Pubblicato il 29/06/15e aggiornato il

Come installare e gestire i 6 migliori componenti aggiuntivi di Google Drive.

Come installare e gestire i componenti aggiuntivi Thesaurus, Table of Contents, EasyBib Bibliography Creator, Charts, OpenClipArt, g(Math).
La suite Office di Microsoft sta perdendo sempre più colpi non solo perché i suoi concorrenti gratuiti come Libre Office e Open Office offrono soluzioni alternative sempre più all'altezza ma soprattutto perché il temibile concorrente online Google Drive è riuscito a implementare una galleria di componenti aggiuntivi veramente notevole.

D'altra parte la storia dei browser dovrebbe insegnare qualcosa. Microsoft forte del monopolio o quasi nei sistemi operativi ha lasciato a sé stesso per anni Internet Explorer con il risultato che è stato soppiantato prima da Firefox poi da Chrome che hanno avuto invece per una politica di inclusione verso gli sviluppatori che aggiungevano funzionalità a questi browser con le loro estensioni.

Una situazione analoga comincia a verificarsi anche per Documenti, Fogli di Lavoro e Presentazioni di Google Drive. Dopo l'accesso a Google Drive con il nostro account Google si apre un documento, un foglio elettronico o una presentazione andando su Nuovo. Nell'Editor si va nel menù in alto e si clicca su Componenti aggiuntivi > Installa Componenti aggiuntivi per aprire la Galleria 

galleria-componenti-aggiuntivi

Sulla sinistra si possono filtrare le estensioni cliccando sulle categorie Istruzione, Produttività, Sociale e comunicazione, Strumenti aziendali, Unità. Passando il mouse sopra a un componente aggiuntivo se ne leggerà una breve descrizione. Ecco alcuni esempi particolarmente interessanti:

È il corrispettivo della funzione presente su Word fin dalle prime versioni e permette all'autore di visualizzare immediatamente i sinonimi della parola digitata. Per la sua installazione si clicca in alto a destra su +Gratis e si dà il consenso all'accesso della app al nostro account.

Per attivare Thesaurus invece si va su Componenti aggiuntivi > Thesaurus > Find Synonyms for selected words. Si visualizzerà una colonna sulla destra. Per iniziare bisogna digitare nel campo la parola di cui cercare il sinonimo oppure selezionarla con il cursore e cliccare su Search

thesaurus

Purtroppo la versione gratuita supporta solo l'inglese, per altre 10 lingue tra cui l'italiano c'è la versione Pro che comunque costa solo 1.99 dollari quindi una spesa assolutamente accessibile.


Per creare automaticamente un elenco di contenuti nella sidebar in modo da poterci cliccare sopra per una navigazione più semplice. Per l'installazione si va su +Gratis quindi si va su Accetto


Si tratta di un componente aggiuntivo veramente interessante per i professionisti della informazione. Cita automaticamente libri, articoli di giornale e siti web inserendo i titoli o gli URL. Come per i componenti aggiuntivi precedenti si va prima su +Gratis quindi su Accetto. Anche per questa estensione c'è però una preminenza della lingua inglese sulle altre.


Per inserire grafici dai dati di un foglio elettronico di Google Drive.


Per usare più di 50.000 immagini cercate su Openclipart.org. Dopo l'installazione si va su Componenti aggiuntivi > Openclipart > Search Clipart e nella colonna di destra

openclipart

si digita la parole chiave in inglese per visualizzare i risultati. Per inserire l'immagine nel documento bisogna posizionare il cursore nel punto esatto in cui si vuole che appaia quindi ci si clicca sopra con il mouse.


g(Math) è un componente aggiuntivo che permette di creare espressioni matematiche e grafici direttamente dalla sidebar che verrà visualizzata sulla destra. Si va su +Gratis quindi su Accetto. Per inserire espressioni e grafici matematici si va su Componenti Aggiuntivi > g(Math)

gmath

Si sceglie quindi tra Math expressions, Graph, Statistical Display e Handwriting entry (a mano libera) quindi si passa alla sidebar di destra

gmath[4]

Per quello che riguarda i grafici possiamo inserire più funzioni separate da virgole

grafici-espressioni-matematiche

Il motore per realizzare i grafici a partire dalle espressioni è quello di WolframAlpha.

Gestire i componenti aggiuntivi

Per non appesantire troppo il browser possiamo disinstallare i componenti aggiuntivi dopo che li abbiamo utilizzati. Si apre un documento qualsiasi e va su Componenti aggiuntivi > Gestisci componenti aggiuntivi. Si visualizzeranno tutti i componenti aggiuntivi installati

gestisci-componenti-aggiuntivi

Possiamo stellinare ciascuno di questi andando su Dai una valutazione oppure cliccare su Gestisci quindi su Rimuovi. Si può anche condividere l'estensione su Google+ o Gmail
gestire-componenti-aggiuntivi

Certo che Google Drive come componenti aggiuntivi surclassa nettamente il concorrente OneDrive.




Nessun commento :

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.