Pubblicato il 21/09/15e aggiornato il

I 20 CMS per creare siti web oltre a Wordpress e Blogger.

Elenco dei 20 CMS più utilizzati per creare siti web gratuiti o con dominio personalizzato: Blogger, Wordpress, Medium, Ghost, Joomla, Drupal, Jekyll, Tumblr, CMS Made Simple, Wix, Weebly, Squarespace, TextPattern, Expression Engine, Google Sites, Shopify, Statamic, Typepad, Altervista e Flazio.
Quando si parla di creare un sito web si pensa soprattutto alle piattaforme Blogger o Wordpress ma in realtà i servizi per questa operazione sono parecchi, alcuni tra l'altro anche molto utilizzati. Ci sono quelli che hanno bisogno di un dominio acquistato mentre altri offrono lo spazio anche gratuitamente.

Le piattaforme ovvero l'insieme di strumenti e servizi per creare e gestire un sito web possono anche essere chiamate CMS che è l'acronimo di Content Management System, Sistema di Gestione dei Contenuti, vale a dire un software installato su dei server, con il compito di facilitare la gestione dei contenuti di siti web, svincolando il webmaster da conoscenze tecniche specifiche.. In sostanza si può creare un sito con Blogger o Wordpress senza conoscere nulla di linguaggi di programmazione. Vediamo quali sono i principali CMS che permettono a tutti di crearsi il proprio sito. Non è mio compito indicare quale CMS sia il migliore perché dipende esclusivamente dal tipo di sito che si vuole creare. I più utilizzati sono sicuramente Blogger e Wordpress. Il primo è consigliabile per chi inizia mentre il secondo presuppone qualche conoscenza in più. I siti su Blogger possono contare sulle spalle larghe di Google mentre quelli su Wordpress hanno a disposizione una comunità di sviluppatori veramente eccellente. Chi avesse dei dubbi su chi scegliere tra Blogger e Wordpress può consultare il post su chi sia il migliore tra questi due CMS.

1) BLOGGER

In questo sito ho pubblicato 1600 tutorial su questa piattaforma quindi mi sembra superfluo dedicarle ulteriore spazio. Ricordo che si può creare un sito gratuito senza acquistare spazio del tipo blogspot.com oppure indirizzare il sito verso un dominio personalizzato del tipo www.esempio.com.
blogger

2) WORDPRESS

Anche su Wordpress credo ci sia poco da aggiungere se non specificare che c'è una grossa differenza tra i siti gratuiti creati mediante il sito Wordrpess.com e quelli creati installando Wordpress in un dominio acquistato dopo aver scaricato il CMS da Wordpress.org. La versione gratuita di Wordpress è sconsigliata per la pochezza dei plugin installabili e per la limitatezza delle funzionalità.
L'installazione di Wordpress su un dominio acquistato invece permette di creare siti di tutti i generi: da blog a siti statici, da forum a siti per commercio online, ecc.
wordrpess


3) MEDIUM

Si tratta di un CMS abbastanza popolare che però ha poche funzionalità. Si tratta quindi di un CMS utile solo per fare quello per cui è stato progettato e niente più. Ci si può loggare con Facebook, Twitter o Google. Lo scopo di Medium è quello di connettere le persone che condividono storie o idee comuni.
 medium

Non sono previsti i commenti ma delle note passibili di risposta. Gli utenti non sono obbligati ad acquistare spazio proprio perché la piattaforma Medium lo fornisce gratuitamente anche se è possibile acquistarlo per avere domini con nomi personalizzati.

4) GHOST

ghost
Alcuni utenti Wordpress ritenendo che tale piattaforma stesse andando in una direzione troppo ecumenica hanno pensato di creare Ghost che è basato su un software totalmente finalizzato al blogging.

5) JOOMLA


Joomla quest'anno festeggerà i 10 anni di vita. Si tratta di un CMS open source come Wordpress con una vasta platea di utenti e sviluppatori che lo hanno reso flessibile e multipurpose. Joomla ha tutto quello che possiede Wordpress e anche di più. Ha plugin o meglio estensioni e Temi o meglio Modelli  ed è utilizzato da milioni di semplici utenti ma anche piccole aziende, medie imprese, istituzioni no-profit, organizzazioni e governi di tutto il mondo.

joomla 
Joomla può contare su una vasta comunità di supporto, una vasta documentazione ed è un CMS che può essere installato nella maggior parte degli web hosting.

