Pubblicato il 09/02/16e aggiornato il

Come proteggere con password cartelle e file di Windows 10.

Come nascondere e/o crittografare file e cartelle di Windows con i programmi gratuiti Secret Folder e VeraCrypt.
In tutti i computer vengono archiviati dei dati sensibili che se finissero nella mani di malintenzionati potrebbero portare a grossi guai. Per ricordarmi le password di accesso ai moltissimi servizi a cui mi sono registrato ho creato una cartella con tutte le credenziali di login. Ho condiviso tale cartella su tutti i computer che utilizzo e l'ho pure caricata su Dropbox per accedervi anche da una postazione che non utilizzo solitamente.

La cartella su Dropbox è protetta oltre che dalla verifica in due passaggi anche da SafeMonk per nascondere i dati anche ai dipendenti di Dropbox ma renderli disponibili non solo dal computer ma anche da dispositivi Android e iOS. In questo articolo vediamo come si possano non solo criptare ma anche nascondere le cartelle che contengano dati riservati con i due programmi gratuiti Secret Folder e VeraCrypt.

COME NASCONDERE E CRIPTARE CARTELLE CON SECRET FOLDER


Dopo aver aperto la pagina dei prodotti OhSoft si clicca su ZIP accanto a Secret Folder in modo da scaricare il file di installazione. Si scompatta il file ZIP con 7Zip quindi si fa doppio click sul file .exe e si inizia l'installazione di Secret Folder 

secret-folder

Si sceglie la lingua tra quelle disponibili (inglese, tedesco, coreano, ungherese e greco) quindi si deve impostare subito la password di accesso a Secret Folder digitandola due volte

password-secret-folder

Questo piccolo programma funziona in modo semplicissimo. Nella sua interfaccia si può trascinare una cartella con il drag & drop oppure si può aggiungere andando su Add

secret-folder

La cartella aggiunta non sarà più visibile su Esplora File e potrà essere aperta solo accedendo a Secret Folder con la nostra password, selezionandola e andando su Unlock.  Su Preferences possiamo reimpostare una nuova password  mentre il pulsante Remove serve per rimuovere da Secret Folder la Cartella selezionata. Qualora si volesse disinstallare Secret Folder dovremo digitarne la password.





COME CRIPTARE LE CARTELLE CON VERACRYPT


Un altro programma gratuito ma più completo per criptare le cartelle di Windows è VeraCrypt. Si va su Download per scaricare il file di installazione. Si fa un doppio click sopra di esso, si accetta la licenza, si mette la spunta a Install e si va su Next quindi su Install

veracrypt

Se non abbiamo esigenze particolari è bene lasciare la cartella di installazione predefinita e tutte le spunte alle varie opzioni di installazione. Il programma creerà un punto di ripristino e finirà di installare VeraCrypt. Si va su Finish per terminare. Quando si apre la sua interfaccia

veracrypt

conviene andare subito su Settings > Languages per scegliere la lingua italiana.

creare-volume-veracrypt

Si va su Crea un volume per proteggere i file sensibili. Per fare le cose semplici si mette la spunta a Crea un file contenitore criptato perché la creazione di una partizione è solo per utenti esperti

crea-contenitore-criptato-veracrypt

Si va su Avanti e si può scegliere tra le opzioni Volume Standard o Volume Nascosto.

volume-standard-nascosto-veracrypt

La scelta Volume Nascosto è consigliabile a chi abbia paura di una estorsione della password sotto minaccia. Essendo il volume nascosto il malintenzionato non sarà neppure a conoscenza della sua esistenza. Il Volume Nascosto può essere utile anche per computer usati da più persone in modo che gli altri utenti non siano a conoscenza della esistenza di file criptati. Per semplicità vediamo come creare un Volume Standard andando su Avanti dopo aver messo la flag. Creiamo una copia di un file di prova quindi scegliamolo dopo essere andati su Seleziona file

nascondere-file-veracrypt

Dopo essere andati su Avanti si sceglie l'algoritmo di cifratura (si può lasciare AES SHA-512 predefinito) e si va ancora su Avanti. Si imposta la dimensione del volume e ancora su Avanti

