodomini è ovvio che conviene avere abbastanza materiale per ciascuna categoria.
    Supponiamo allora che uno porti avanti il blog per un annetto e poi decida di effettuare questa operazione: a quel punto è possibile esportare gli articoli già presenti nel blog principale ai vari sottodomini?

    P.S. Quando fai l'esempio del redirect dalla homepage alla landing page, nella seconda stringa pagina-statica.html manca la / davanti oppure non si mette?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @DietaeDintorni
      E' ovvio che non posso sapere come reagirà Google ma mi sento di dire che non dovrebbe essere una reazione negativa. Per la homepage basta inserire la slash. Si vede anche dallo screenshot

      Elimina
    2. Non intendevo chiedere che reazione può avere Google, ma solo se è tecnicamente possibile esportare i post da un blog ai suoi sottodomini.
      Dalla tua risposta, mi pare di capire di sì.

      Per quanto riguarda la slash, non mi riferivo a quella della homepage, ma a quella davanti alla pagina statica.
      Vedo che non l'hai messa, perciò mi chiedevo se è sbagliato metterla, se è indifferente o se l'hai dimenticata. Siccome io in genere la metto, mi chiedevo se ho sempre sbagliato ^^

      Elimina
    3. @DietaEDintorni
      Si mette la parte finale dell'URL che inizia con la slash come hai fatto giustamente notare.

      Elimina
  2. IO ho cercato qui tra i post, ma non ho trovato nulla..ho creato da poco un blog con "blogattivo" e vorrei inserirlo su bloglovin, ma non riesco proprio
    cerco il mio blog, lo trova ci clicco sopra però poi al secondo passaggio mi dice che non lo può aggiungere..mi spiegate come posso fare???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @PloverediFelicità
      Bloglovin è un aggregatore per siti di beauty, fashion e simili. Non l'ho mai usato quindi non so aiutarti. Chiedi a qualche ragazza, anche tra quelle che frequentano questo sito, che si occupa di questi argomenti.

      Elimina
  3. Sto pensando di utilizzare questo sistema per uno dei miei blog. Avrei intenzione di creare delle sezioni e lasciare il dominio principale come portale di accesso generale. Ora, se pubblico un post in una sezione, è possibile pubblicare automaticamente la prima parte di quel post (quella distribuita nei feed) anche nella home del dominio principale? In questo modo il dominio principale resta comunque fruibile e non una semplice pagina con una decina di link.

    Altra domanda: per quanto riguarda i motori di ricerca, pubblicare in una sezione del blog (quindi dominio di terzo livello) è più svantaggioso che pubblicare nel dominio principale? I motori di ricerca "capiscono" che quella è una sezione del blog e pertanto la connettono al dominio principale o la trattano come un sito a parte?

    Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ChiaraMarconi
      Per la domanda sui motori nessuno di può dare una risposta certa. Comunque organizzare gli argomenti in diverse sezioni in linea di massima è ben visto.
      Alla prima domanda invece si può certamente dare una risposta affermativa. Inserisci dei widget degli ultimi articoli con miniature, slideshow o quant'altro per ciascun blog relativo ai sottodomini ed è fatta.

      Elimina
  4. Sono di nuovo qui a chiedere il tuo aiuto.
    E' possibile in qualche modo, reindirizzare i feed dei post creati nel sottodominio al blog principale? così che tutti i lettori fissi (che sono collegati con GFC al dominio principale) possano comunque ricevere gli aggiornamenti del sottodominio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ I feed dei sottodomini creati con Blogger hanno degli URL che dipendono da quelli del blog gratuiti a cui sono collegati. Quindi non credo si possa fare in modo semplicissimo. Potresti però studiare IFTTT
      http://www.ideepercomputeredinternet.com/2013/01/ifttt.html
      Forse potrebbe essere possibile creare una Recipe del tipo If This Then That con
      If RSS Then RSS
      inserendo al posto del primo RSS i feed dei blog gratuiti e nel secondo RSS quello dei feed del blog principale. Se ti sembra arabo leggi il post che ti ho linkato :)

      Elimina
  5. Ciao Ernesto, grazie!!! Allora, io ci proverò ma...ho un dubbio: i dati Analytics dei sottodomini sono uniti al sito principale, giusto?
    Ps: sei un mito...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi metti in difficoltà :)
      Non ho mai testato e quindi non te lo so dire con certezza. Sicuramente si potrà creare un obiettivo per monitorare quel dato sotto dominio
      @#

      Elimina
    2. Allora, Ernesto, ti aggiorno: ho fatto tutto e alla fine ho aggiunto il codice Analytics nei blog collegati. Funziona tutto perfettamente!
      Buon fine settimana.
      Maddalena.

      Elimina
  6. Sempre idee utilissime!
    Io ho un blog in italiano e una recente versione inglese per cui ho fatto un sottodominio direttamente dal dominio principale, ma ora mi sono accorta di un problema: essendo il dominio un .it questo per google search console risulta destinato all'Italia (alche la versione inglese). Inoltre ho provato ad inserire i tag hreflang reciproci ma pare che con blogger non funzionino in quanto dovrebbero essere inseriti in ogni pagina e post e non solo nella home... Sto pensando di comprare un dominio .com per la versione inglese, in questo caso mi consiglieresti di fare un network con una pagina con pulsanti che portano alle due versioni o lasciarli semplicemente ognuno con il proprio dominio?
    Spostare la versione italiana che è on line da tre anni da it. a com mi spaventa per paura di perdere molto traffico e posizione nell'indicizzazione...
    Grazie e buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io lascerei così. Mi sembra che tu abbia fatto un buon lavoro. Google riesce a capire la lingua in cui è scritta una pagina quindi non mi preoccuperei troppo delle questioni di indicizzazione. Per spingere un po' i post in inglese all'inizio postali in servizi tipo Reddit o Digg per qualche settimana a anche mese.

      Elimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.