Pubblicato il 24/08/20 - aggiornato il  | 9 commenti :

Verificare copertura della fibra ottica e differenze tra FTTC, FTTH e FTTB

Quali sono le differenze tra le connessioni in fibra ottica con le sigle FTTC, FTTH e FTTB, come verificare la copertura e la velocità di connessione

La quarantena che tutti noi abbiamo subito negli scorsi mesi, pur nella sua drammaticità, ha fatto però capire quanto sia indispensabile la connessione a internet per continuare a studiare e a lavorare, sia pure in modo diverso dal solito, e per non interrompere del tutto la vita sociale, collegandoci in video con amici, parenti, colleghi di lavoro.

Questa nuova consapevolezza ha reso ancora più evidente quanto sia importante avere una connessione a internet più veloce possibile. In Italia siamo forse un po' indietro rispetto ad altri paesi che hanno una rete internet più efficiente ma bisogna riconoscere che in questi ultimi anni sono stati fatti importanti passi in avanti.

Se prima per avere una connessione veloce bastava avere una ADSL, adesso, per poter visualizzare gli streaming video, diventa quasi indispensabile passare a una connessione a fibra ottica. In questo post farò un po' di chiarezza tra le varie tipologie di connessioni in fibra ottica e mostrerò come verificare la copertura della zona di residenza.

In linea di massima la fibra ottica che parte dalla centrale e arriva direttamente nell'appartamento dell'utente è al momento una condizione solo di pochi fortunati. La maggior parte delle connessioni in fibra ottica sfruttano infatti ancora il doppino di rame, per portare la fibra ottica all'interno delle case. La fibra ottica finisce in quei parallelepipedi di colore grigio che vediamo spesso ai lati delle nostre strade e che vengono chiamati armadi.

Da lì poi partono i doppini di rame per portare internet nelle case di chi ha stipulato il contratto. La distanza dell'armadio dal nostro appartamento è un parametro fondamentale per stabilire quale sarà la nostra velocità di connessione dopo aver attivato un abbonamento a internet con la connessione a fibra ottica.

Ho pubblicato sul mio Canale Youtube un tutorial che mostra come procedere per verificare la copertura.



Ci sono due tipologie di connessioni a fibra ottica, più una terza, specifica per i grandi condomini, con una centralina che poi smista la connessione internet ai vari appartamenti. Ecco le sigle relative alla fibra ottica:

  1. FTTC è l'acronimo di Fiber to the Cabinet con una velocità di connessione fino a 100-200 Mbps
  2. FTTH è l'acronimo di Fiber to the Home con una velocità di connessione  fino a 1Gbps
  3. FTTB è l'acronimo di Fiber to the Building con la fibra che arriva fino alla centralina del condominio.

Al momento la tecnologia più utilizzata è quella FTTC con le centrali di trasmissione degli operatori telefonici che sono collegate a una serie di cabinati di smistamento da cui i cavi di doppini di rame raggiungono le abitazioni. 

La distanza dell'appartamento dal cabinato di smistamento, chiamato spesso armadio, influenza la velocità di connessione, massima se la cabina è vicina a casa, molto più lenta se invece è molto lontana. Anche le condizioni meteo possono influenzare la connessione, con i fili di rame che possono venire a contatto con l'umidità. Altro problema è la possibile ossidazione dei fili che può anche impedire del tutto la connessione a internet.

La realizzazione di una rete totalmente in fibra ottica garantisce il massimo delle prestazioni ed è indipendente dalla distanza, dalle condizioni atmosferici e da altri parametri come la temperatura ambientale. Con la tecnologia FTTH la fibra ottica arriva direttamente negli appartamenti. La perdita di velocità e di qualità della connessione è quindi minimizzata e i filamenti che compongono la fibra ottica, essendo più resistenti e flessibili dei collegamenti con il rame, garantiscono una manutenzione più semplice, meno costosa e da effettuare con minore frequenza.

Esiste anche quella che si può definire una via di mezzo tra FTTC e FTTH. In alcuni condomini non sarebbe infatti possibile arrivare con la fibra ottica nei singoli appartamenti e sarebbe anche economicamente molto costoso.

Con la tecnologia FTTB la fibra ottica arriva fino alla centrale del condominio, dello stabile, del complesso residenziale o dell'edificio istituzionale. Dalla centrale poi la connessione internet si ramifica per servire tutti gli appartamenti, tutti gli uffici o tutti gli utenti che fanno riferimento allo stesso complesso edilizio.

