Pubblicato il 28/08/12e aggiornato il

Come abilitare la verifica in due passaggi di DropBox con Google Authenticator.

Come attivare la verifica in due passaggi nell'account di DropBox con Google Authenticator.
E' notizia di qualche settimana dell'attacco hacker a DropBox con il conseguente furto di dati sensibili. Il danno per fortuna si è limitato a una ondata di spam che si è riversata nella posta elettronica di alcuni utenti. Il rischio che qualche malintenzionato possa accedere agli account di DropBox ha indotto la società a rilasciare una nuova versione Beta di DropBox che supporti la verifica in due passaggi così come accade per l'account di Google.

L'utente per accedere da un computer con un determinato browser deve in sostanza dimostrare di essere fisicamente presente. Questo può essere fatto in due modi vale a dire dando il proprio numero di cellulare e inserendo il codice che ci verrà inviato via SMS oppure usando una applicazione apposita per la verifica quale Google Authenticator.

Vediamo nel dettaglio tutti i passaggi per attivare la verifica in due passaggi di DropBox utilizzando appunto Google Authenticator. Questa opzione è preferibile visto che il numero del nostro cellulare già ce lo hanno Google e Facebook e mi pare che questo già basti e avanzi.

Occorre scaricare la versione 1.5.12 di DropBox dal forum che supporta la two-step verification. Ci sono link per OS Windows, Mac, Linux a 32 bit e a 64 bit. Dopo la rapida installazione si accede a DropBox, si apre il menù a tendina sotto il nostro nome utente e si va su Settings > Security che porta all'apertura di questa pagina. In fondo alla stessa sarà visibile il testo Two-step verification

verifica-due-passaggi-dropbox

Di default è impostato su Disabled. Si clicca su Change per attivare la verifica in due passaggi. Si aprirà una finestra popup in cui verremo informati della operazione che ci accingiamo a compiere. Per procedere si clicca su Get Started. Nella finestra successiva dovremo inserire nuovamente la nostra password di accesso e andare su Next. Come detto ci sono due opzioni a disposizione. La prima consiste nel dare il numero del cellulare per ricevere gli SMS con i codici e la seconda nell'utilizzare una applicazione apposita che li generi automaticamente.

applicazione-genera-codici

Se non vogliamo dare il numero di cellulare anche a DropBox occorre mettere la spunta su Use a mobile app e cliccare su Next. La finestra successiva ci mostrerà un Codice QR 

codice-qr-dropbox[5]

Si dovrà aprire Google Authenticator, andare sul Menù e scegliere Aggiungi account. 

verifica-due-passaggi-dropbox[6]

Successivamente si va su Leggi codice a barre. Verrà attivata automaticamente la fotocamera che dovremo avvicinare allo schermo del computer. Quando avrà rilevato il QR Code vedremo un codice di 6 cifre che sarà abbinato al nostro account Dropbox. I codici varieranno ogni 60 secondi. Dopo aver cliccato su Next nella finestra popup di DropBox dovremo quindi digitare il codice nell'apposito spazio e andare nuovamente su Next. Verrà infine mostrato un codice di backup o emergenza a cui sarà opportuno fare uno screenshot per poi salvarlo con comodo in un file di testo e in un foglio di carta. Servirà per accedere a DropBox nel caso in cui non fosse possibile usare il cellulare

codice-backup-dropbox
Poi si va rapidamente su Enable two-step verification per rendere effettiva questa impostazione. Molti dei dati presenti su Dropbox sono sensibili e quindi questa nuova opzione è caldamente consigliata.




Nessun commento :

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.