Pubblicato il 31/03/17 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come velocizzare un blog su Blogger eliminando il superfluo.

Come velocizzare un sito su Blogger togliendo i widget e le personalizzazioni superflue e come monitorare i risultati con un tool che misura il tempo di caricamento.
La velocità di caricamento di un sito fa parte dei più di 200 fattori di ranking dell'algoritmo di Google e tra tutti i parametri è certamente uno dei più rilevanti. Per migliorare la performance del nostro sito dobbiamo limitare il numero delle immagini postate nei singoli post ricordandoci però che aggiungere almeno una foto è importante anche per questioni SEO.

Le immagini poi possono essere ottimizzate in diversi modi. Nel test che effettuai qualche mese fa Photoshop risultò essere il miglior tool di ottimizzazione per le foto anche se le alternative quali Gimp e Riot, Xnview e Riot e Caesium sono tutte valide.

Si può però migliorare la velocità di caricamento del blog su Blogger anche eliminando widget poco utili e personalizzazioni esteticamente belle ma che rallentano il sito. In definitiva bisogna trovare un compromesso tra usabilità da parte del lettore e pesantezza delle aggiunte apportate.

È importante che il navigatore oltre a quello che legge nel post sia informato anche degli altri contenuti presenti nel blog attraverso menù e gadget. Queste aggiunte servono per diminuire la frequenza di rimbalzo e per aumentare il tempo di permanenza del lettore sul nostro sito.






I Nuovi Temi di Blogger sono decisamente più veloci dei Temi Standard ma per il momento ritengo sia ancora presto fare il passaggio se si possiede un blog già affermato mentre i Nuovi Temi sono da preferire per un blog creato in questo momento o che non abbia ancora un numero adeguato di visitatori.






MISURARE VELOCITÀ DI CARICAMENTO E PESANTEZZA


Per avere dei dati sufficientemente affidabili sulla velocità di caricamento prima e dopo aver effettuato una modifica si può usare il Tool Pingdom che misura la pesantezza della pagina e il tempo di caricamento. Si può scegliere di iniziare il test da sole quattro città Dallas, San Josè, Stoccolma e Melbourne.  L'importante non è tanto il server scelto quanto di mantenere la stessa città quando si paragonano i risultati del test






pingdom-test

Lo screenshot precedente mostra i dati relativi al mio sito prima delle modifiche che voglio apportare per velocizzarlo. I dati dicono che il tempo di caricamento è di 3,90 secondi, che la pagina è pesante 3,5MB, che le richieste HTTP sono 228 e il sito è più veloce del 42% dei siti testati dal tool.

MODIFICHE APPORTATE AL SITO


Alcuni widget sono oggettivamente obsoleti come i due di Google+ che mostrano i follower su Google+ rispettivamente dell'autore e della pagina brand. Ho eliminato questi gadget sostituendoli con dei semplici link. La stessa operazione l'ho fatta anche per il widget che invita a iscriversi al Canale di Youtube.

Ho tolto anche il widget dei Lettori Fissi sostituendolo con un link che, se cliccato, permette comunque al lettore di aggiungersi come Lettore Fisso e di visualizzare i post del blog nell'Elenco Lettura della Bacheca.

pingdom-tool

Poi ho pure tolto il widget degli Ultimi Commenti che potrò sempre controllare dalla Bacheca o tramite i Feed. Ripetendo il test su Pingdom dalla stessa città il tempo di caricamento è sceso a 1,59 secondi, la pesantezza della pagina a 2,7MB e il numero di richieste HTTP a 143 e il sito è più veloce del 78% di quelli testati. Le modifiche che ho apportato non credo che abbiano diminuito la usabilità del blog in modo significativo e sono curioso di vedere che impatto potranno avere nelle SERP di Google.

Aggiornamento: Il Tool Pingdom ricorda un po' il misuratore di pressione sanguigna. Secondo i medici per avere i dati depurati da implicazioni emotive bisogna ripetere la misurazione tre volte. Anche con Pingdom è lo stesso 🙂. Dopo aver trovato i primi dati bisogna ripetere il test almeno altre due volte o anche di più sempre dalla stessa città fino a trovare risultati molto simili tra di loro che saranno quelli più affidabili da comparare con gli altri ottenuti con la stessa procedura. 




Nessun commento :

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.