Pubblicato il 03/11/20 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come installare e usare il browser TOR da desktop e da app Android

Come installare e usare il TOR browser per navigare tramite la rete TOR mantenendo la privacy e impedendo di conoscere IP e località di residenza

Il progetto TOR è attivo fin dal 2002, quando fu rilasciata la prima versione e, a partire dal 2004, è stato messo a disposizione degli utenti con licenza libera. Il nucleo di TOR originariamente fu messo a punto per proteggere le comunicazioni dei servizi segreti statunitensi. La navigazione con TOR protegge gli utenti attraverso una rete di router gestiti da volontari che consentono il traffico anonimo in uscita mantenendo la privacy.

Il browser TOR è una versione modificata di Firefox e può essere installato su Windows, Mac e Linux oltre che su Android. Attraverso la rete TOR passano le informazioni di giornalisti e di organizzazioni non governative senza che i governo dei paesi di residenza possano rilevare la loro precisa ubicazione. TOR viene usato pure dalle aziende per proteggere segreti industriali e anche per accedere al Deep Web per aprire i siti con estensione .onion

Il browser TOR non modifica il registro di sistema e la sua installazione è di tipo portatile, nel senso che tutti i suoi file verranno inseriti in una cartella, che potrà essere archiviata in una chiavetta USB. Per disinstallare TOR basterà eliminare la cartella in cui sono posizionati i suoi file. Supporta diverse lingue, anche se viene consigliato di usare la versione inglese perché è quella che rende più difficoltosa l'individuazione del paese da cui naviga l'utente.

Ho pubblicato sul mio Canale Youtube il tutorial per installare e usare TOR da PC e da app per Android.



Si apre la Home del TOR Project quindi si clicca sul pulsante relativo al nostro sistema operativo. Un utente Windows scaricherà un file .exe su cui fare un doppio click per installare il software. Nella prima finestra di dialogo si sceglie la lingua mentre nella seconda si può cambiare il percorso della cartella di destinazione.

Di default viene creata la cartella Tor Browser nel Desktop del PC che si può cambiare andando su Sfoglia.

scegliere la cartella di destinazione di TOR browser

Alla fine della installazione si lasciano le spunte per aprire TOR che si mostrerà in una finestra come questa.

connessione a tor browser

Nei paesi che non censurano internet, si va su Connetti, mentre il pulsante Configura serve per i paesi che ostacolano TOR come Egitto, Cina e Turchia. Verrà aperto il browser TOR che ricorda Firefox.

Se abbiamo impostata la lingua italiana, viene consigliato di usare l'inglese per aumentare la privacy. Il motore di ricerca predefinito è DuckDuckGo. Per avere una idea di come funziona TOR basta digitare What IsMy IP Address nella casella di ricerca di DuckDuckGo per poi cliccare sul primo risultato mostrato.

indirizzo ip che indica ubicazione

Verrà aperto il sito omonimo che mostrerà gli indirizzi IPv4 e IPv6 oltre alla mappa con la località virtuale da dove ci siamo collegati. Come vedete nello screenshot la mia posizione viene rilevata essere nel Bangladesh.

Cliccando sulla icona a sinistra della barra del browser, a forma di lucchetto se la connessione è HTTPS, verranno mostrati i nodi su cui viaggiano i pacchetti di dati che dal server del sito arrivano fino al nostro browser.

nodi e impostazioni di TOR browser

I pacchetti di dati prima di arrivare al nostro browser transitano in nodi di altri paesi dove vengono crittografati ogni volta. Prima di arrivare al nostro browser passano dal Nodo di Guardia che non cambierà. Se si clicca su Nuovo circuito per questo sito, verrà creato un nuovo percorso attraverso dei nuovi nodi.

Cliccando sul menù in alto a destra, si visualizzeranno tutte le voci che siamo abituati a vedere su Firefox. Si possono aggiungere estensioni, personalizzare l'aspetto e modificare le Impostazioni andando su Opzioni.

Tra le altre cose si può cambiare il motore di ricerca predefinito, quando led ricerche si fanno dalla barra degli indirizzi, si può impostare TOR come browser predefinito, cambiare la lingua e la pagina iniziale.

COME USARE TOR DA DISPOSITIVO ANDROID

Già da tempo si poteva usare TOR da app per Android ma per farlo si dovevano scaricare più app. Adesso TOR può essere utilizzato da Android come singola applicazione in due versioni, di cui l'ultima appena rilasciata.

  1. TOR Browser per Android
  2. TOR Browser (Alpha) per Android.

L'app in versione Alpha, rilasciata il 26 Ottobre scorso,  è indipendente da altre componenti e non necessita di altre applicazioni, compiendo il passaggio decisivo, dopo che anche con TOR Browser erano comunque state rese inutili le app Orfox e Orbot che prima dovevano essere installate per connetterci alla rete TOR da mobile.

app android per tor browser

L'app TOR per Android non consente la registrazione dello schermo né gli screenshot. Quelli precedenti sono quelli ufficiali caricati dagli sviluppatori. Per visualizzare come funziona TOR da mobile guardate il video incorporato nel post. Nella app mobile al momento non si vedono i nodi in cui transitano i pacchetti di dati prima di arrivare al browser. In conclusione TOR è ottimo per la privacy però rallenta di parecchio la navigazione.




Nessun commento :

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti.
Info sulla Privacy