Pubblicato il 01/10/09 - aggiornato il  | 1 commento :

Come creare una pagina web con Altervista senza conoscere l'HTML.

Qualche volta si ha la necessità di creare delle singole pagine web per vari usi. Specialmente noi utenti di Blogger, in attesa che vengano inserite anche le pagine statiche, non sappiamo come e dove inserire la pagina dei contatti, quella del disclaimer, quella delle informazioni sul sito, insomma qualunque tipo di pagina che sia avulsa dal contesto temporale del blog. Per adesso ci dobbiamo arrangiare pubblicando dei post retrodatati.
Forse però non tutti sanno della grande opportunità che ci viene offerta da Altervista, che è un fantastico sito che offre gratuitamente la possibilità di creare blog personali con URL del tipo "tuonome.altervista.org" ma che ha una tale elasticità di prestazioni per poter essere utilizzato anche in altri modi. Ho già parlato di questo servizio negli articoli
  1. Utilizzare Altervista per caricare script nel web -
  2. Come creare siti web di una sola pagina con Altervista -
Per quanto riguarda il primo post essendo vietato utilizzare Altervista come mero hosting occorre creare un blog e mettere i link a tutti i file che eventualmente abbiamo caricato sul nostro sito. Invece per avere maggiori dettagli sulla registrazione seguite la prima parte di questo articolo. Quando accedete al vostro account su Altervista vedrete una schermata di questo tipo
altervista_1
In AlterSito > Gestione File saranno visualizzati tutti i file che avete caricato

altervista_2
Tutti questi file dovranno essere stati linkati nella homepage del vostro blog su Altervista  che sarà del tipo index.html. Adesso passiamo alla creazione di una pagina web di sana pianta. Se non conoscete l'HTML avete essenzialmente tre possibilità
  1. Usare l'editor di blogger per creare la pagina
  2. Utilizzare Windows Live Writer
  3. Usare un altro editor che abbia anche la modalità HTML
Dovete usare però un'accortezza fondamentale: eventuali immagini della pagina devono prima essere inserite nel web quindi nel post attraverso l'inserimento dell'URL. Ecco per esempio una pagina che ho creato con WLW con screenshot caricati prima su Skydrive


pagina_web_wlw

Adesso tornate su Altervista e andate su Pubblica > Editor HTML


altervista_3


Scegliete il terzo metodo di pubblicazione, quello del Livello 3, per i più esperti. Si aprirà una pagina di questo tipo


image


che non è altro che una pagina HTML completamente vuota. Ritorniamo sulla pagina che abbiamo creato con il nostro editor, passiamo alla modalità HTML, selezioniamola tutta e copiamola


altervista_4


Adesso incolliamo il tutto  tra i due tag <body> e </body> dell'editor di Altervista dopo aver tolto l'unico contenuto presente. Avremo una cosa di questo tipo
 ALTERVISTA_5


Si può anche inserire un titolo utilizzando i tag <H1> e </H1> come evidenziato in questo screenshot


image


Cliccando su Anteprima, in basso, possiamo vedere come si presenta la nostra pagina web


image


Se siamo soddisfatti procediamo all'inserimento nel web andando su Pubblica o su Salva se si sono effettuate delle modifiche. 
La pagina avrà un nome tipo vostrosito_0003.html, per rinominarla bisogna cliccare sulla matita presente sulla destra mentre per modificarla in quella sulla sinistra


altervista_6


In una pagina creata in questo modo non possono essere inseriti annunci pubblicitari tipo Adsense ma possiamo inserire i banner di Altervista.  Per farlo basta andare in Banner sulla destra. Si sceglie il formato e si clicca su Codice per inserirlo


image
Il codice acquisito dovrà essere incollato nella nostra pagina web nel punto che riteniamo più opportuno. 




1 commento :

  1. Ciao Parsifal
    Indubbiamente una delle tante ottime risorse per chi e alle prime armi in fatto di blog semplificando la costruzione di pagine web. Si dimezza anche il lavoro.

    RispondiElimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.