Pubblicato il 27/03/17 - aggiornato il  | 1 commento :

Come comprimere file PDF per ottimizzarli.

Come comprimere i file PDF per ottimizzarli riducendone il peso prima di condividerli o di pubblicarli nel web.
Il formato PDF è uno standard riconosciuto per i documenti pur essendo un formato semi-proprietario sviluppato da Adobe. Infatti chiunque può creare un programma per aprire, creare o convertire file PDF.

I documenti PDF essendo uno standard vengono trasferiti da dispositivo a dispositivo, inviati per email, pubblicati su internet. L'esigenza di comprimerli per ridurne la pesantezza è quindi una esigenza più che legittima per velocizzarne la condivisione e l'apertura delle pagine web in cui vengono inseriti.

L'ottimizzazione dei file PDF può essere fatta con gli strumenti di elezione di Adobe che però non sono gratuiti, con dei tool online e anche con degli ottimizzatori di file generici. In questo post proverò a comprimere lo stesso file con i diversi strumenti anche per testarne i risultati.

OTTIMIZZARE I PDF CON ADOBE ACROBAT







Se nel nostro computer è presente Adobe Acrobat anche non nella sua ultima versione Adobe Acrobat DC si possono usare i suoi potenti strumenti di compressione. Nel PC che sto usando in questo momento ho Adobe Acrobat XI che permette ugualmente di ottimizzare i PDF.

pdf-acrobat

Dopo aver aperto il file si va su File -> Salva come altro -> PDF con dimensioni ridotte che aprirà






adobe-acrobat-riduzione-peso

un'altra finestra in cui selezionare la compatibilità con la versione di Adobe per poi andare su OK. Si dovrà scegliere la cartella in cui archiviare il file ottimizzato e sceglierne il nome. Nel test sono partito da un file di dimensioni 12.529KB che con l'ottimizzazione sono diventati 9.851KB






OTTIMIZZARE I FILE CON FILEOPTIMIZER


Se non abbiamo Adobe Acrobat si può provare a ottimizzare il file con un programma specifico che abbiamo già visto come ottimizzatore di immagini con l'algoritmo Guetzli.

FileOptimizer riesce a ottimizzare una quantità incredibile di file sfruttando diversi algoritmi. Ecco un elenco di tutti i formati di file che FileOptimizer riesce a ridurre di peso. Come vedete c'è anche il formato PDF insieme a formati di video, immagini, archivi, ecc:

.3GP,  .A,  .AAI,  .AC,  .ACC, .ADP, .AI, .AIR, .APK, .APNG, .APPX, .APR, .ART, .AVS, .BAR, .BMP, .BPL, .BSZ, .CBT, .CBZ, .CDR, .CDT, .CHI, .CHM, .CHQ, .CHS, .CHW, .CPL, .CSL, .CSS, .DB, .DCX, .DEB, .DES, .DIB, .DLL, .DOC, .DOCM, .DOCX, .DOT, .DOTM, .DOTX, .DRV, .DWF, .DWFX, .EASM, .EML, .EMLX, .EPDF, .EPRT, .EPUB, .EXE, .FAX, .FB2, .FDF, .FITS, .FLA, .FLAC, .FPX, .FXG, .GALLERY, .GALLERYCOLLECTION, .GALLERYITEM, .GIF, .GRS, .GZ, .HDR, .HRZ, .HTM, .HTML, .ICO, .INK, .IPA, .IPK, .IPSW, .ITA, .ITS, .ITZ, .JAR, .JFI, .JFIF, .JIF, .JNG, .JP2, .JPC, .JPE, .JPEG, .JPG, .JPS, .JS, .JSON, .KML, .KMZ, .KSF, .LIB, .LIT, .LUA, .LUAC, .LXF, .LZL, .M4A, .M4B, .M4P, .M4R, .M4V, .MAX, .MBX, .MCE, .MDB, .MDT, .MDZ, .MHT, .MHTML, .MIC, .MIF, .MIFF, .MIX, .MIZ, .MKA, .MKS, .MKV, .MMIP, .MNG, .MP3, .MP4, .MPD, .MPO, .MPP, .MPT, .MSC, .MSG, .MSI, .MSP, .MST, .MSZ, .MTV, .MTW, .MVZ, .NAR, .NBK, .NOTEBOOK, .O, .OBJ, .OCX, .ODB, .ODF, .ODG, .ODP, .ODS, .ODT, .OEX, .OGA, .OGG, .OGV, .OGX, .OLE, .OLE2, .ONE, .OPT, .OSK, .OST, .OTB, .OXPS, .P7, .PALM, .PBM, .PCC, .PCD, .PCDS, .PCX, .PDB, .PDF, .PFM, .PGM, .PIC, .PICON, .PICT, .PK3, .PNG, .PNM, .PNS, .POTM, .POTX, .PPAM, .PPM, .PPS, .PPSM, .PPSX, .PPT, .PPTM, .PPTX, .PSB, .PSD, .PTIF, .PTIFF, .PUB, .PUZ, .R2SKIN, .RDB, .RFA, .RFT, .RMSKIN, .RTE, .RVT, .S3Z, .SCR, .SGML, .SLDASM, .SLDDRW, .SLDM, .SLDPRT, .SLDX, .SOU, .SPL, .SPO, .STZ, .SUN, .SVG, .SVGZ, .SWC, .SWF, .SYS, .TAR, .TGZ, .THM, .TIF, .TIFF, .VBX, .VCARD, .VCF, .VDX, .VICAR, .VIFF, .VLT, .VSD, .VSS, .VST, .VSX, .VTX, .WAL, .WBA, .WBMP, .WEBP, .WIZ, .WMZ, .WPS, .WSZ, .XAP, .XBM, .XHTML, .XL, .XLA, .XLAM, .XLC, .XLM, .XLS, .XLSM, .XLSX, .XLTM, .XLTX, .XLW, .XML, .XMZ, .XNK, .XPI, .XPM, .XPS, .XSF, .XSL, .XSLT, .XSN, .XWD, .ZIP, STICKYNOTES.SNT.

