Pubblicato il 23/09/14e aggiornato il

Come creare e gestire infiniti alias GMail e Google Apps.

Come creare infiniti alias GMail o Google Apps e i filtri relativi per impostare delle operazioni automatiche come applicare una etichetta, contrassegnare come importante, archiviare o inoltrare ad altro account.
Il servizio di posta della Microsoft che da Hotmail è stato rinominato Outlook permette di creare fino a 5 alias email e la stessa funzione è presente anche nella posta elettronica di Yahoo!. Gli alias su Gmail sono stati introdotti in modo completamente diverso. In Outlook come accadeva anche in Live si possono creare dei nuovi indirizzi di posta completamente diversi da quello principale. In GMail invece se per esempio avete un account nomeaccount@gmail.com tutta la posta inviata agli indirizzi del tipo

nomeaccount+aliasxy@gmail.com oppure
nomeaccount+aliasz.t@gmail.com 

sarà ricevuta nella casella di posta elettronica iniziale. In sostanza basta aggiungere un + e una qualunque stringa per creare un alias GMail. Questa funzione è attiva anche negli account di posta elettronica creati con Google Apps per esempio quando acquistando un sito da Blogger si aveva anche un account gratuito con il nome del sito come dominio. Vale a dire che gli indirizzi

nomeutente+alias1@nomedominio.com enomeutente+alias2@nomedominio.com
 
saranno alias dell'indirizzo nomeutente@nomedominio.com. Se avete dei dubbi potete provare a inviarvi una email con una aggiunta alla prima parte del tipo +prova e constatare che vi arriverà senza problemi.  In Google Apps si possono creare fino a 30 nuovi indirizzi alias con lo stesso dominio quindi si sente meno l'esigenza di avere indirizzi secondari ma con un normale indirizzo Gmail questa funzione può diventare utile per meglio organizzare la posta unitamente alla creazione di appositi filtri

INDIRIZZI DIVERSI PER FUNZIONI DIVERSE

Possiamo pianificare tutta una serie di indirizzi di questo tipo 

esempio+blog@gmail.com
esempio+blog.vip@gmail.com
esempio+forum@gmail.com
esempio+facebook@gmail.com
esempio+youtube@gmail.com
esempio+twitter@gmail.com
esempio+cestino@gmail.com

realizzati a partire dall'indirizzo principale esempio@gmail.com. Ciascuno di questi può essere utilizzato per una funzione particolare come i contatti del blog, quelli di Facebook, del canale Youtube, di Twitter o altro ancora. Ciascun alias può essere ulteriormente affinato come nel caso del blog con un alias secondario per organizzare i contatti di utenti a cui si tenga particolarmente. Ho inserito anche un alias con l'aggiunta +cestino che può essere usato per registrarci a siti non affidabili per poi impostare che tutte le email che ci arrivano con quell'indirizzo finiscano automaticamente nello spam.

COME IMPOSTARE I FILTRI CON GLI ALIAS


La creazione di ciascun alias su GMail deve essere accompagnata da un apposito filtro per selezionare le email che arrivano con quell'indirizzo e impostare una azione predefinita. Per creare un filtro si va sulla icona della ruota dentata di GMail e si clicca su Impostazioni

impostazioni-gmail

Nella schermata successiva si va sulla scheda Filtri quindi su Crea un nuovo filtro

creare-filtro-gmail

Dovremo quindi impostare il criterio del filtro
 
creare-filtro-alias






Nel caso degli alias nel campo A si può incollare l'indirizzo secondario di cui vogliamo filtrare le email. Potrebbe essere esempio+blog@gmail.com per filtrare le email del blog oppure esempio+cestino@gmail.com per filtrare le email che ci giungono da siti che non ci interessano. Si va in basso su Crea filtro con questa ricerca

finestra-configurazione-filtro

Si aprirà la finestra di configurazione del filtro con una scelta veramente ampia. Per esempio le email con indirizzo esempio+cestino@gmail.com possono essere subito archiviate o segnare come già lette mentre quelle con indirizzo esempio+blog@gmail.com possono essere contrassegnate come Importanti con l'Etichetta Blog applicata automaticamente   

creazione-filtro-gmail

Si termina andando su Crea Filtro. Se abbiamo già ricevuto email che rispondano ai criteri del filtro appena creato possiamo mettere la spunta a Applica il filtro anche alle n conversazioni corrispondenti in modo da applicare le impostazioni settate anche alla posta pregressa. Gmail ha già introdotto le Categorie di default Social e Promozioni che sono presenti come schede nella schermata principale. A queste categorie possono essere aggiunte anche altre create con i Filtri per esempio Forum e Youtube rispettivamente per messaggi del Forum e ricevuti nel nostro canale Youtube. I Filtri potranno essere sempre modificati o eliminati quando non servano più o quando si sia modificato un alias.




2 commenti :

  1. Discorso analogo per i punti all'interno dell'indirizzo: dato che Gmail non li riconosce (mentre i filtri sì), è possibile differenziare i contatti con cui usare nome.cognome@gmail.com da quelli con cui usare nomecognome@gmail.com.

    Questo secondo sistema si può sfruttare p.es. quando il sito a cui ci si vuole iscrivere non accetta gli indirizzi con il simbolo +.

    RispondiElimina
  2. È vero. Non ho parlato dei punti nell'indirizzo perché si tratta di una funzione non ufficiale e quindi da usare con circospezione. Aggiungo che delle volte sempre per la questione che i punti non vengono rilevati si può verificare che dei messaggi email vengano inviati non al giusto mittente anche se è raro che accada
    @#

    RispondiElimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.