Pubblicato il 04/12/18 - aggiornato il  | Nessun commento :

CCleaner perché installarlo di nuovo

Perché installare nuovamente CCleaner per pulire il PC e velocizzare il computer dopo che sono stati risolti i problemi di privacy per il monitoraggio
CCleaner è stato recentemente acquistato dalla società che ha sviluppato il celebre antivirus Avast. Tale società ha quindi cercato di creare delle sinergie tra i due software. Nei mesi scorsi però non si è limitata a proporre Avast come programma da installare opzionalmente all'atto della installazione di CCleaner.

Aveva inserito un monitoraggio automatico delle attività dell'utente che, sebbene fosse stato impostato in modo anonimo, aveva mandato su tutte le furie i clienti, che avevano deciso in massa la disinstallazione del software. Se infatti si toglieva la flag alla opzione di monitoraggio, questa compariva di nuovo a all'apertura del programma.

Inoltre non si capiva come uscire da CCleaner una volta che si era aperto, perché non era più presente l'opzione Esci o Chiudi. Piriform, la casa produttrice di CCleaner, e soprattutto Avast, la nuova proprietà, sono così corse ai ripari e hanno rilasciato una nuova versione di CCleaner che supera in gran parte le perplessità degli utenti.

Il monitoraggio c'è sempre ma, una volta disattivato, non compare nuovamente a ogni nuovo avvio. Gli aggiornamenti della versione gratuita di CCleaner sono stati divisi in due categorie. Quelli importanti vengono effettuati automaticamente e ne viene data comunicazione all'utente. Quelli ordinari sono manuali e dovranno essere completati a cura del cliente della versione gratuita, come del resto è sempre stato per CCleaner.





Infine è ricomparsa l'opzione fondamentale per uscire dal programma una volta che sia stato aperto. Per saperne un po' di più si possono consultare le note di rilascio della versione 5.50 di CCleaner e delle precedenti.

COME INSTALLARE CCLEANER


Ho controllato tutte le voci dei vari menù di CCleaner e ho quindi deciso di installarlo nuovamente su Windows 10. Si apre la pagina di CCleaner in versione italiana e si clicca su Scarica gratuito. La pagina effettuerà uno scroll verso il basso. Si clicca ancora su Scarica per il download dell'Installer di CCleaner Free.

Nella pagina successiva ci verranno proposte tre opzioni: Free, Professional, Professional Plus. Sotto alla colonna Free si clicca su uno dei due link, CCleaner. com (raccomandato) o Filehippo.com.

Verrà scaricato un file di nome ccsetup550.exe. Il numero potrà variare se nel frattempo fosse stata rilasciata una versione aggiornata del software. Ci si fa sopra un doppio click per iniziare l'installazione.

ccleaner-installazione

Si clicca sul per iniziarla. Nella prima schermata occorre togliere la spunta alla opzione per installare la versione gratuita di Avast, a meno che non si sia interessati a farlo. Si clicca quindi su Install e si completa il wizard di installazione. Si lascia la spunta a Run CCleaner per aprire il programma al termine della installazione.






CONFIGURAZIONE DI CCLEANER


Al primo avvio il programma di presenterà in lingua inglese. Si può però passare immediatamente alla lingua italiana. Si clicca su Options -> Settings -> Language per poi scegliere Italiano (Italian).

lingua-ccleaner

La lingua cambierà immediatamente senza bisogno di salvataggi. Nella stessa finestra è opportuno togliere la spunta a Avvia CCleaner all'avvio del computer e a Aggiungi CCleaner... e Avvia CCleaner... al menù contestuale del Cestino perché non ne vedo l'utilità.