Per scaricare FileOptimizer si clicca su Download in fondo alla pagina che aprirà una pagina di SourceForge in cui cliccare su Download FileOptimizerSetup.exe per avere nel computer il file .exe su cui fare doppio click per passare alla sua installazione. Dopo aver aperto FileOptimizer si trascina il file nell'area centrale

fileoptimizer-pdf

Ci si clicca sopra con il destro del mouse e si sceglie Optimize all files. Progressivamente su Status saranno visualizzati gli algoritmi usati nella compressione. Alla fine si vedrà il messaggio Done con la percentuale del peso del file rimanente. Nel mio test sono partito con un file che pesava 12.529KB che sono diventati 10.528KB dopo l'ottimizzazione.

OTTIMIZZARE I FILE PDF CON SMALL PDF


Small PDF è un tool online gratuito per la gestione dei PDF. Per usare questo tool si trascina il file con il mouse nell'area della pagina con la scritta Trascina il PDF qui oppure si può andare su Scegli File per selezionare il PDF dall'hard-disc. Si può anche scegliere il PDF da Dropbox e da Google Drive

scaricare-pdf-smallpdf

Per il download del file ottimizzato si clicca su Scarica il File dopo la fine del processo. Ho caricato un file pesante 12.529KB e ho ottenuto un file ottimizzato del peso di 10.236KB.

OTTIMIZZARE I FILE PDF CON ONLINE 2 PDF


Online2PDF è un altro tool online per la gestione dei PDF che può essere usato anche come ottimizzatore di file. Si va su Seleziona il file per scegliere il file da ottimizzare

compressione-pdf

Si possono caricare file PDF con un peso massimo di un singolo PDF di 50MB e per un totale di 100MB. Si va nella scheda Compressione per poi configurare il grado e la qualità di compressione

qualità-compressione-pdf

In Qualità delle immagini si può scegliere tra 10% e 100%. Nel test ho utilizzato la qualità standard dell'80%. In Risoluzione delle immagini si può selezionare da 25dpi a 1200dpi. Nel test ho scelto 300dpi come risoluzione ottimale. Se non ci interessa il colore si può convertire il PDF in bianco e nero scegliendolo in Colori / bianco e nero. Nel test ho lasciato il colore. Si va su Converti. Il download inizierà automaticamente alla fine del processo.

In questo caso il risultato è stato deludente perché il file risultante è stato di 13.250KB a fronte di un file iniziale di 12.529KB quindi di un peso superiore. Online2PDF deve essere quindi usato per l'ottimizzazione solo se si vuole convertire un PDF in bianco e nero o se si vuole diminuire qualità e risoluzione delle immagini.

Per esempio scegliendo Qualità media delle immagini (50%), Risoluzione media delle immagini (150dpi) e solo Bianco e Nero si ottiene un file ottimizzato di 9.844KB a partire da 12.529KB.

In conclusione il migliore strumento di ottimizzazione è Adobe Acrobat come ci si poteva aspettare. FileOptimizer e SmalPDF sono valide alternative più o meno equivalenti mentre Online2PDF è da usare solo quando si voglia convertire un PDF in bianco e nero o quando si possa diminuire la qualità delle immagini.




1 commento :

  1. Fin'ora i file PDF più compatti li ho visti generati con Nuance Scansoft. Riduce di oltre un terzo rispetto qualsiasi altro. Non ho mai capito come faccia.

    RispondiElimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.