Pubblicato il 11/02/13e aggiornato il

Come fare il backup completo dei file in Windows 7 e Windows 8.

Come effettuare il backup dei file personali di uno o di tutti gli utenti nei sistemi operativi Windows 7 e Windows 8 e come ripristinare i file e le cartelle danneggiate o cancellate.
Un blogger che si rispetti deve avere molta cura di quelli che potremmo definire gli strumenti di lavoro e che, per quello che riguardo quelli materiali, si limitano a computer e smartphone con l'aggiunta opzionale di stampanti o altri device. Ci sono anche tool immateriali che sono rappresentati dagli account delle società e dei servizi più importanti che devono essere protetti con la stessa efficacia. Dopo aver mostrato come creare un punto di ripristino e un disco di ripristino del sistema sia per Windows 7 sia per Windows 8 vediamo come si fa a creare un backup dei file presenti nel computer.

Il backup dei file personali non riguarda il sistema operativo e serve solo per mettere in sicurezza i documenti e gli altri file che abbiamo immagazzinato nel PC. E' una operazione diversa dalla creazione di una immagine del sistema che invece consiste nel clonare il disco rigido. Su Windows 8 si pigia sul tasto Windows per aprire il Menù Start quindi si digita Ripristino file di Windows > Configura backup


ripristino-file-windows

Mentre su Windows 7 si va sul pulsante Start > Pannello di Controllo > Configura Backup

ripristino-file-windows-7

In entrambi i sistemi operativi il tool si chiamerà Ripristino file di Windows 7 e la grafica sarà la stessa. Sarà avviato il Backup di Windows e dovremo selezionare l'unità in cui salvare il backup.

selezionare-unitùdel-backup

Prima di procedere alla operazione è opportuno depurare il computer da tutti i file e le cartelle che non è necessario conservare in modo da risparmiare spazio. Se si pensa di usare dei DVD è opportuno averne a disposizione un numero congruo rispetto allo spazio richiesto. Nella schermata successiva dovremo scegliere tra selezione automatica o manuale. Nella selezione manuale saremo noi a scegliere le cartelle di cui fare il backup. In ogni caso Windows è strutturato in modo da procedere a una pianificazione regolare del backup nel senso che se i file e le cartelle vengono modificate ci verrò chiesto di reinserire il DVD per registrare le modifiche all'atto dell'aggiornamento del backup. Si conclude con Salva Impostazioni e Esegui Backup.

Il processo può essere più o meno lungo a seconda dello spazio dei dati da salvare. Se si sono utilizzati dei DVD, quando lo spazio di ognuno viene esaurito ci viene chiesto di inserire e etichettarne un altro. Ciascuno dei dischi verrà prima formattato. Per il backup dei file presenti sul mio Windows 7 desktop ho avuto bisogno di quattro DVD da 4.7GB. Al termine del processo visualizzeremo questa finestra

backup-completato
Per impostazione predefinita di Windows il backup ha una scansione settimanale. Per ripristinare, anche singolarmente, i file danneggiati o che fossero stati cancellati si va su Pannello di controllo > Backup e Ripristino > Ripristino > Ripristina file personali

ripristina-file-personali
Si aprirà una nuova finestra in cui cercare e selezionare i file e le cartelle da ripristinare.




Nessun commento :

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.