Pubblicato il 03/04/21 - aggiornato il  | Nessun commento :

Installare e usare Audacity 3.0 per editare e convertire file audio

Come installare e usare Audacity per editare, montare e convertire i file audio con gli strumenti taglia, copia, incolla e aggiunta di effetti e macro

Tra i 20 programmi gratuiti che, secondo la mia esperienza, dovrebbero essere presenti in ogni PC Windows, c'è anche Audacity, un software gratuito anche per Mac e Linux che permette anche agli utenti meno esperti di modificare i file audio utilizzando le sue numerose funzionalità che includono anche una libreria di Effetti

Recentemente Audacity ha ricevuto un aggiornamento alla versione 3.0.0 che ha risolto molti bug e ha introdotto la possibilità di salvare un progetto che non abbiamo ancora terminato per riprenderlo in un secondo momento.

Mi sono già occupato molte volte di Audacity e come, con i suoi strumenti, si possano montare file audio.In questo post farò un breve riassunto delle sue funzionalità principali. Dopo aver aperto la homepage di Audacity linkata in precedenza si clicca su Download Audacity. Un utente Windows scaricherà un file .exe su cui fare un doppio click per poi seguire le finestre di dialogo. Si fa andare Audacity e se ne visualizzerà l'interfaccia. 

Per aprire un file si può andare su File -> Importa -> Audio o, più semplicemente, trascinare il file audio nell'area dell'interfaccia di Audacity. Il file audio verrà mostrato con la forma d'onda, su una o due tracce, a seconda che sia mono o stereo. Si può anche registrare audio dal microfono o da streaming cliccando sulla icona circolare rossa. 

Ho pubblicato sul mio Canale Youtube un tutorial sulla installazione e sull'utilizzo di Audacity.



Audacity è fornito di un menù molto ricco e da una vasta raccolta di strumenti e pulsanti. 

interfacciaa di audacity

Sulla sinistra, sotto il menù sono visibili i pulsanti rispettivamente per mettere in pausa, per riprodurre, per interrompere la riproduzione, per tornare all'inizio, per andare alla fine del file audio e per registrare.

Gli strumenti accanto servono per selezionare intervalli della traccia (I), per attivare l'Inviluppo, per disegnare, per testare il livello del microfono, per lo Zoom, per lo spostamento temporale, per il multistrumento.

Più a destra sono visibili gli strumenti Taglia, Copia e Incolla con il loro aspetto classico. Sulla destra dello strumento Incolla ci sono i pulsanti per Ritaglia e Silenzia audio. Con il primo si può ritagliare un estratto del file audio e eliminare tutto il resto mentre con il secondo si silenzia l'audio nella regione che è stata selezionata.

Per dividere il file audio si posiziona l'indicatore di riproduzione nel punto in cui si intende farl0 quindi si digita la scorciatoia da tastiera Ctrl + I oppure si va su Modifica -> Limiti clip -> Dividi. Lo strumento Inviluppo serve per agire sul volume di tutto il file audio oppure di sue parti dopo averle create con i click.

inviluppo e scelta input e output

Altri strumenti utili sono lo Zoom e le due frecce per Annulla e Ripeti l'ultima azione che possono essere sostituite rispettivamente dalle scorciatoie da tastiera Ctrl + Z e Ctrl + Y. Più in basso si scelgono il microfono di entrata e le casse di uscita dell'audio. A sinistra si sceglie la modalità tra MME, Microsoft Direct Sound e WASAPI.

VOLUME, MIXER STEREO E LATENZA

Nella colonna di sinistra delle due tracce stereo ci sono due cursori: quello in alto serve per impostare il guadagno positivo o negativo del volume e quello in basso per bilanciare l'uscita audio tra i canali stereo di sinistra e destra.

Per selezionare un'intera traccia, si va su Seleziona oppure si clicca in un punto della colonna di sinistra. Lo sfondo della traccia cambierà e, nel Tema classico, diventerà di un colore più chiaro.

Se si ha intenzione di registrare mentre cantiamo su una base, il cui file è stato importato e riprodotto su Audacity, occorre regolare il valore della Latenza. Durante una registrazione ci sarà sempre un lasso di tempo tra il suono emesso e la sua registrazione effettiva. Tale lasso di tempo è detto latenza ed è la ragione della mancata sincronizzazione tra base musicale e la registrazione del brano cantato. Con Audacity si può calcolare tale lasso di tempo andando su Genera -> Traccia Ritmo per creare un file del metronomo. Si riproduce tale traccia e contemporaneamente la si registra cliccando sull'apposito pulsante mentre si preme sul tasto SHIFT.

I picchi degli impulsi audio saranno sfalsati. Si potrà misurare la durata del fuori sync e impostare la latenza relativa andando su Modifica ->Preferenze -> Dispositivi -> Compensazione Latenza. Maggiori informazioni su questo argomento si potranno trovare consultando il post su come sincronizzare microfono e base musicale.

EFFETTI AUDACITY

Audacity permette di aggiungere effetti a tutta una traccia o a una sua parte selezionata con lo strumento I.

effetti di audacity

Ce ne sono tantissimi, ne ricordo solo qualcuno: Amplifica, Bassi e Alti, Cambia intonazione, Cambia tempo, Cambia velocità, Compressione, Distorsione, Dissolvenza in entrata e in uscita, Equalizzatore grafico, Eco, Filtre Curve, Inverti, Normalizza, Riduzione automatica volume, Riduzione rumore, Rimozione clic, Ripara, Ripeti, Riverbero, Tronca silenzio, Correzione clip, Dissolvenza incrociata di clip e di tracce, Dissolvenza regolabile, Equalizzatore parametrico, Filtro passa-alto, Filtro passa-basso, Limitatore, Riduzione e isolamento vocale, Rimozione spettrale, Ritardo (ex Delay), Studio dissolvenza in uscita, Tremolio e Vocader.

SALVARE PROGETTO, ESPORTARE E CONVERTIRE AUDIO

Con questo aggiornamento è stata introdotta la possibilità di salvare il progetto a cui stiamo lavorando. Si va su File -> Salva progetto -> Salva progetto con nome. In Esplora File si sceglie la cartella di output.

Il progetto verrà salvato in un file in formato .AUP3. Facendoci sopra un doppio click si aprirà Audacity con tutto il lavoro che avevamo fatto nella precedente sessione. Si può esportare tutto l'audio o solo una sua selezione.

salvare progetto e esportare audio

Nel primo caso si va su File -> Esporta -> Esporta audio mentre, nel secondo caso, si sceglie Esporta audio selezionato. Dopo aver scelto la cartella di destinazione in Esplora File e aver dato un nome all'audio, se ne potrà scegliere il formato. I supportati sono WAV, MP3,Ogg Vorbis, FLAC, MP2, M4A, AAC, AC3, AMR, OPUS e WMA.

Importando in Audacity un file audio senza apportare alcuna modifica, si potrà quindi convertire in uno dei formati menzionati andando sempre su File -> Esporta -> Esporta audio per poi scegliere il formato di output.




Nessun commento :

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti.
Info sulla Privacy