Pubblicato il 28/01/19 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come esportare una chat di WhatsApp

Come esportare chat singole o di gruppo di WhatsApp per avere la cronologia dei dialoghi e i file di immagini, video, audio e documenti che vi sono stati condivisi
Avete problemi con uno stalker che volete denunciare alla polizia o alla magistratura? Volete salvare il ricordo di una conversazione avuta su WhatsApp con una persona che vi sta particolarmente a cuore? Avete l'esigenza di salvare tutti i video, le immagini e i documenti presenti in una chat di WhatsApp, anche di gruppo?

Su WhatsApp esiste una funzionalità che ci permette di farlo in modo semplicissimo con un paio di tocchi. Si può decidere di salvare solo il testo della chat oppure si possono includere anche tutti i media aggiunti alla conversazione, che possono essere immagini, video, audio e documenti.

Le immagini verranno elencate una per una, le eventuali note vocali inserite nella chat, saranno salvate in file in formato .OPUS, mentre i testi digitati nella chat saranno esportati in formato .TXT, con il testo digitato preceduto dal nome della persona che lo ha fatto. Non c'è differenza nella esportazione delle chat singole e di quelle di gruppo.

L'esportazione al momento può essere fatta solo dalla applicazione per i dispositivi mobili e questa funzionalità non è ancora presente su WhatApp per il Web, accessibile dal browser desktop.





Ho pubblicato sul mio Canale Youtube un video tutorial di come procedere per il salvataggio della chat.


Si apre l'applicazione WhatsApp nel cellulare o nel tablet, quindi si sceglie la chat da esportare che come detto può essere anche una chat di gruppo. Si tocca sul menù a forma di tre puntini in alto a destra e tra le opzioni si va su Altro. Nel nuovo menù che ci viene mostrato, si tocca su Esporta chat. Visualizzeremo un altro popup.

esportare-chat-whatsapp

Si può decidere di esportare solo i dialoghi testuali della chat oppure scegliere di esportare anche i media ovvero immagini, video, audio e documenti. Nella finestra successiva visualizzeremo l'elenco della applicazioni con cui condividere la chat. Possiamo p.e. scegliere di trasferirla nel computer con il Bluetooth.






La scelta migliore però è quella di condividerla con una applicazione di posta elettronica.

inviare-chat-whatsapp

Se si utilizza Gmail si seleziona l'indirizzo a cui inviare la chat dalla rubrica, e ovviamente si può scegliere anche un nostro account di posta elettronica. Si può anche inviare il tutto a un avvocato, alla polizia o all'autorità giudiziaria, nel caso in cui la chat in oggetto fosse una prova di un possibile reato. In questo caso è meglio usare la PEC.





Se la chat ce la siamo inviata, si potrà aprire il messaggio per scaricare file e dialoghi.

chat-whatsapp

Se abbiamo scelto di esportare anche i media, questi verranno inviati come allegati. Le immagini e i video saranno inclusi con i rispettivi formati, mentre gli audio e le note vocali verranno allegati come file OPUS. I dialoghi testuali presenti nella chat verranno inseriti in un file di formato .TXT che potrà essere aperto con il Blocco Note.

I dialoghi mostrati nel file avranno questa struttura:

Data,  Ora - Nome - Azione fatta o testo immesso nella chat.

Si potrà quindi avere una Cronologia completa della chat e di tutti i file aggiunti, comprensivi del loro nome.




Nessun commento :

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti.
Info sulla Privacy