Il governo sta spingendo verso una fusione delle due reti in fibra ottica attualmente in funzione in Italia, quello della TIM, ex monopolista, e quello della Open Fiber. Una possibile intesa potrebbe essere quella di mantenere la rete indipendente, a prescindere dalle quote azionarie detenute dai vari soggetti. Ricordo che si può calcolare la velocità di connessione semplicemente aprendo una scheda del browser per poi digitare speed test e cliccare sul pulsante che viene mostrato da Google nei risultati di ricerca. Ci sono anche altri tool come Fast.com di Netfilx e quello della società Ookla. Se la velocità fosse deludente, si può controllare la copertura con fibra ottica della nostra zona.

COPERTURA DELLA FIBRA OTTICA

Si apre il tool Utility Line Italia, si seleziona la provincia, quindi il comune, infine si sceglie via e numero civico.

disponibilità connessione fibra ottica FTTC e FTTH

Viene mostrata la disponibilità della connessione FTTC e di quella FTTH.  La sigla VDSL è l'acronimo di Very-high-bit-rate Digital Subscriber Line ed è una tecnologia che utilizza sia i cavi in rame sia la fibra ottica del tipo FTTC. Nel caso in cui sia attivabile una connessione a fibra ottica verranno mostrati i possibili profili.

Più in basso viene calcolata la distanza dall'armadio e quindi la velocità massima stimata in download e upload della connessione internet. Scendendo ancora si vedrà anche un grafico con la velocità in funzione della distanza.

velocità di connessione in funzione della distanza da armadio

Il profilo da 200Mbps offerto da TIM è attivabile solo per le distanze dall'armadio non troppo grandi.

Si può verificare la copertura della nostra zona da parte della fibra ottica anche con i servizi dei vari operatori:

  1. Verifica la copertura della Fibra TIM
  2. Verifica la copertura per le offerte Vodafone
  3. Verifica la copertura della fibra ottica FastWeb
  4. Verifica copertura in fibra ottica di Open Fiber.

Se siete indecisi su quale offerta sia più conveniente, potete confrontarle con i servizi di Facile.it e di SOStariffe.




9 commenti :

  1. Ciao Ernesto ho una domanda per te:sto provando la nuova interfaccia di blogger e mi sto trovando di fronte a cose che erano molto meglio prima>;il problema piu' grande è il caricamento delle foto:con la vecchia interfaccia una volta caricate le immagini nel post,venivano ridimensionate automaticamente e poi decidevi tu se volevi cambiare la dimensione...Adesso le mette tutte giganti e si devono modificare una alla volta...Che tu sappia c'è modo di rimediare?Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il sistema non è poi cambiato troppo. Si clicca sopra alla foto quindi si va sulla icona della matita, si sceglie Piccola, Media, Grande, Molto Grande, Originale. Poi non dimenticarti di digitare i tag Testo alternativo e testo del titolo
      @#

      Elimina
    2. il problema è quando carico molte foto...non c'è nessun modo di inserire qualche codice in modo che vengano ridimensionate come con la vacchia interfaccia?

      Elimina
    3. Automaticamente no. Puoi agire sull'URL
      https://www.ideepercomputeredinternet.com/2017/02/blogger-immagini-larghezza.html
      oppure ridimensionare tutte le foto del sito
      https://www.ideepercomputeredinternet.com/2014/01/how-to-resize-blogger-images.html
      ma è una soluzione molto radicale
      @#

      Elimina
  2. Peccato...con la vecchia interfaccia era automatico poi agivo io su una se la volevo cambiare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda che quello che si poteva fare con la vecchia interfaccia si può fare anche con la nuova, solo che ancora non ci hai preso pratica. Prova a caricarle dalla visualizzazione HTML che si attiva cliccando in alto a sinistra
      @#

      Elimina
    2. Lo so Ernesto cmq ho provato come hai detto tu e si ridimensionano come prima ma vengono tutte allineate a sinistra

      Elimina
    3. Vedrai che imparerai. Accanto alla icona della matita ci sono anche le opzioni per scegliere l'allineamento quando clicchi sopra a una immagine per selezionarla nella visualizzazione scrittura. Al momento l'allineamento al centro non funziona ma presto risolveranno il problema
      @#
      @#

      Elimina
    4. Si può comunque risolvere facilmente andando sulla visualizzazione del codice e mettere center al posto di none o left in text-align
      @#

      Elimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti.
Info sulla Privacy