Un'altra configurazione da controllare è quella Opzioni -> Updates.

aggiornamenti-ccleaner

Come scritto all'inizio del post, adesso gli aggiornamenti sono di due tipi. Quelli importanti possono essere applicati automaticamente, per poi essere notificati, mentre quelli meno importanti debbono essere finalizzati dall'utente, che ne riceverà solo notifica. Si possono lasciare le opzioni di default oppure togliere la spunta a Apply these updates automatically, per avere un controllo totale anche sugli aggiornamenti importanti, che però possono riguardare anche la sicurezza. La spunta su Show me notifications... per gli aggiornamenti manuali va invece mantenuta.

privacy-ccleaner

In Opzioni -> Privacy si toglie la spunta a Aiutaci a migliorare CCleaner inviando anonimamente dati d'uso. Si tratta di un nuovo modo di comunicare il monitoraggio, che però può essere rifiutato, anche se fatto in modo anonimo. Ho controllato e verificato che la flag non ricompare una volta chiuso e riaperto il programma.
Quando si avvia CCleaner, il programma rimane in attività in background e monitora il computer.

ccleaner-background

Adesso però è tornata l'opzione per poterlo chiudere. Si clicca sulla Barra delle Applicazioni per visualizzare tutte le applicazioni che stanno girando in background. Si clicca con il destro del mouse sulla icona di CCleaner, per poi andare su Esci nel menù che si apre e chiudere definitivamente il programma.





USO DI CCLEANER


Gli utilizzi di CCleaner più importanti sono sostanzialmente tre. Si può usare CCleaner come alternativa agli strumenti di Windows per disinstallare un programma difficile da eliminare. 

Si va su Strumenti -> Disinstallazione. Si seleziona il programma da eliminare dal PC e si va su Disinstalla.

disinstallazione-ccleaner

Si seguono poi le istruzioni del wizard di disinstallazione del software. CCleaner è particolarmente utile per velocizzare l'apertura del computer e disattivare i programmi che si aprono all'avvio del PC.

avvio-windows

Si clicca su Strumenti -> Avvio. Vengono mostrati i programmi che si aprono in Esecuzione Automatica. Il primo programma da disattivare all'Avvio è proprio CCleaner. Si seleziona quindi CCleaner Smart Cleaning e si clicca nel pulsante Disattiva visibile sulla destra. I programmi disattivati all'avvio potranno essere lanciati durante le normali sessioni di lavoro. Si debbono lasciare solo quelli di sistema e quelli necessari.

PULIZIA DEL COMPUTER


La funzionalità più usata di CCleaner è però sicuramente quella della pulizia del PC. Si clicca su Pulizia.

pulizia-computer-ccleaner

Nella seconda colonna di sinistra vengono mostrate la scheda Windows e la scheda Applicazioni, per impostare la pulizia. Alcune opzioni verranno flaggate di default. Consiglio di togliere la spunta a Cookie nei browser Windows (IE e Edge) e nei browser presenti nella scheda Applicazioni (Google Chrome, Mozilla Firefox, Opera, ecc...). Se non lo si fa dovremmo accedere nuovamente a tutti i nostri account Google, Facebook, ecc.

Si va su Analizza per avere una idea dei file inutili da eliminare dal computer e dello spazio risparmiato. Durante l'analisi potrà visualizzarsi un messaggio con cui ci viene chiesto di chiudere alcune app come Chrome. 

Si clicca quindi su Avvia Pulizia per procedere alla pulizia del computer. Nella finestra popup che si apre, verremo informati che i file in oggetto verranno eliminati. Si clicca su Continua per procedere. Ci sarà un processo di analisi che potrà essere più o meno lungo a seconda del numero e della consistenza dei file da rimuovere.

risultato-pulizia-ccleaner

Alla fine del processo di pulizia verrà mostrato il risultato con il numero di file di tracciamento che sono stati rimossi e con lo spazio guadagnato dalla eliminazione dei file spazzatura. Consiglio di non utilizzare la pulizia del registro che serve a poco. In ogni caso, se si decide di procedere in questo senso, è opportuno creare un punto di ripristino per tornare indietro qualora l'operazione non andasse a buon fine. 




Nessun commento :

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti.
Info sulla Privacy