Pubblicato il 06/08/20 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come verificare singole email o liste di indirizzi fino a 10.000 account

Verificare la validità di singoli indirizzi email, come estrarli da file di testo e come controllare lo status di elenchi fino a 10000 email per volta

Quando non siamo sicuri che un indirizzo email sia valido, non occorre inviare un messaggio di test per verificare che effettivamente venga ricevuto, e che non ci ritorni indietro con il messaggio di destinatario inesistente.

Ci sono infatti diversi tool che ci consentono di effettuare questo controllo, senza bisogno di inviare materialmente le email. In genere questi strumenti sono costituiti da un modulo in cui si digita l'indirizzo email da controllare per poi andare sul pulsante del Check e ottenere la risposta sull'effettiva esistenza dell'indirizzo.

La prima verifica la possiamo fare anche noi stessi controllando la sintassi dell'indirizzo. I tool che controllano la esistenza o meno di un dato indirizzo email creano una sessione SMTP sul server remoto di posta, desunto dal dominio indicato nell'indirizzo. In particolare viene utilizzato il comando RCPT TO, per chiedere al server se l'indirizzo è valido. Se si conoscono personalmente le persone a cui si inviano o messaggi di posta, non abbiamo l'esigenza di verificare il loro indirizzo email ma se abbiamo la necessità di inviare un messaggio a tutte le persone presenti in una mailing-list, il problema si pone.  Tale elenco può essere p.e. quello degli iscritti alla newsletter.

Anche chi possiede una attività, e ha un database dei suoi clienti, può ogni tanto verificarne le email per controllare che siano ancora tutte valide e evitare di ricevere messaggi di rimbalzo. GMass è una celebre estensione di Gmail, installabile dal Chrome Web Store, che aiuta gli utenti nel gestire i messaggi a elenchi di destinatari.

Alcune di queste funzionalità sono gratuite mentre altre sono a pagamento. In questo post non mi occuperò dei servizi offerti da GMass ma solo di un suo strumento gratuito online, che ci permetterà di estrarre gli indirizzi email da un testo, di verificarne l'esistenza, di visualizzare il primo nome dell'intestatario e di controllarne la validità.

Ho pubblicato sul mio Canale Youtube il tutorial che illustra il funzionamento di questo tool di verifica.



Se si apre la pagina del tool Email Extractor and Verifier, viene mostrato un modulo con un testo di demo incollato. In tale testo, in stile Lorem Ipsum, sono presenti anche diversi indirizzi email. Lo strumento riesce a estrarre da ogni testo quelli che sono gli indirizzi di posta elettronica, analizzandone la sintassi.

analisi dei testi per estrarne gli indirizzi email

Si clicca sul pulsante Find the eail addresses per rilevare gli indirizzi email, che verranno elencati più in basso.

verificare validità di indirizzi email

Se si lascia la spunta di default, vengono mostrati i nomi con cui sono state registrate le email, nei servizi che lo prevedono. Si clicca sul pulsante Verify these addresses per interrogare i server e controllare che la risposta al comando RCPT TO sia positiva. Se abbiamo un elenco di indirizzi presenti in una nostra mailing- list, prima di inviare materiale pubblicitario, lettere informative, newsletter o altro, si può interrogare questo tool e depennare dalla lista quegli indirizzi che risultano essere non validi, per non ricevere notifica di messaggio rimbalzato.

Lo strumento mostrerà la status dei risultati del test su ogni casella di posta elettronica:

  1. Valid
  2. Invalid
  3. Blocked
  4. Mailbox Full
  5. Unknown
  6. NoMxRecord
  7. ConnectionFail.

Dopo che il tool ha terminato la sua opera di verifica, si può cliccare sul pulsante Copy these addresses o Copy as recipient list. Nel primo caso verranno copiati tutti gli indirizzi con accanto il nome relativo, se esiste.

Nel secondo caso verranno copiati gli indirizzi email con una sintassi che ci permette di incollarli direttamente nel campo dei destinatari di una email inviata con Gmail. Nell'elenco verranno inseriti gli indirizzi Valid, Blocked e Unknown (sconosciuto). Potrebbe essere contro intuitivo inserire gli indirizzi bloccati, ma un server che blocca le email è un chiaro indizio che si tratta di un indirizzo valido. Inoltre la casella di posta potrebbe bloccare il comando inviato dal server del test ospitato sul cloud di Amazon, ma potrebbe non bloccare i messaggi inviati da Gmail.

copiare gli indirizzi di posta elettronica

Gli indirizzi con il risultato Unknown e uno status non determinato, vengono aggiunti agli indirizzi validi e bloccati, per massimizzare i destinatari. L'elenco ottenuto cliccando su Copy these addresses sarà costituito da un file di testo, ma potrà essere convertito in un foglio di calcolo Excel o LibreOffice seguendo queste istruzioni.

GMass mette a disposizione anche delle API per verificare un indirizzo email direttamente. P.e. questo URL

https://verify.gmass.co/check?email=ernestotirinnanzi@gmail.com

se incollato nel browser per poi andare su Invio, porterà a visualizzare questo risultato.

API Gmass tool

con tutti i dettagli della interrogazione del server di posta del destinatario. Tali dettagli possono essere dedotti anche puntando con il cursore il pulsante Proof ,accanto ad ogni indirizzo di posta di cui si sia fatta la verifica.

Questo strumento di GMass è gratuito e ci consente di visualizzare fino a 10.000 indirizzi email alla volta. Invece, per usare questo tool all'interno della estensione GMass per Gmail, lo si può fare per un massimo di 50 indirizzi per volta, se ci siamo registrati con un piano gratuito. Questo strumento di verifica delle email è comunque indipendente dall'adddon GMass per Google Chrome e si può usare senza installare l'estensione.




Nessun commento :

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti.
Info sulla Privacy