Pubblicato il 16/04/12e aggiornato il

Come cercare immagini con licenza Creative Commons con CCFinder.

CCFinder per cercare foto con licenza Creative Commons e di libera ripubblicazione.
Se facciamo una ricerca di immagini sul web non è detto che sia sottinteso il permesso di ripubblicarle. Anzi è vero il contrario. Sono sicuramente di più le foto protette da copyright di quelle senza limitazioni nel loro riutilizzo. Un buon metodo per cercare immagini senza restrizioni di sorta o protette da licenza Creative Commons è quello di usare la Ricerca Avanzata di Google.

Visto che anche su Flickr sono immagazzinate foto spesso di alta qualità, vi si può fare una ricerca per parole chiave, selezionare Ricerca avanzata e scorrere la pagina fino in fondo per mettere la spunta a "Cerca soltanto tra i contenuti con licenza Creative Commons".

CCFinder è un software gratuito che consente di cercare immagini per parole chiave filtrando quelle di libera ripubblicazione o che hanno bisogno soltanto del link di attribuzione. Il programma gira su tutti i sistemi operativi Windows e ha bisogno di Microsoft.NET Framework 4.

Prima della installazione bisogna inserire il codice di attivazione del prodotto che può essere richiesto alla casa produttrice Abelssoft inserendo il nostro nome e la nostra email. Se siamo allergici a mettere in giro per il web il nostro indirizzo di posta elettronica possiamo usare un alias di Hotmail. Riceveremo il codice di attivazione dopo pochi secondi e sarà così possibile aprire l'interfaccia di CCFinder

ccfinder-interfaccia
Basta digitare una parola chiave e cliccare su Go. Sulla sinistra si può scegliere se
  1. Cercare tra le foto riutilizzabili senza limitazione
  2. Cercare tra le foto che possono essere riutilizzate con un link di attribuzione
  3. Cercare anche tra le foto che non possono essere riutilizzate senza permesso
Mentre sulla destra possiamo mettere o meno la flag a
  1. Mostra le immagini che non possono essere usate per scopi commerciali
  2. Mostra le immagini che non possono essere modificate
In questo modo potremo conoscere lo status di ciascuna immagine per evitar di trovarci di fronte a spiacevoli problematiche di riutilizzo vietato sebbene fatto in buona fede. Dopo aver selezionato la miniatura della immagine e aver cliccato sulla icona della lente, la foto verrà aperta

ccfiender-immagine

Se si punta con il mouse l'icona CC sulla sinistra si potranno leggere nel tooltip visualizzato le condizioni di riutilizzo della foto. Se si passa il cursore sopra all'icona dell'uomo stilizzato si potrà conoscere l'username dell'autore della foto e il suo ID nel caso si tratti di foto estratta da Flickr.

L'icona PDF è attiva solo se si scarica la versione a pagamento del software che costa 10 dollari. In basso si visualizzano le dimensioni della foto, il bottone per effettuarne il download, il pulsante per accedere alla pagina web in cui è stata pubblicata e quello per impostarla come sfondo del desktop. Non è finita qui perché sulla destra sono presenti anche quattro filtri che ci consentono di modificare la foto prima di scaricarla. Però solo l'Effetto Seppia è applicabile con il software gratuito mentre l'Effetto Contrasto e quello Bianco e Nero sono disponibili solo nella versione a pagamento.

Concludo ricordando che per cercare foto esiste anche il motore PhotoPin che filtra le immagini a seconda della licenza direttamente in una pagina del browser. In passato ho anche pubblicato un breve elenco dei migliori servizi per trovare gratis immagini di qualità.

Un altro servizio che offre foto di libera ripubblicazione è Wikipedia Commons che può contare tra l'altro su più di 100.000 foto storiche messe a disposizione dagli archivi americani, che ha una suddivisione per categorie con la possibilità di fare anche ricerche mirate. Le immagini sono solo una parte del materiale presente che è composto anche da suoni e video. C'è anche una interessante distinzione tra Featured Pictures, Quality Images e Valued Images.




7 commenti :

  1. Un'alternativa è il progetto wikipediano Commons

    RispondiElimina
  2. @Gianluigi
    Guarda, visto che mo hai ricordato lo aggiungo subito al post :)

    RispondiElimina
  3. I tuoi post sono sempre interessanti e chiari. Mi sono permessa di assegnarti un piccolo riconoscimento per il tuo blog che è per me sempre una utile risorsa e fonte. Se ti va di passare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Federica
      Grazie, sono appena passato per un saluto :)

      Elimina
  4. Ottimo articolo Ernesto!!

    Ti volevo chiedere anche se il post non è quello giusto, come inserire dei template non di blogger in blogger e se hai delle fonti dove trovarne di molto belli .

    io ne ho visti su questo sito (http://www.elegantthemes.com/demo/?theme=eNews)di molto belli però non capisco se sono compatibii con blogger.

    Grazie

    Umberto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Umberto
      Ti consiglio di lasciar perdere perché si tratta di lavori piuttosto complessi da lasciare ai professionisti. Al massimo se vedi un tema che ti piace, cercane il nome come parola chiave anche per un template di blogger. Delle volte vengono adattati a Blogger dei temi di wordpress.

      Elimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.