Pubblicato il 04/11/10 - aggiornato il  | 4 commenti :

Tutte le videochat italiane e internazionali simili a Chatroulette .

L'avvento di Chatroulette ha creato la moda della videochat a sorpresa che si è così affermata tanto da creare moltissimi cloni. Si è assistito anche in Italia a questo fenomeno di imitazione e c'è chi ha pensato di portare il modello Chatroulette anche su Facebook. Con questo post voglio fare un po' di chiarezza e un elenco di tutte le videochat di cui sono venuto a conoscenza che si basano su questo concetto. Le ho suddivise in tre gruppi: Internazionali, Facebook e Italiane.

Cloni internazionali di Chatroulette
CamChat: Si tratta di un servizio per inserire nel nostro sito una videochat simile a Chatroulette. L'aspetto negativo è che non è gratuita. Adatta solo a chi vuole monetizzare con questo business e non per gli utenti. Vai a CamChat-
CamCarousel: Era nata come sostanzialmente identica a Chatroulette. Adesso invece è diventata uno script come CamChat da inserire nel sito, anche in questo caso si deve pagare. 
Zupyo: Anche questa è nata simile a Chatroulette ma tale è rimasta fino a oggi. I player video sono messi in verticale. C'è il rullo della chat testuale e la configurazione dell'hardware audio-video. La sua forza risiede nel fatto che si può inserire una parola chiave rispetto alla provenienza (Es: Italia) per connetterci con le persone più vicine a noi.
MyChanceRomance: E' una videochat random gratuita che dà anche l'opportunità di scegliere il sesso dell'interlocutore. Ha una grafica decisamente più raffinata di quella degli altri cloni forse per piacere di più alle donne. Il Next per trovare il nuovo partner è inserito in un bottone a forma di cuore. 
Omegle: E' nata prima di Chatroulette solo come chat testuale ma si è subito convertita al video. Ancora adesso però si può scegliere tra l'opzione video o quella solo testo. E' una delle più frequentate e il suo punto di forza sono le applicazioni dell'AppStore che permettono di utilizzarla anche con l'iPhone o l'iPod Touch
TinyChat: E' un servizio in grande espansione che non è proprio una videochat casuale ma offre la possibilità di creare gratis stanze di videochat e di accedere a quelle create dagli altri. 
ShufflePeople: Il sistema è quello tipico delle videochat casuali in cui si clicca su Next per cambiare partner. E' molto frequentata e raggiunge volumi paragonabili a quelli di Chatroulette
shufflepeople
durante il mio test, mattutino per l'Europa e in piena notte per gli USA, c'erano più di 4000 utenti.
ChatHopper: Un clone veramente ben riuscito in cui sono presenti molte opzioni quali quella di scrivere qualcosa su di noi, selezionare la nostra nazione e attendere la connessione
chathopper
Ha una grafica ben curata con diverse opzioni di configurazione.
ChatRolling: Anche in questo caso siamo di fronte a una videochat a sorpresa con delle opzioni aggiuntive quali la possibilità di scegliere il sesso della persona con cui interloquire. Si clicca su Next per passare ad altro utente.
Lollichat: E' collegata a ShufflePeole. La differenza sostanziale è che in Lollichat si può surfare tra gli utenti solo se si ha una webcam.