6) DRUPAL


Drupal è un altro CMS open source come Joomla e Wordpress e come queste due piattaforme può contare su una comunità di sviluppatori molto attivi. È stato calcolato che più del 2% dei siti mondiali utilizzi Drupal. Tra questi ci sono siti internet prestigiosi come quello della Casa Bianca e dell'Economist e di vari stati tra cui la Georgia

drupal 
Drupal come Joomla e Wordpress può essere praticamente installato in tutti i domini.

7) JEKYLL


Jekyll è un CMS molto diverso da quelli visti finora perché si tratta di un generatore di siti statici e quindi non di siti dinamici come possono essere i blog. Non ha database e genera la pagina HTML a partire dal testo. Si può utilizzare anche un hosting gratuito fornito da GitHub

jekyll
Per usare Jekyll bisogna avere familiarità con i linguaggi Markdown, SVN e Git. In pratica è uno strumento utilizzabile solo dagli sviluppatori e da chi abbia specifiche conoscenze.

8) TUMBLR


Tumblr è una delle piattaforme di blogging più popolari e ospita milioni di siti.

tumblr

È stato acquistato da Yahoo nel 2013 ma ha mantenuto una certa indipendenza. Si possono creare siti gratuitamente in modo molto semplice. Si può scegliere tra Temi gratuiti o Premium e si possono usare anche nomi a dominio personalizzati previo acquisto. Oltre al blog si possono creare anche pagine e non ci si deve preoccupare di conoscere linguaggi di programmazione.


9) CMS MADE SIMPLE



cms-made-simple

È un altro CMS open source con caratteristiche simili a quelle di Wordpress, Drupal e Joomla. Come questi è scritto in PHP e utilizza il Database MySQL. Ha Temi e Moduli che permettono di estendere le funzionalità. C'è anche una numerosa comunità di sviluppatori e una vasta documentazione per iniziare. C'è la controindicazione che al momento non è supportato l'italiano.

10) WIX 


Wix è un CMS completamente ospitato con cui si possono creare siti con il drag & drop dei singoli elementi. Da qualche tempo ha abbandonato il Flash per l'HTML5

wix
Ho anche pubblicato un tutorial su come creare un sito con Wix che è un po' datato ma che può ancora essere utile a chi voglia usare questo CMS. Wix è usato da più di 70 milioni di utenti, ha anche il supporto e-commerce per accettare pagamenti tramite Paypal e Authorize.net.

11) WEEBLY


weebly
È un altro strumento concepito per creare siti completamente ospitati. Si possono usare modelli predisposti per poi trascinare gli elementi con il trascinamento del mouse. Ha un supporto e-commerce limitato ma permette di creare dei siti con domini personalizzati.

12) SQUARESPACE


squarespace
SquareSpace è un CMS a pagamento da usare come alternativa a Wordpress. Perché usare SquareSpace al posto di Wordpress se è a pagamento? Perché è una soluzione estremamente facile da usare ed è completamente ospitato senza bisogno di acquistare un dominio personalizzato. Non ci sono plugin o moduli aggiuntivi. Si possono usare solo le funzionalità di SquareSpace.

13) TEXTPATTERN


textpattern

TextPattern è un altro CMS open source più semplice di Wordpress ma anche con un numero di utenti molto più limitato. Viene fornito anche un sistema di commenti nativo.


14) EXPRESSION ENGINE 



Expression Engine è un CMS sviluppato da EllisLab che utilizza PHP e database MySQL. È a pagamento ma ha anche una versione gratuita con caratteristiche più limitate. Expression Engine richiede un canone e alcune caratteristiche supplementari sono disponibili per acquisti in-app.

expression-engine 

 

15) GOOGLE SITES


Google Sites è un servizio Google offerto agli utenti per creare siti statici e non solo. Sono disponibili molti modelli. Si possono anche caricare file con la modalità Schedario per poi ottenerne l'hotlink o link diretto che dir di voglia.

modelli-google-sites
Google Sites è sicuramente la scelta migliore quando si voglia creare un sito statico di piccole dimensioni come per esempio un insegnante che voglia condividere con gli studenti una lezione interattiva. Su Google Sites si può anche aggiungere la pubblicità di Adsense e si può installare anche il Banner per la Cookie Law. Si può anche utilizzare un dominio personalizzato.


