Pubblicato il 26/05/22 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come aggiungere le emoji di reazione ai messaggi su WhatsApp

Recentemente WhatsApp ha introdotto una interessante novità che riguarda le interazioni con i contenuti presenti in una chat, sia per le conversazioni tra due utenti che per quelle in un gruppo. Su Facebook siamo abituati a aggiungere delle emoji come reazione a un contributo che visualizziamo nel Diario, in una Pagina o in Gruppo.

Questa funzionalità poi è presente in moltissimi altri social network, in alcuni come Youtube è limitata alle due sole opzioni Mi Piace e Non Mi Piace, in altri come Instagram e Twitter c'è solo il cuore. Su WhatsApp si è seguita la linea di Facebook, soltanto che le sette reazioni di Facebook si sono ridotte a sei su WhatsApp.

Questa nuova funzionalità delle reazioni è disponibile per tutti gli utenti, sia che accedano da applicazione per dispositivi mobili, sia che usino WhatsApp tramite browser desktop con la funzione WhatsApp Web.



Pubblicato il 25/05/22 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come aggiungere bordi omogenei o arcobaleno alle immagini con GIMP

Gimp è l'editor grafico gratuito alternativo a Photoshop installabile su Windows, MacOS e Linux. Si tratta di un programma molto flessibile che può contare anche su numerosi plugin. Ricordo che con questo software si possono convertire le immagini e rimuovere oggetti di grandi dimensioni in immagini con sfondo variegato.

Per installare Gimp si va su Download [numero versione] per poi scegliere il nostro sistema operativo e cliccare sul pulsante Download Gimp Directly. Verrà scaricato un file di installazione su cui fare un doppio click per poi seguirne le finestre di dialogo. Nel momento in cui scrivo il post siamo giunti alla versione 2.10.30.

Circa tre anni fa avevo già presentato una guida per aggiungere bordi omogenei alle immagini. In questo post mi occuperò dello stesso argomento seguendo però un metodo diverso. Inoltre non mi limiterò a mostrare come aggiungere un bordo dal colore uniforme ma anche come aggiungere un bordo arcobaleno con il gradiente.



Pubblicato il 24/05/22 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come impostare la Sicurezza nei PC Windows 10 e 11

Da qualche anno la Microsoft rilascia i propri sistemi operativi anche con un antivirus preinstallato che è stato migliorato nel tempo e che ha subito anche diversi cambiamenti nel nome. L'ultimo è Sicurezza di Windows ma i nomi precedenti sono stati Windows Defender, Microsoft Defender e Microsoft Defender Antivirus 

Si tratta di un sistema di protezione molto buono che non ha nulla da invidiare agli antivirus gratuiti più conosciuti e che spesso è migliore anche degli antivirus a pagamento più blasonati. In questo post vedremo come impostare le preferenze per avere una protezione ottimale del nostro computer, unita a una maggiore sicurezza.

I suggerimenti per ottimizzare la sicurezza dei computer si riferiscono a Windows 11 ma sono quasi completamente applicabili anche a Windows 10. La protezione offerta è sia in tempo reale che a posteriori e riguarda le minacce più conosciute, come i virus e i malware in generale, ma anche la sicurezza dell'account e del dispositivo.



Pubblicato il 23/05/22 - aggiornato il  | Nessun commento :

Aggiungere Youtube come motore di ricerca predefinito su Chrome

Il browser Chrome ha Google come motore di ricerca predefinito, come del resto Microsoft Edge ha Bing. I motori di ricerca si possono aggiungere o eliminare e si può cambiare quello predefinito. In questo post mi riferirò al browser Google Chrome che è quello più usato, ma la procedura che mi accingo a illustrare per aggiungere Youtube come motore di ricerca, anche predefinito, non sarà molto diversa per gli altri browser più comuni.

Quando si apre una pagina web, se si seleziona una parola o una frase per poi cliccarci sopra con il destro del mouse, si visualizzerà in Chrome un menù con la voce Cerca "frase selezionata" su Google. Se si fa la stessa cosa su Edge si visualizzerà invece la voce Cerca "frase selezionata" nel Web. Anche su Edge però la query selezionata mostrerà i risultati nel motore di ricerca predefinito. In questo articolo vedremo, in passi successivi, come aggiungere Youtube come motore di ricerca, come creare una scorciatoia per effettuare ricerche su Youtube dalla barra degli indirizzi e come rendere Youtube predefinito per visualizzarlo nel menù contestuale di una selezione. 