Cloni di Chatroulette basati su Facebook
Il problema di questi siti di videochat a sorpresa è che sono frequentati da esibizionisti, quasi sempre maschi, che francamente danno fastidio a chi non ama certe immagini di nudità maschili. Alcuni sviluppatori hanno quindi pensato di coniugare l'esperienza di Chatroulette con l'accesso mediante un username già verificato su Facebook per limitare questo fenomeno. Di questo in effetti ci si accorge subito però si nota anche che il numero di utenti è sensibilmente minore.
VChatter: E' la classica applicazione di Facebook a cui ci si connette con le nostre credenziali, quindi si può iniziare a usare la videochat in modo casuale o si possono invitare i nostri amici per una sessione mirata
vchatter
Gli amici che usano l'applicazione sono visibili nella parte alta e possono essere chiamati, mentre gli altri possono essere invitati a usare VChatter. Si possono anche iniziare videochat private. Se si sceglie la modalità random è possibile filtrare gli utenti per località, sesso ed età. Questo per evitare gli inconvenienti di cui sopra.
ChatVille: E' un'applicazione per Facebook a cui si accede con il nostro account. Permette di videochattare con persone a caso o di invitare i nostri amici. Come con FarmVille si possono scambiare badge con gli amici. 
Faceroulette: Si tratta di un sito simile a Chatroulette ma a cui si può accedere solo mediante account Facebook. Sono presenti anche le mappe con la posizione nostra e dell'interlocutore. Vai a Faceroulette -
FriendCameo: Altra applicazione per Facebook molto simile alle precedenti. Saranno visibili anche tutti i nostri amici che sono online in quel momento e con cui potremo iniziare una sezione di videochat.
Vawkr: E' un servizio per creare stanze di videochat ma ha anche creato una applicazione, videochat ufficiale di Facebook, per iniziare a videochattare con gli amici. Ci sono anche delle opzioni per collegare l'applicazione a servizi di messaggeria istantanea tanto da essere avvertiti se qualcuno vuole videochattare con noi. 

Videochat italiane simili a Chatroulette
Forse la parte più interessante dell'articolo riguarda i cloni di Chatroulette che sono stati creati in Italia o comunque per la lingua italiana.
Jaleco: Non è propriamente italiana ma ha l'interfaccia nella nostra lingua. Si può dichiarare se siamo maschi o femmine e quali sono le nostre preferenze (donne o uomini). Il Next di Chatroulette è sostituito da Prossimo per passare a un altro contatto. Si inizia premendo su Jaleco per iniziare a far girare la roulette. 
Roulette Italiana: E' una videochat a cui avevo già dedicato un articolo. Gli amministratori di Roulette Italiana hanno adesso deciso di rinnovarla e hanno aggiunto diverse opzioni di configurazione. All'inizio c'è un video di presentazione che possiamo anche saltare andando su Skip. Dopo che è stato rilevato il nostro hardware audio video, in alto si può accedere alle tre schede Impostazioni, Mappa e Aiuto. Nella prima si può inserire il genere (uomo o donna) e l'età. Si possono anche configurare le opzioni di ricerca (ragazzi o ragazze) anche attraverso dei filtri per età, per lingua e per la webcam accesa o meno. Per iniziare la sessione di videochat si clicca su Trova
Itagle: E' nata da poco e funziona come tutte le altre

itagle

Bisogna consentire l'accesso al nostro hardware audio-video e quindi si può iniziare la sessione di videochat a sorpresa andando su Trova. E' anche presente una applicazione per Facebook che permette di usare questa funzionalità all'interno del social network per invitare amici o per incontrare persone a caso. Coloro che usano l'applicazione non sono molti ma sono tutti italiani.
Ci sono anche siti che hanno embeddato videochat di questo genere. Una veloce ricerca su Google porta a trovarne diversi, però di fatto si basano su siti già recensiti in questo post e non aggiungono nessun nuovo servizio.




4 commenti :

  1. Vi prego di non inserire commenti con link attivi perché altrimenti saranno eliminati perché molte volte sono sbagliati e perché non posso stare a controllarli.
    Per inserire un URL basta incollare l'indirizzo senza mettere l'HTML

    RispondiElimina
  2. @rapidleft
    Lo hai già fatto tu!

    RispondiElimina
  3. @Marc
    Ragazzi non prendete però l'abitudine di spammare... Capisco la segnalazione ma con giudizio :)

    RispondiElimina
  4. Ciao a tutti/tutte :) e' nato da poco un nuovo sito dove ci si puo' incontrare e conoscere tramite chat, videochat e videoconferenze totalmente gratuite. Ho visto ke viene anche rispettata la privacy e si puo' decidere di accettare o rifiutare i messaggi privati che la gente vi manda! se volete dare un occhiata basta che cercate su google SITO SPECIALE ed entrate nel primo sito

    Non e' obbligatorio registrarsi :)

    RispondiElimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.