16) SHOPIFY


shopify

Shopify è un CMS a pagamento con soluzioni specifiche per il commercio online. Ha una versione di prova di 14 giorni. Una soluzione ottima ma non gratuita per creare un negozio online in cui vendere i propri prodotti e incassare i proventi. Sono disponibili modelli e applicazioni.

17) STATAMIC 


statamic

Statamic è un altro CMS a pagamento che non memorizza i dati in un database. Utilizza PHP, YAML e Markdown per generare le pagine.


18) TYPEPAD


typepad

Typepad è un ottimo CMS a pagamento molto professionale con 14 giorni di prova. Il CMS è orientato soprattutto alla creazione di blog della società Six Apart che lo ha realizzato ma ci sono anche servizi disponibili con diverse offerte commerciali in varie parti del mondo. In Italia l'offerta è strutturata su 4 livelli Basic, Plus, Pro e Business Class con crescenti funzionalità disponibili. 


19) ALTERVISTA


altervista

Altervista è un servizio web italiano molto interessante fondato nel 2000 da uno studente del Politecnico di Torino con un investimento iniziale di 30.000 lire (15 euro) e che permette di creare dei siti web anche gratuiti. I servizi di Altervista sono adesso disponibili a livello globale. Si può anche guadagnare con il sito creato con Altervista in funzione del traffico web generato. Il sito è in PHP e ha Database MySQL con Editor WYSIWYG. Se si conosce Wordpress non si avrà alcuna difficoltà a utilizzare Altervista. Con tale servizio si può anche creare una singola pagina web.

20) FLAZIO

flazio
Concludo questa rassegna dei CMS con Flazio che è un altro servizio italiano per la creazione di siti web. Non c'è bisogno di conoscere linguaggi di programmazione. C'è una interfaccia grafica in cui aggiungere elementi tramite il trascinamento del mouse. Flazio offre anche centinaia di template già predisposti. Si possono importare i contenuti anche direttamente dal Profilo o Pagina Facebook.




6 commenti :

  1. Buongiorno Ernesto, premetto che ti seguo da moltissimo tempo e ogni volta che ho dubbi sono sul tuo blog. Volevo ieri creare un sito gratis, dopo aver letto mille dei tuoi post sul blog ho pensato di farlo con www.flazio.com
    in realtà tu ne consigli tantissimi, io non sono esperta, ho un blog su blogspot che mi sono fatta dal 2010 e mai fatto un sito mi sono messa a lavorarci.
    Il problema è: stamattina non esiste nè il sito, nè www.flazio.com
    secondo problema ci ho lavorato ore a mettere foto cambiare tutto ecc.. mi sono trovata molto in difficoltà perchè non aggiorna subito le foto.
    Ti chiedo: ho scelto la giusta piattaforma? Come devo fare che ora non funziona? Mi consiglieresti dove farlo e se devo cambiare? grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se hai già esperienza con Blogger ti consiglio di continuare con questa piattaforma. Se vuoi creare un sito del tipo www.miosito.it ti consiglio di usare Wordpress però devi acquistare un dominio e installarvi Wordpress. Non è difficile però la prima volta ci possono essere delle difficoltà specie per quei Provider di cui non si conosce ancora la grafica del Pannello di Controllo
      @#

      Elimina
    2. Non so purtroppo usare Wordpress, non sono così in gamba purtroppo. ok allora continuo su questa piattaforma, magari in futuro spero di imparare meglio e grazie per il tuo aiuto

      Elimina
    3. Puoi sempre imparare :)
      http://www.ideepercomputeredinternet.com/2015/03/wordpress-install-tophost.html
      @#

      Elimina
    4. Hai ragione ma sapessi che fatica sto facendo con questo flazio , ogni volta non mi carica le foto, devo aggiornare, poi mi mette le foto due o tre volte e già sto diventando matta così ahahahah

      Elimina
    5. Ciao Antonella,
      ci dispiace per le difficoltà, ma vogliamo aiutarti!
      Perché non ci scrivi su support@flazio.com e facciamo una chiacchierata per poter risolvere i tuoi problemi? :)
      A presto!

      Elimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.