Pubblicato il 14/09/20 - aggiornato il  | Nessun commento :

Android: modalità provvisoria e ritorno alle impostazioni di fabbrica

Come passare alla modalità provvisoria su Android, come ripristinare il dispositivo alle impostazioni di fabbrica e come accedere alla Recovery

Se avete un PC Windows probabilmente sarete a conoscenza del fatto che è possibile ripristinarlo alle impostazioni di fabbrica e aprirlo in modalità provvisoria, rispettivamente per provare a risolvere dei problemi e per resettarlo completamente qualora non ci riesca. Inoltre nei computer della Microsoft si può accedere al firmware UEFI (ex BIOS) per modificare le impostazioni iniziali della macchina.

Queste funzionalità sono necessarie quando ci sia da risolvere un malfunzionamento del PC, come disinstallare un programma che impedisce di farlo con la normale procedura o formattare tutto, quando nel computer si sia installato un virus che non si riesce a estirpare. I sistemi operativi dei dispositivi mobili sono meno recettivi riguardo al malware ma il rischio di installare app nocive, o che mandano in crash il dispositivo, è molto presente.

In questo post vedremo come sia possibile attivare su Android delle funzionalità simili a quelle di Windows, per aprire i dispositivi in modalità provvisoria, per tornare alle impostazioni di fabbrica e anche per modificare le impostazioni del boot. Quest'ultima operazione però è bene lasciarla a chi è veramente esperto.

Le difficoltà con smartphone e tablet Android è che ci sono molte marche, e le procedure non sono del tutto omogenee, anche se ultimamente si è assistito a una certa convergenza tra di esse. Inoltre in caso di dubbio si possono consultare le istruzioni, o chiedere assistenza ai forum dei vari modelli di smartphone e tablet.

Ho pubblicato sul mio Canale Youtube una demo visiva sulla attivazione di queste funzionalità.



Prima di tornare alle impostazioni di fabbrica del dispositivo, è bene salvare tutti i contenuti archiviati o almeno quelli che giudichiamo importanti. Si possono esportare i dati dal dispositivo in un computer mediante un collegamento con un cavo USB oppure si può usare una app come AirMore e la comune connessione internet.

TORNARE ALLE IMPOSTAZIONI DI FABBRICA IN ANDROID

Come detto ogni azienda presenta una sua struttura delle impostazioni che in qualche modo è diversa nei nomi e nei percorsi per attivare una data funzionalità. Gli screenshot successivi si riferiscono a OnePlus con Android 9.

come tornare alle impostazioni di fabbrica in Android

Tornare alle impostazioni di fabbrica di un dispositivo si rende necessario quando si spegne o si riavvia da solo, si blocca di continuo o è diventato di una lentezza, inspiegabile per le sue specifiche ancora piuttosto buone. 

Resettare completamente smartphone o tablet, significa perdere tutto quello che vi abbiamo archiviato. Però può essere impostato il backup con il nostro account Google, per poi accedere di nuovo e ripristinare tutte le applicazioni, anche quelle a pagamento, che non dovremo acquistare una seconda volta. Si va quindi su Impostazioni -> Sistema -> Backup e si controlla che il backup sia stato attivato.

Lo si potrà effettuare anche sul momento. Dopo aver salvato tutti i dati, e aver impostato il backup, si procede al ripristino del dispositivo allo stato di quando si è acquistato. Si va sempre su Impostazioni -> Sistema -> Opzioni di reimpostazioni. In altri dispositivi il link si può chiamare Backup e Ripristino.

Successivamente si va su Cancella tutti i dati (ripristino dati di fabbrica). Anche in questo caso il testo del link può essere diverso a seconda dei modelli. Nella schermata successiva può esserci la funzionalità opzionale di svuotare la memoria interna. Questa opzione più radicale è consigliabile se si è già salvato tutto il necessario.

Infine si va su Reimposta il telefono che verrà riavviato e, al termine del processo, visualizzeremo la schermata che abbiamo visto la prima volta che lo abbiamo acceso dopo l'acquisto. Si accede con l'account Google e si seguono le stesse finestre di dialogo. Prima di resettare il dispositivo è consigliabile anche salvare le conversazioni di WhatsApp su Google Drive e assicurarsi che i contatti della Rubrica siano sincronizzati con Gmail.

ACCEDERE IN ANDROID CON LA MODALITÀ PROVVISORIA

La Modalità Provvisoria in Android è stata pensata per essere utilizzata in modo simile a quella di Windows e serve per risolvere alcuni problemi che non si riesce ad affrontare con un approccio classico, come la disinstallazione di una app che non ne vuole sapere di essere eliminata. Mentre con Windows la procedura per passare alla Modalità Provvisoria è univoca, nei sistemi Android ci possono essere delle differenze tra modello e modello.

La procedura più comune è quella di premere per più di un secondo il tasto fisico dell'accensione, per visualizzare i pulsanti Spegni, Riavvia e Screenshot. Si preme con il dito, sempre per più di 1 secondo, su Spegni o Riavvia.

abilitare la modalità provvisoria in Android

Verrà mostrato un popup con l'avviso per riavviare in Modalità Provvisoria e questo comporterà la disattivazione di tutte le applicazioni di terze parti installate, che verranno ripristinate al prossimo riavvio. Per completare la procedura occorrerà digitare il PIN oppure accedere con la modalità scelta dall'utente. Saranno attive solo le applicazioni native del telefonino. Si potranno però disinstallare anche le altre, nel caso non fosse possibile farlo con la modalità normale, a cui sarà possibile tornare mediante un Riavvio da effettuarsi come al solito.

In alcuni modelli di varie marche ci sono delle procedure diverse per accedere alla modalità provvisoria:

  1. LG - si accende il dispositivo tenendo premuti entrambi i bottoni Power e Volume Giù.
  2. Motorola - premere contemporaneamente i tasti di accensione e del menù
  3. HTC - stessa modalità di LG premendo i bottoni Power e Volume Giù
  4. Samsung - la procedura è leggermente più complicata: tenere premuto il pulsante di accensione fino a quando appare la scritta Samsung. Si lascia il pulsante e si tiene premuto il tasto Volume Giù fino alla comparsa del messaggio per il Riavvio del dispositivo in Modalità Provvisoria.

In taluni dispositivi è possibile che non sia possibile navigare mediante l'interazione con lo schermo ma che sia necessario farlo con i pulsanti fisici del Volume +, Volume- e del Power che fungerà da Invio.

RESETTARE COMPLETAMENTE ANDROID

Si può verificare anche l'ipotesi che il dispositivo Android risulti essere completamente bloccato. Si può provare a risolvere accedendo alla Recovery, una sorta di BIOS del dispositivo, che è preinstallata su Android.  

Per poterla utilizzare occorre partire dal dispositivo spento oppure che non si riesce ad accendere.

modalità recovery android

Nella maggior parte dei telefonini si premono simultaneamente nei tasti fisici del Power e del Volume+. Verrà mostrata una schermata che potrà essere navigata con i pulsanti Volume+, Volume- e Power. Eventualmente si modificano le impostazioni per poi premere per più di un secondo sul Power dopo che si sia vista la scritta Start.




Nessun commento :

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti.
Info sulla Privacy