Pubblicato il 25/02/09 - aggiornato il  | 6 commenti :

Come inserire Nofollow ad un collegamento con Windows Live Writer

Come inserire il NoFollow con Windows Live Writer adesso sostituito d Open Live Writer.
Sul Nofollow sono stati scritti migliaia di post, una volta si sarebbe detto che sono stati usati fiumi di inchiostro; si tratta di un sistema per dire al crawler del motore di ricerca di non seguire il link.
In genere questa funzionalità viene usata nei commenti, in Wordpress è addirittura di default, quindi se lasci un commento in questi blog con il collegamento al tuo sito non ne avrai alcun beneficio in termini di numero di link se la funzione non è stata disabilitata.

Questa funzionalità è presente nell’ultima versione di Windows Live Writer. Per continuare a leggere questo articolo consiglio di leggere prima quello relativo al programma appena citato.
Quando in questo editor di post si inserisce un collegamento ad un testo o ad una immagine viene visualizzata una finestra di dialogo di questo tipo

image

Analizziamo brevemente le possibilità che ci vengono offerte

  • Nel menù a discesa Collega a si può scegliere di collegare la selezione all’articolo precedente o a una voce di glossario precedentemente salvata
  • Mettendo il segno di spunta a Apri collegamento in un’altra finestra consenti al visitatore di rimanere nel tuo blog anche se guarda la pagina che hai linkato. Consiglio di mettere sempre questo segno di spunta.
  • In Collega automaticamente a questo testo generi una nuova voce del glossario. Quando la scriverai automaticamente WLW la collegherà alla pagina che hai linkato
  • Sulla funzionalità Titolo si potrebbero dire un sacco di cose, mi limito a due. Ha un aspetto pratico perché se si passa con il  mouse sopra al collegamento, viene visualizzato quello che si è scritto nel titolo e quindi dà delle indicazioni al lettore. Ha anche una efficacia, ancora non dimostrata, sulla indicizzazione della pagina. Sembra infatti che Google abbia un algoritmo che consideri poco collegamenti con il classico leggi qui o analoghe espressioni e che invece dia molta più importanza ai link che hanno un Titolo che è anche una spiegazione.
  • In Rel possono essere inserite delle informazioni aggiuntive sul collegamento come tag, enclosure (allegato) e license.
 Esiste anche l’opzione nofollow che conviene utilizzare in queste circostanze
  • Se si fa un link ad un sito di cui non ci si fida molto e che quindi potrebbe essere fonte di penalizzazione da parte dei motori di ricerca
  • Se il link riguarda un sito per adulti che ugualmente potrebbe danneggiare il posizionamento degli articoli del blog
  • Quando non si è sicuri meglio essere prudenti.
Aggiornamento: Windows Live Writer è stato sostituito da Open Live Writer.



6 commenti :

  1. Ciao Parsifal messaggio OT.
    Ma non sei più tra quelli che seguono il mio blog su blogger? ;_;
    Vabbeh che le unghie non ti interessano ;-) ma scrivo anche di altro ;-)
    Ciao ciao
    astasia

    RispondiElimina
  2. @Astasia
    Anche tu non sei più una lettrice di questo blog. Il problema non siamo noi ma è Blogger di Google che è incasinato come non mai. Leggi le domande poste nel forum di supporto
    http://www.google.com/support/forum/p/blogger?hl=it
    Il punto è se dobbiamo re-iscriverci tutti o aspettare che la cosa si risolva?
    Per chi aveva dieci lettori può non essere un problema ma chi ne aveva decine e segue decine di blog lo è...

    RispondiElimina
  3. ciao, vorrei chiederti un'informazione, è possibile inserire un nofollow con wordpress in modo semplice come hai descritto nel post? farlo manualmente. Ti ringrazio

    RispondiElimina
  4. @paik
    Non sono pratico di Wordpress ma puoi usare Windows Live Writer anche con quella piattaforma quindi puoi tranquillamente seguire lo stesso metodo.
    Ciao

    RispondiElimina
  5. Ciao scusa se riuppo questo articolo, ma avevo in mente di usare il mio blog per ospitare banner di siti di persone che conosco ed ovviamente mi pagano per questo.
    Però ho capito che facendo così il loro pagerank aumenta e rischio di essere bannato da google, sono passato di qui per trovare un modo per inserire il no-follow.

    Su un sito di guadagno online mi hanno detto che devo fare così:
    "In realtà in questo caso è sufficiente specificare che i banner/link sono inseriti con l'indicazione rel="nofollow" che indica ai robot dei motori di ricerca che quel link non deve passare PR e trust al sito di destinazione."

    Non mi riferisco ai soli commenti, spero di aver espresso bene il mio problema e spero che hai una soluzione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho già trovato tutto qui: http://www.ideepercomputeredinternet.com/2012/07/immagini-banner-casuali-widget-.html

      Elimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti.
Info sulla Privacy