Pubblicato il 10/06/16e aggiornato il

Come comprimere le immagini JPG con Caesium per velocizzare il nostro blog.

Come ottimizzare le immagini tramite la compressione dei formati JPG ottenuta con Caesium per diminuire la pesantezza delle pagine web a aumentare la velocità del sito.
Dopo aver mostrato un metodo di ottimizzazione delle immagini con TinyPNG e JPG Optimizer in questo articolo vedremo come procedere con il programma open source Caesium. Contrariamente ai due tool appena nominati Caesium non è una applicazione online ma un vero e proprio programma ed è particolarmente utile per la compressione di immagini in JPG.

Sebbene Caesium supporti gli output dei formati JPG, PNG e BMP è di valido utilizzo solo per le foto in JPG visto che il formato BMP è bene non utilizzarlo proprio e l'ottimizzazione delle immagini in PNG non dà dei risultati apprezzabili con questo tool.  Per l'installazione di Caesium si clicca in alto su Downloads per poi scegliere di scaricare l'installer, l'applicazione portatile da installare in una chiavetta USB o il codice sorgente a beneficio degli sviluppatori. 

Con Caesium si può ottimizzare una singola foto oppure una intera cartella di immagini. Nella interfaccia del programma si va su File -> Aggiungi immagine o su File -> Apri cartella per operare su una singola immagine o su tutte quelle presenti in una data cartella. Si può cliccare anche sulle rispettive icone visibili sotto il menù per ottenere lo stesso risultato

caesium-interfaccia

Dopo aver selezionato la riga della immagine caricata, nella parte alta si visualizzerà l'originale mentre in quella bassa l'anteprima della foto ottimizzata. Ho pubblicato su Youtube un video tutorial su tutto il procedimento da seguire con vari profili di ottimizzazione


Gli strumenti di ottimizzazione sono nella parte bassa della interfaccia. Come detto conviene eseguire solo le ottimizzazioni dei file JPG e quindi va scelto questo formato tra quelli disponibili.

strumenti-compressione-caesium

In Opzioni di compressione si agisce sull'apposito cursore per la percentuale di qualità che vogliamo conservare. La prima volta che usate Caesium è opportuno che facciate dei test su che numero impostare. In genere una qualità dell'ottanta per cento produce una foto di output sostanzialmente identica all'originale. Si clicca su Imposta per applicare tale compressione.

Visto che il layout dei siti in genere non supera i 700-750 pixel è inutile pubblicare immagini che abbiano una larghezza superiore. È quindi consigliabile mettere la spunta su Ridimensiona per rimpicciolire la foto magari mettendo la spunta su Mantieni il rapporto per conservare una altezza proporzionale alla larghezza. Si imposta quindi quest'ultima e si clicca sulla altezza che verrà impostata automaticamente. Si va su Applica per rendere effettiva l'impostazione. I quadratini di controllo Uguale per tutti presenti sia nella sezione qualità sia in quella ridimensionamento sono utili quando si vogliano ottimizzare tutte insieme le immagini presenti in una cartella.

Ancora più a destra si imposta la cartella di uscita del file immagine compresso. Opzionalmente si può aggiungere un suffisso che per esempio può essere _compresso.  In questo modo il file originale non verrà modificato e verrà aggiunto un nuovo file immagine con _compresso aggiunto al suo nome. Si clicca poi su Anteprima per verificare come cambia l'immagine dopo questa compressione. Nella parte alta dell'area di lavoro si visualizzeranno i parametri della ottimizzazione: nome del file, peso originale in Kb, nuovo peso in Kb, percentuale guadagnata, qualità di uscita, risoluzione iniziale della immagine, risoluzione di uscita della immagine, nome di output del file e anche il percorso dello stesso.

caesium-parametri-uscita

Se siamo soddisfatti sia della anteprima della immagine sia del guadagno assoluto e in percentuale avuto con la ottimizzazione si va sulla icona Comprimi che si trova nel menù in alto o anche accanto agli Strumenti di Compressione in basso. Con questo strumento si può agevolmente ridurre il peso di una foto dal 40% fino al 95%. In questo modo si avrà una diminuzione significativa della dimensione della pagina. Potete fare dei test con il tool Pingdom anche per dei post già pubblicati calcolandone la dimensione prima e dopo aver sostituito le immagini con quelle ottimizzate con Caesium. Terminerò questo mio excursus sulla ottimizzazione delle foto con il tool Riot che oltre a essere un programma indipendente è anche un plugin per Gimp e IrfanView.




Nessun commento :

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.