Pubblicato il 11/02/13e aggiornato il

Come creare una unità di ripristino per Windows 7 e 8.

Come creare un disco o una chiavetta USB per il ripristino di Windows 7 e 8 che non vuole avviarsi.
Dopo aver visto come creare un punto di ripristino per Windows 7 e 8 continuo negli articoli che servono per mettere in sicurezza tutti i computer Windows che utilizziamo. Mentre il punto di ripristino in sostanza salva i dati del registro di sistema e serve per tornare indietro se abbiamo installato un programma che ci abbia procurato dei problemi al PC, la creazione di un disco di ripristino serve nei casi più gravi in cui non si riesce proprio ad aprire l'OS Windows in modo tradizionale e neppure in modalità provvisoria. Benché le istruzioni della Microsoft siano piuttosto chiare vediamo nel dettaglio cosa fare.

Su Windows 8 andiamo nel Menù Start pigiando il tasto Windows quindi digitiamo Ripristina i file di Windows. Selezioniamo Applicazioni quindi Crea un'unità di ripristino. Su Windows 7 andiamo su Start > Pannello di Controllo > Backup e Ripristino > Crea un disco di ripristino del sistema

ripristino-disco 

I passaggi seguenti sono comuni a entrambi i sistemi operativi visto che Windows 8 non è altro che la versione touch di Windows 7 con qualche modifica nella grafica di Esplora Risorse che è diventata Esplora File. Dopo esserci procurati un CD o una chiavetta USB si inizia la configurazione della unità di ripristino andando su Crea Disco 

crea-disco-ripristino

Il computer procederà alla masterizzazione del disco o alla scrittura sulla pendrive

creazione-disco-ripristino

E' bene scrivere con un pennarello sopra al CD di cosa si tratta e quindi tenerlo da parte per una sua utilizzazione futura non auspicabile. Quando il computer non dovesse avviarsi basterà inserire il disco nel masterizzatore o la chiavetta in una porta USB e riavviarlo con il pulsante di alimentazione. In questo modo il PC sarà riavviato dal disco di ripristino. Nel caso in cui il computer non fosse configurato per essere avviato dal disco dovremo all'atto dell'accensione entrare nel BIOS. Generalmente si fa tenendo premuto il tasto F2. La grafica del BIOS sarà diversa da scheda madre a scheda madre. Per muoversi al suo interno bisogna utilizzare i tasti direzionali. Per salvare le impostazioni occorre pigiare su F10 o andare nella scheda Exit > Save Changes e Reboot System. Durante il Ripristino potrebbe essere richiesto di premere un tasto qualsiasi e di impostare la lingua preferita. A breve vedremo anche come creare un backup di ripristino e  una Immagine del sistema che è in sostanza una clonazione del disco rigido per ripristinare il sistema operativo, tutti i programmi e i file personali a una situazione di perfetto funzionamento.




Nessun commento :

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.