veracrypt-dimensione

Non resta che scegliere la password che deve essere lunga e contenente caratteri speciali

image

Si va ancora su Avanti.  Per finire si deve scegliere il file system da utilizzare. Per file di piccole dimensioni si può lasciare l'opzione FAT mentre per file video piuttosto pesanti si sceglie NTFS

image

Si muove il mouse all'interno della finestra per generare la chiave quindi si va su Formatta. Per accedere al volume creato bisogna aprire VeraCrypt

veracrypt

e selezionare una delle lettere da assegnare al volume come p.e. E quindi andare su Seleziona file e scegliere il file. Successivamente si va su Monta e si digita la password che si è impostata

aprire-file-criptato

Accanto alla lettera che si è selezionato verrà montato e quindi visualizzato il volume che potrà essere gestito andando su Strumenti volume. Intanto il pulsante Monta diventerà Smonta.

Per maggiori informazioni su VeraCrypt è opportuno scaricare il manuale d'uso in PDF. Per disinstallare VeraCrypt è necessario smontare tutti i volumi che sono stati creati con la procedura appena illustrata. In conclusione Secret Folder è da preferire per una protezione di base mentre VeraCrypt per una protezione più sofisticata ma più difficile da configurare. 




4 commenti :

  1. Buongiorno Ernesto, stamattina ho notato nell'elenco dei blog amici del mio blog (blogger) una sfilza di elenchi di films in cassetta. Creda che sia avvenuto un furto di psw come descritto da Internazionale (http://www.internazionale.it/notizie/2016/02/19/netflix-password-rubate). In fondo all'articolo l'autore spiega come fare per eliminare il problema ma non ci sono riuscito. Secondo lei c'è qualche altra modalità? Grazie in anticipo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per un utente di Blogger è facile impedire l'accesso agli hacker. Basta usare la verifica in due passaggi
      http://www.ideepercomputeredinternet.com/2011/07/come-attivare-la-verifica-in-due.html
      Lo si può fare anche da smartphone
      http://www.ideepercomputeredinternet.com/2012/08/google-authenticator-verifica-in-due-passaggi.html
      @#

      Elimina
  2. Ho letto con interesse il tuo articolo e appena avrò un pò di tempo proverò senz'altro a mettere in pratica la procedura. Approfitto per chiederti un approfondimento.
    Come molti ormai ho sottoscritto gli account gratuiti "Drive" - "Dropbox" e "OneDrive" e nel tempo ho caricato su queste piattaforme diversi dati facendo molta attenzione a proteggerne l'accesso, posseggo un samsung S6 per cui ho avuto la possibilità d'inserire "Drive" all'interno di KNOX (non è stato possibile fare lo stesso con Dropbox e OneDrive) per cui per accedere a "Drive" è necessario effettuare 3 passaggi (Pass cell/pass Knox/Pass Drive) ...purtroppo però tutte queste accortezze vengono immediatamente a cadere nel malaugurato caso che si debba portare il PC in assistenza in quanto sullo stesso sono presenti le cartelle che si sincronizzano con le piattaforme Cloud.
    I dati caricati li ritengo a vario titoli tutti sensibili, a mio avviso anche una semplice foto se utilizzata male può creare danni, fatta questa lunga premessa, come proteggere le cartelle DRIVE - DROPBOX e OneDrive presenti sul PC?
    Grz

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un problema che mi sono posto anche io. Si dovrebbe partire dal presupposto che quelli della assistenza non dovrebbero curiosare nei PC ma è solo un auspicio. Ti posso dire come ho risolto io. Ci sono dati sensibilissimi (quelli della home banking, carta di credito, ecc) e altri meno sensibili. Quelli sensibilissimi li proteggo in cartelle con una password che conosco solo io e che non è disponibile nel computer. Ci sono due controindicazioni. Per accedervi devo sempre digitare la password e c'è anche il rischio di dimenticarsela quindi ne va preso nota da qualche parte in modo manuale e non digitale
      @#

      Elimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.