Pubblicato il 14/08/19 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come usare Sandbox di Windows 10 per testare programmi

Come attivare il Windows Sandbox per testare i programmi senza pericolo di virus e malware in un'area protetta del computer
Quando si scarica un programma e si passa alla installazione, c'è sempre il pericolo che possa contenere dei virus o del malware e che possa danneggiare il computer, specie se il software è gratuito.

La prima norma di sicurezza da seguire è quella di cliccare con il destro del mouse sul file eseguibile, per poi fare una scansione con l'antivirus installato nel PC oppure con Windows Defender, se non abbiamo installato applicazioni di terze parti per la protezione dal malware.

Questa accortezza però potrebbe non essere sufficiente a evitare le infezioni. Con l'aggiornamento del Maggio 2019 è stata attivata su Windows 10 una nuova funzionalità, denominata Windows Sandbox, che consente di creare un ambiente blindato in cui provare dei software senza il rischio che possano infettare il computer.

Non tutti i sistemi operativi Windows 10 supportano questa funzionalità. Innanzitutto occorre avere un sistema operativo Windows 10 Pro oppure Enteprise, ma ecco in dettaglio tutte le specifiche richieste per il Sandbox:
  1. OS Windows 10 Pro o Enteprise  versione 18305 o successiva.
  2. Processore a 64-bit (Intel, AMD o ARM64)
  3. Virtualizzazione del PC abilitata. Se ancora non lo fosse si possono seguire queste istruzioni.
  4. RAM di almeno 4GB, meglio se 8GB
  5. Almeno 1GB di spazio libero nel disco, meglio se fosse un SSD (Solide State Drive)
  6. CPU Dual-Core, meglio se Quad-Core.





Tutte le volte che Sandbox verrà avviato, saremo di fronte a una nuova installazione di Windows 10 e nessun dato o file verrà memorizzato, dato che il Sandbox (letteralmente scatola di sabbia) è isolato rispetto al resto del PC.

Ho pubblicato sul mio Canale Youtube il video tutorial su come attivare e usare il Sandbox di Windows 10.


Se le specifiche del nostro computer soddisfano tutte le richieste minime, si può attivare il Sandbox di Windows. Si clicca sul pulsante Start e si digita Attiva o disattiva funzionalità di Windows per poi cliccare sul risultato.

attivare-sandbox

Verrà aperta una finestra del Pannello di Controllo in cui scorrere verso il basso fino a trovare Sandbox di Windows. Si mette la spunta su tale opzione, si va su OK e il PC cercherà i file necessari per la funzionalità.






riavviare-computer-sandbox

In una fase successiva verranno applicate le modifiche e ci verrà chiesto di riavviare il PC. Dopo averlo fatto bisognerà attendere qualche minuto per permettere a Sandbox di essere pronto, specie se non si ha un disco SSD.

Si va su Start e si digita Sandbox, per poi cliccare sopra alla app Windows Sandbox visibile nei risultati.

windows-sandbox-app

Si clicca sul e verrà aperto Sandbox che impiegherà un paio di minuti a attivarsi se non si ha un disco SSD. Si tratterà di una finestra di un altro sistema operativo Windows 10 pulito con alcune applicazioni preinstallate. 

finestra-sandbox

La finestra del Sandbox può essere lasciata della dimensione di default, oppure messa a tutto schermo. Per testare un programma possiamo scaricarne il file tramite il browser Edge oppure copiarne l'eseguibile nella parte principale del computer per poi incollarlo nello schermo del Sandbox con Paste del menù contestuale. 





Al momento non funziona la copia mediante trascinamento del file nell'area del Sandbox. Si può quindi installare il programma senza timore in quest'area protetta. Nel desktop sono visibili le icone del Cestino e quelle di Microsoft Edge. Se si clicca sul pulsante Start si possono però aprire molte altre app preinstallate nel Sandbox.

sandbox-app

I file eventualmente creati nel Sandbox potranno essere esportati nell'area normale del computer mediante il Copia-Incolla. Per uscire dal Sandbox basterà cliccare sulla crocetta della finestra in alto a destra.

chiusura-sandbox

Ci verrà mostrata una finestra di dialogo con l'avviso che tutti i contenuti verranno persi. Si clicca su OK per chiudere definitivamente la finestra del Sandbox. I file eseguibili da testare, oltre che con il copia incolla possono essere testati sul Sandbox scaricandoli con il il browser Microsoft Edge presente con una icona nel desktop.




Nessun commento :

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti.
Info sulla Privacy