Questa funzionalità è utile soprattutto a quegli utenti che preferiscono visualizzare i risultati di ricerca direttamente su Youtube perché trovare le informazioni nei video piuttosto che leggere dei contenuti testuali. Ci sono pure opzioni intermedie come avere Google come predefinito e fare ricerche su Youtube con la scorciatoia da tastiera.



Pubblicato il 22/05/22 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come creare punti di ripristino in Windows 11

Il vostro computer, che funzionava benissimo, dopo l'installazione di un software o la configurazione di un driver manifesta dei malfunzionamenti? Dopo la naturale irritazione per il problema cercherete di tornare alla situazione precedente cioè quella in cui il computer era perfettamente funzionante. Questo può essere fatto solo se siete stati previdenti e se avete creato un Punto di Ripristino per il PC che vi permette di tornare allo stato precedente.

A partire da Windows 10 la Microsoft consente di creare dei Punti di Ripristino solo manualmente mentre nelle precedenti versioni venivano creati automaticamente. La decisione di non crearli più in automatico discende dalla considerazione che in questo modo il computer veniva alquanto appesantito e peggioravano le prestazioni.

Nel seguito del post illustrerò come creare e gestire i punti di ripristino in Windows 11 ma la procedura è identica anche per Windows 10 e quindi questo articolo può essere una guida anche per utenti con Windows 10.



Pubblicato il 21/05/22 - aggiornato il  | Nessun commento :

Personalizzare il Menù Start in Windows 11

Il menù Start di Windows si apre da sempre cliccando sull'omonimo pulsante oppure digitando il tasto Windows. In Windows 11, rispetto alla precedente versione Windows 10, il menù è diventato più compatto, senza le cosiddette mattonelle e di default posizionato al centro invece che a sinistra. Però è diventato anche più disordinato con molte icone aggiunte senza l'assenso dell'utente e senza che abbiano una reale utilità.

Abbiamo già visto come spostare a sinistra il menù Start e come personalizzare widget e interessi. In questo articolo vedremo tutte le funzionalità disponibili per adattare meglio il menù Start alle nostre esigenze.

Alcune modifiche possono essere effettuate direttamente nel menù mentre altre si potranno applicare dalle Impostazioni, segnatamente dalla scheda Personalizzazione che è quella deputata alla scelta dell'aspetto del desktop. Se si sceglie il Tema Scuro per Windows sarà anche possibile cambiare il colore del menù Start.



Pubblicato il 20/05/22 - aggiornato il  | Nessun commento :

Aprire automaticamente dati file e cartelle all'avvio dei PC Windows

Se le vostre sessioni al computer prevedono sempre l'utilizzo di determinati file e/o cartelle può essere una buona idea aprirli automaticamente all'avvio del sistema senza bisogno di farlo manualmente ogni volta.

Può essere il caso di uno studente che sta preparando la tesi di laurea con Word o con Documento Writer di LibreOffice o quello di un autore che sta lavorando a una pubblicazione in un file di un editor di testo formattato.

L'esecuzione in automatico di una determinata azione la si ottiene inserendo un suo collegamento nella cartella Esecuzione Automatica di Esplora File di Windows.  Lo abbiamo già visto quando ho spiegato come aggiungere un messaggio audio di benvenuto all'avvio del computer. In un prossimo post magari vedremo come aprire uno o più programmi all'avvio del computer se tali software vengono usati ad ogni sessione di lavoro al PC.



Pubblicato il 18/05/22 - aggiornato il  | Nessun commento :

Plugin Resynthesizer di Gimp per rimuovere grandi oggetti dalle foto

La rimozione di oggetti o persone dalle foto è una delle attività più comuni nella post produzione delle immagini. Abbiamo già visto come precedere in tal senso con Photoshop, con Gimp e anche con dei tool online.

Nello specifico su Gimp si utilizzano gli strumenti Cerotto, per nascondere gli oggetti più piccoli come le imperfezioni, e lo strumento Clona per quelli più grandi. I risultati ottenuti con i tool di Gimp non sono però molto buoni quando si ha a che fare con una immagine in cui ci sono sfondi molto variegati, complessi o variopinti.

Su Gimp però c'è un sistema molto più potente degli strumenti standard per rimuovere oggetti, anche di grandi dimensioni e su sfondi decisamente non omogenei. Si tratta di un plugin che può essere scaricato e installato gratuitamente da GitHub. Ricordo che Gimp è open source, gratuito e installabile su Windows, Mac e Linux.