Pubblicato il 28/10/11e aggiornato il

Come creare le pagine business su Google Plus con un account Google Apps o un dominio personalizzato.

Fino dal giorno del suo lancio tutti abbiamo rilevato che a Google Plus mancavano due ingredienti essenziali per eguagliare i fasti di Facebook. In primo luogo le API che avrebbero permesso agli sviluppatori di creare delle applicazioni ad hoc per il servizio ma soprattutto una funzione analoga a quella delle pagine fan. Dobbiamo dire che alcuni rumors facevano presagire che Google avesse in mente di creare delle pagine business collegate agli account Google Apps.

Il fatidico giorno è finalmente arrivato. Il Google Enterprise Blog ha ufficialmente annunciato che si può aggiungere manualmente Google+ alla nostra organizzazione su Google Apps. Coloro che hanno acquistato da Google un dominio personalizzato, forse non lo sanno, ma sono già in possesso di un account Google Apps e delle credenziali per accedere. Se avete un dominio siffatto e non avete ancora effettuato l'accesso al vostro account Google Apps andate a ricercare nella posta la email con cui vi veniva comunicato l'acquisto del dominio. Ci sarà un link da cui si potrà entrare in Google Apps. La prima volta occorrerà inserire un username che funzionerà da nome utente per la posta elettronica che sarà di questo genere nomeutente@nomedominio.com

Dovete anche scegliere la password con cui accedere al vostro account. Se siete già loggati con un altro account Google, nel momento in cui provate ad accedere su Google Apps, sarete avvertiti che ci sarà un passaggio da un account a un altro. Cliccate su Cambia account per proseguire. Il pannello di controllo di Google Apps si presenterà in questo modo

account-Google-Apps 

Se non fosse così, significa che dovrete fare delle operazioni propedeutiche dovute al cambio di interfaccia grafica di Google Apps. Basta mettere la spunta nei quadratini che riguardano la presa visione dei vari contratti e dell'accettazione dei termini di servizio quindi cliccare su Next o pulsante analogo. Per abilitare Google Plus nell'account del vostro blog andate su Organization & Users > Services

google-plus-google-apps

Scorrete verticalmente tutti i servizi associati o associabili al vostro account. Accanto a ciascuno di essi ci sarà una sorta di interruttore ON/OFF. Accanto a quello di Google+ cliccate su ON. Si aprirà un'altra finestra con un elenco delle cose da tenere a mente. L'unica realmente limitativa è che tutti gli utenti della nostra organizzazione abbiano la età minima di accesso al servizio

turn-google-plus-on

Si clicca su Turn Google + on per procedere. Se non lo si è ancora fatto si può prendere visione dei Termini e delle condizioni del servizio. Si va in basso e si clicca su Save changes. Se adesso accedete a Google + ancora loggati all'account di Google Apps, vi troverete davanti a una schermata di questo genere

google-plus-per-google-apps

in cui inserire Nome, Cognome, sesso e data di nascita che non sarà comunque visibile agli altri utenti. Si clicca su Entra per terminare l'operazione. Si aprirà una finestra per eventualmente aggiungere i nostri contatti su Yahoo e Hotmail. Si può cliccare su Ignora per farlo in momento successivo. Nel secondo passaggio di questa specie di tour guidato si può collegare un sito di riferimento; però per il momento il link non pare funzionare. Si va su Continua comunque e si visualizzeranno dei suggerimenti per aggiungere delle persone alle nostre Cerchie su questo nuovo account 

aggiungi alle cerchie su googlee plus

Saranno presentati dei personaggi influenti nei vari settori della politica, dell'intrattenimento, dei media, della tecnologia e altro ancora. Per il momento sono quasi tutti americani. Quando si è finito si visualizzerà questa interfaccia che non ho ancora avuto modo di personalizzare

interfaccia-google-apps

Questo è solo il primo abbozzo che dovrò in seguito integrare ma spero che qualcuno di voi mi aggiunga alle sue Cerchie.

Per il momento l'introduzione di questi profili collegati a Google Apps è solo agli albori e quindi non se ne può ancora quantificare l'impatto ma è probabile che in futuro si potranno ripubblicare automaticamente i post del blog creando un circolo virtuoso e aumentando la platea dei nostri potenziali lettori.





10 commenti :

  1. segnalazione interessante...come al solito;)...comunque ci sarà da aspettare ancora un po'...
    P.S. ho notato che i tuoi post presentano al massimo 3/4 tag...c'è un motivo SEO o hai semplicemente dato una ripulita a tutte le etichette???

    RispondiElimina
  2. @bizzo
    Credo che tre o quattro siano sufficienti ma potrei sbagliarmi. C'è chi ne mette 10-15 e chi una soltanto ;)

    RispondiElimina
  3. Interessante. Ma questa funzione può essere usato solo che ha un dominio registrato?
    Off Topic: C'è un modo per non visualizzare le pubblicità Adsense in determinati post(magari facendo un controllo tramite tag)?

    RispondiElimina
  4. @Maxso
    Bisogna essere clienti di Google Apps. Si può esserlo perché ci siamo iscritti al servizio o perché abbiamo comprato da Google un dominio personale. In questo caso l'iscrizione è automatica e ti arriva per email il link di accesso.
    Si può evitare di visualizzare la pubblicità di adsense in alcuni post usando i tag condizionali
    http://www.ideepercomputeredinternet.com/2010/11/come-mostrare-o-non-mostrare-widget-in.html
    Lo script va considerato come se fosse un widget.

    RispondiElimina
  5. Ho già letto quel blog. Devo mettere la condizione al codice AdSense presente nel modello(per intenderci quello sotto al titolo del post). Esempio. Voglio che non vengano visualizzate le pubblicità nei post con tag "NoPub". In pratica mi servirebbe una condizione sull'etichetta...

    RispondiElimina
  6. PS: Blog intendevo quel post.

    RispondiElimina
  7. io ti ho inserito nelle mie cerchie e adesso ti vedo come ET Firenze ed ET autore di idee...
    a che pro sdoppiarti??

    RispondiElimina
  8. @Maxso
    Si può eliminare la pubblicità da singoli post ma non da tutti i post con una etichetta a meno di non inserire tanti tag condizionali quanti sono i post.

    @Tex Willer
    Per adesso i profili Google Apps sono sostanzialmente identici a quelli normali ma in seguito dovrebbero diventare come delle pagine fan. Il profilo l'ho creato come test tanto per vedere come funzionava la cosa. Ovviamente allo stato non porta nessun benefico ^_^

    RispondiElimina
  9. Non ho molto capito bene come funziona. Io metto nome e cognome... Solo che questi non vengono visualizzati... E allora cosa viene visualizzato?

    RispondiElimina
  10. @Pierzollo
    Per il momento sono ancora in fase beta. Ho fatto il post giusto solo per dare la notizia. Le sinergie che si potranno creare con il blog si vedranno nelle prossime settimane. Comunque il nome e cognome vengono visualizzati, non viene visualizzata la data di nascita per questioni di privacy.

    RispondiElimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.