23 aprile 2012

Libre Office alternativa gratuita a Word, Excel e Powerpoint.

Fino a pochi mesi fa Open Office rappresentava l'alternativa più interessante alla suite Office della Microsoft. E' successo che Oracle attraverso la Sun Micropsystem, il maggiore sponsor di questo software open source, ha di fatto bloccato lo sviluppo di questo prodotto.

Alcuni sviluppatori hanno quindi fondato Libre Office (The Document Foundation) che si propone di continuare il progetto di una suite per ufficio alternativa e gratuita. Libre Office è un progetto multipiattaforma per Windows, Linux e Mac ed è distribuito sotto licenza GNU che permette agli utenti di utilizzarlo anche per scopi commerciali come la modulistica e la contabilità aziendale.

Per scaricare Libre Office si va nella pagina di Download. Molto interessante anche la versione portatile di Libre Office che può essere scaricata dalla stessa pagina cliccando su Portable Apps. Ha una dimensione di 136MB e può essere lanciata da una chiavetta USB. Il software può essere scaricato anche attraverso la rete torrent con un client tipo µTorrent.

Dopo l'installazione di Libre Office, di default tutti i file con estensione .doc, .docx, .ppt, .xls creati con la suite Office saranno associati a questo programma. Se volete continuare a aprirli con i software di Office basta selezionarne uno, cliccare sul destro del mouse e scegliere Proprietà > Cambia per poi selezionare il programma desiderato. Il programma è disponibile anche in lingua italiana che verrà selezionata in fase di installazione ma che potrà sempre essere cambiata

libre-office-interfaccia

Chi usa ho ha usato Open Office vedrà che la finestra iniziale di Libre Office la ricorda molto. Si può scegliere di creare o aprire un Documento di testo, un Foglio elettronico, una Presentazione, un Disegno, un Database o una Formula. Sono in sostanza delle alternative a Word, Excel, PowerPoint, Access, AutoCad e Equation Editor. Si può anche aprire un file dal computer o scegliere un modello. L'Editor di documenti ha una interfaccia che ricorda il primo Word

libre-office-interfaccia-documento-testo

Ci sono tutti i principali strumenti per la formattazione del testo, l'inserimento di immagini e tabelle, la creazione di titoli e paragrafi. Si possono aggiungere anche filmati e suoni e molto altro ancora. E' anche presente l'icona per salvare il documento in PDF. Possiamo quindi anche aprire un documento Word e convertirlo in PDF con Libre Office. Il risultato è decisamente buono.

Si può anche effettuare l'operazione inversa, vale a dire aprire un file PDF per modificarlo o copiarne parti del testo. Si aprirà in Disegno e si potrà passare alla sua modifica selezionando la porzione di testo da cambiare. Questo sistema può anche essere utilizzato per copiare del testo presente in un PDF se non si possiede il software Adobe Acrobat

modificare-file-pdf-libre-office

L'interfaccia del Foglio Elettronico è molto simile a quella di Excel e consente di creare, aprire e modificare fogli di calcolo. Alcuni plugin sono già presenti su Libre Office e sono: PDF Import, Presentation Minimizer, Presenter Console, Report Builder, Non-Linear Solver e Wiki Publisher.

Se ne possono però scaricare altri dalla Extensions Center di Libre Office. Tra i plugin più gettonati c'è TexMaths che aggiunge un Equation Editor LaTeX a Libre Office. Sarà scaricato un file con estensione oxt che con un doppio click provvederà alla installazione del plugin
 plugin-libre-office

I plugin possono essere aggiunti o rimossi andando su Strumenti > Gestione estensioni.



7 commenti:

  1. Ottima suite per documenti! La utilizzo su Ubuntu ed è una scheggia.
    Tra l'altro ho notato che i file di testo con formattazioni più complesse sono molto più compatibili con la suite Microsoft rispetto a quelli creati con Openoffice.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @MichelaCiprini
      E' interessante anche per la gestione dei PDF

      Elimina
  2. Mi sembra più veloce di OpenOffice (oltre che più colorato). L'unico problema è il conteggio dei caratteri: LibreOffice non tiene conto degli spazi - cosa che invece faceva OpenOffice (a quanto ricordo).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Bastet ...
      La mia recensione non è arrivata fino al punto di testare simili sottigliezze :D

      Elimina
    2. Ho già risolto quel piccolo inconveniente. E' bastata una ricerca su Google. ;)

      A ogni modo ti ringrazio per l'articolo. Davvero utile (come sempre, del resto).

      Elimina
  3. Una volta installato LibreOffice, Microsoft Office si può disinstallare? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @redazione
      Certo che si può disinstallare ma possono benissimo convivere entrambi.

      Elimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti al post.