Pubblicato il 06/04/13e aggiornato il

The Old Reader come alternativa a Google Reader.

Come importare le sottoscrizioni di Google Reader in The Old Reader per poi usarlo come suo sostituto.
Dopo l'annuncio della chiusura di Google Reader tutti gli abituali frequentatori della blogosfera sono alla ricerca della migliore alternativa. Non credo che la scelta sia oggettiva perché delle funzionalità che per alcuni possono sembrare superflue per altri invece risultano essere essenziali.

Dopo aver presentato Feedly e Bloglovin ecco la proposta di The Old Reader che ci consente di importare tutte le sottoscrizioni già fatte con Google Reader. Occorre entrare con il nostro account Google e concedere l'autorizzazione alla applicazione di accedere ai nostri dati. Prima di procedere occorre aver scaricato i dati delle sottoscrizioni di Google Reader con Google Takeout


the-old-reader

Nella schermata successiva si dovrà andare su Importa > Scegli file e selezionare il file subscriptions.xml tra quelli scaricati tramite Google Takeout

importare-sottoscrizioni-google-reader

The Old Reader potrà impiegare anche molto tempo per processare il file visto che c'è una coda molto lunga di persone che stanno traslocando da Google Reader. Io ho aspettato una settimana e sono stato avvertito da una email che i miei feed erano finalmente pronti. Per il momento non ci sono applicazioni per cellulari ma il team di The Old Reader ha promesso che arriveranno presto. Intanto è stato aggiunto anche il supporto alla lingua italiana. Contrariamente a Bloglovin vengono mantenute le cartelle originali di Google Reader e l'interfaccia ricorda molto quella del lettore di Google

the-old-reader-lettore-feed

Rispetto a Feedly è migliore il modo per aggiungere un nuovo feed. Si va in alto su Aggiungi una sottoscrizione, si incolla l'URL quindi si clicca sull'icona +. Si può scegliere la visualizzazione dei soli titoli dei post (modalità lista) oppure la visualizzazione a modalità completa. Su The Old Reader non vengono importati tramite il file subscription.xml gli elementi speciali di Google Reader. Concludendo diciamo che The Old Reader è comunque una opzione da tenere in considerazione, poi il 1 Luglio decideremo con tutta calma quale scegliere come sostituto di Google Reader.




5 commenti :

  1. Lo sto usando. Mi piace, ricorda Google Reader e mi funziona sullo smartphone direttamente da browser, ma non aggiorna tutti i feed con la stessa frequenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @# Sta avendo un enorme aumento di traffico, diamogli tempo fino al 1 Luglio :)

      Elimina
  2. Anche Feedly permette di aggiungere un sito inserendo direttamente il feed. Nella finestra popup che si apre sulla dx basta incollare l'url del feed (un po' come succedeva con Google Reader). L'ho appena scoperto. ;)

    La versione 14 assomiglia molto a Google Reader e alla fine di ogni categoria/articolo c'è un'enorme segno di spunta da cliccare per rendere tale categoria/articolo come “già letto”.

    Pian piano mi sto abituando...

    Buona serata

    RispondiElimina
  3. Anch'io sto provando entrambi, sia Feedly che Old Reader. BlogLoving invece e' un casino. A luglio si vedra'!

    RispondiElimina
  4. @# Feedly in una settimana avrà fatto una decina di aggiornamenti poi come dice giustamente Alex a Luglio tireremo le somme :)

    RispondiElimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.