Pubblicato il 18/05/18 - aggiornato il  | 1 commento :

Facebook richiede l'analisi delle app per mantenere le autorizzazioni

Come procedere con la richiesta di Facebook di una analisi della app per mantenere le funzionalità user_friends, user_link, user_gender, user_age_range.
I proprietari di un sito web, per poter installare nelle loro pagine i plugin di Facebook, dal pulsante Mi Piace al widget del Page Plugin, hanno dovuto creare una applicazione, il cui ID poi verrà inserito nel codice, nei metatag Facebook e nel javascript SDK.

Se anche voi avete creato una o più applicazioni Facebook di questo genere e con queste finalità, vi sarà arrivata una email da Facebook Developers avente come oggetto la richiesta di una analisi della applicazione entro il 1 Agosto 2018.

Cliccando sul pulsante della email denominato Accedi all'analisi della app, viene aperta la pagina della vostra app su Facebook Developers, che ripete la richiesta della analisi. Nel caso di mancata analisi verranno ritirate le autorizzazioni e le funzioni user_friends, user_link, user_gender, user_age_range.


Si clicca sul pulsante +Aggiungi elementi per renderci conto di quello che comporta questa richiesta di Facebook. Viene aperta una finestra modale con sulla sinistra tutta una serie di elementi. Quando si mette la spunta a uno di questi, sulla destra viene mostrato a cosa serve. Nella fattispecie abbiamo la seguente situazione:





  1. user_friends - Fornisce l'accesso alla lista di amici che usano la tua app. Tali amici possono essere visualizzati nel segmento degli amici dell'oggetto utente. Affinché un utente venga visualizzato nella lista di amici di un altro, entrambi devono aver deciso di condividere le proprie liste di amici con la tua app senza aver disabilitato l'autorizzazione durante l'accesso. Inoltre, l'autorizzazione user_friends deve essere stata richiesta a entrambi durante l'accesso.
  2. user_link - Fornisce l'accesso all'URL del profilo Facebook per un altro utente dell'app. Per fornire agli utenti della tua app un modo per visitare il profilo Facebook di altri utenti, ad esempio, per appuntamenti o annunci nei dintorni.
  3. user_gender - Fornisce l'accesso al genere di un utente. Può essere utile se 1) La tua app necessita del genere per l'uso dei pronomi corretti in determinate lingue, ad esempio quando un bot invia messaggi all'utente. 2)La tua app è personalizzata in base al genere, ad esempio per lo shopping o la moda. 3) Desideri mostrare il genere dell'utente ad altri, ad esempio per gli appuntamenti.
  4. user_age_range - Fornisce l'accesso alla fascia d'età di un utente. Utile se la tua app include contenuti che, per legge, devono avere restrizioni in base all'età, ad esempio giochi d'azzardo, gioco o alcol.






L'unica funzionalità che potrebbe essere di un qualche interesse è la prima cioè quella denominata user_friends, per avere l'accesso alla lista di amici che utilizzano l'app. Nel caso di un utente che ha creato una app Facebook esclusivamente per il suo sito, la sta utilizzando solo lui, quindi anche questa funzione è pleonastica.

elementi-revisione

Ho comunque provato a procedere nella richiesta di verifica. Viene creata una sezione con la richiesta

aggiungere-dettagli

a cui però dovremo aggiungere i dettagli e qui cominciano i problemi.

dettagli applicazione facebook

Per ciascuna funzionalità per cui si chiede la verifica, dobbiamo indicare in che modo la app la userà e su quali piattaforme cioè Web, Dispositivi mobili o Altro. Un membro del Team di Facebook testerà l'applicazione dopo che noi avremo fornito le istruzioni necessarie passo passo dettagliate per consentirgli di vedere questa autorizzazione come la visualizzano le persone che usano l'applicazione.





Dovremmo pure caricare degli screencast per far accertare al team di Facebook che la app non violi le loro normative. Ricordo che uno screencast è una registrazione video di quello che accade nello schermo del computer o del cellulare. È evidente che queste funzionalità non sono di fatto mai state usate da chi ha creato una app semplicemente per inserire i plugin nel proprio sito. La app è usata solo nel nostro sito e da nessun altro utente. Come se non bastasse, alla fine della verifica, la app potrebbe dover essere associata a un Business Manager verificato. Per quanto mi riguarda ho quindi declinato la richiesta di verifica.

CONSIGLI CONCLUSIVI


A prima vista mi pare infatti che le funzionalità a cui non avremo più accesso, in realtà non le abbiamo mai utilizzate. Solo chi usa Facebook dal punto di vista professionali e crea applicazioni Facebook con delle funzionalità molto sofisticate avrà interesse a richiedere una tale verifica. Il 1 Agosto scopriremo in modo più preciso a quali funzioni dovremo rinunciare ma ritengo che non ci sarà nessun problema per i bottoni e i widget.
Unisciti al Canale Telegram per ricevere aggiornamenti su nuovi post e commenti




1 commento :

  1. Ti confermo che per i bottoni e widget non c'è problema..ho fatto una prova su un blog che tengo come cavia...quindi come te ho declinato l'invito e se dopo il 1 agosto ci sono problemi,elimino la app

    RispondiElimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti.
Info sulla Privacy