Pubblicato il 06/07/18 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come identificare piante e fiori con la fotocamera dello smartphone

Come trovare il nome di piante, fiori, frutta e alberi con Microsoft Bing Search e con Google Lens con cui si possono identificare anche animali e luoghi
Da molto tempo ho nel giardino due vasi con delle piante grasse che mi fanno pensare essere di Aloe Vera. Ci sono poi dei fiori gialli che spuntano ogni fine estate da dei tuberi del terreno che non so proprio che nome abbiano.

Le applicazioni per cellulare possono aiutare a risolvere anche questi dubbi. Ci sono infatti molte applicazioni per coltivare il giardino, che funzionano anche come identificatori di piante e fiori. Se invece dei fiori vi piace coltivare gli ortaggi, allora potete usufruire di una delle tante applicazioni che aiutano a seminare e coltivare l'orto, alcune delle quali hanno anche uno strumento di identificazione delle piante.

Però le due applicazioni più usate per trovare i nomi di piante e fiori che si trovano in natura, sono state sviluppate da due giganti di internet come la Microsoft e Google. In questo articolo vedremo appunto come installare queste app su Android e su iPhone, e come usarle per identificare piante e fiori con la fotocamera e con immagini della galleria. Tali app possono servire anche per identificare prodotti, libri e luoghi.


Le app in oggetto sono Google Lens, ovviamente della azienda di Mountain View, e Microsoft Bing Search della azienda di Seattle. Ecco i link per la loro installazione:
  1. Google Lens per Android
  2. Google Foto per iOS che contiene anche Google Lens





Vediamo come usare queste app per scoprire i nome di piante e fiori che incontriamo in natura. Pensate di stare passeggiando per la campagna o in una zona montana. Vedete un fiore o una pianta che non conoscete, aprite una delle due applicazioni, lo inquadrate con la fotocamera per poi scoprirne immediatamente il nome.

COME IDENTIFICARE PIANTE E FIORI CON BING SEARCH


La home di Bing Search è semplicissima con una icona di una lente, per effettuare le ricerche, e quella della fotocamera per inquadrare la pianta da identificare. Si può anche usare l'icona del microfono, per dire a Bing di scattare una foto. In alto a destra si può accedere con un nostro account Microsoft.

La prima volta che si usa Microsoft Bing Search, dovremo consentire alla applicazione di scattare le foto.

identificazione-fiori-piante-bing-search


Con la fotocamera si punta la pianta o il fiore da identificare, e si va sulla icona per scattare la foto. Visualizzeremo dei cerchi concentrici come dei mirini per centrare la pianta o il fiore da identificare. Si può anche toccare sulla icona accanto per aprire la galleria e selezionare una immagine già scattata.






Bing Search effettuerà la scansione della pianta e mostrerà tre immagini di specie vegetali somiglianti. Più in basso si potranno visualizzare anche i siti con immagini simili a quella da identificare. Con Search Bing si può anche scansionare un Codice QR per ottenere le informazioni sul prodotto a cui si riferisce.

COME IDENTIFICARE PIANTE E FIORI CON GOOGLE LENS


Con Google Lens, oltre che identificare piante e fiori e avere informazioni su prodotti, si possono anche identificare luoghi. Quando si apre Google Lens, dopo aver concesso l'autorizzazione a scattare foto e video, verrà mostrata la fotocamera già attiva a tutto schermo. Dovremo puntarla sulla pianta o fiore da identificare.

google-lens-identificazione-piante





Sull'oggetto saranno visualizzati dei puntini. Si tocca il punto dello schermo che riteniamo più utile per identificare il vegetale. Dopo una rapida ricerca, nella parte bassa verranno mostrate 2 o 3 opzioni di identificazione.

Per usare Google Lens bisogna accedere con un nostro account. Oltre che per le piante, come detto, Google Lens permette di identificare anche gli animali, tipo la razza dei cani, e pure i luoghi.

Ho fatto tre o quattro test con entrambe le app. Alcune piante sono state individuate correttamente ma, quando ho puntato la fotocamera su un susino, Google Lens ha rilevato semplicemente un albero. Bing non ci ha neppure provato. Dipende molto dal contesto in cui si trova la pianta o il fiore da identificare. Se è isolato e di dimensioni medie, è molto più semplice trovarne il nome. Puntando una grande ciotola piene di frutta, Google Lens è riuscito a individuare solo le banane ma ha fallito con i kiwi e le albicocche.




Nessun commento :

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti.
Info sulla Privacy