Pubblicato il 06/05/10 - aggiornato il  | 7 commenti :

Usare gli Strumenti per Webmaster per guadagnare di più con Adsense.

I blogger più esperti sanno bene che solo attraverso una attenta analisi delle statistiche delle visite e dei click sugli annunci del blog si possono trovare dei metodi per affinare la nostra offerta di articoli rendendola sinergica ad un'offerta pubblicitaria efficace e redditizia.

Ricordo tra l'altro l'importanza di conoscere gli articoli che portano i maggiori guadagni per poterne scrivere altri sui medesimi argomenti e i trucchi per aumentare le entrate Adsense.

In questo video del team Adsense è presentato il servizio Strumenti per Webmaster con l'intento di usarlo, non solo per ottimizzare il sito in ambito SEO, ma anche come fonte di informazioni per aumentare le entrate

Debora Chang illustra come iscriversi e come utilizzare questo tool per conoscere quali sono le parole chiave con le quali il nostro sito è maggiormente trovato, quali sono i siti che maggiormente ci linkano e come possa essere migliorata la velocità di caricamento. 





7 commenti :

  1. curiosità: ma si guadagna davvero con Adsense? E cosa servirebbe? Vorrei capirci di+ :)

    RispondiElimina
  2. un piccolo blog non guadagna niente con adsense io ad esempio sto racimolando in un anno 1 dollaro e spiccioli ;-)) la domanda però è
    sapere come mai se esiste un team-italia non vengano tradotti 'sti video (che sono tanti) solo in americano che come noto masticano l' inglese come chewingum .. mannaggia
    Google Italia se ci sei batti un colpo!!

    RispondiElimina
  3. @tex
    si è vero basterebbero dei sottotitoli... purtroppo mi sa che il mercato ita non generi molti introiti, poi dopo la storiaccia di vividown...

    RispondiElimina
  4. @soffio di dea
    Con Adsense si guadagna anche molto dipende da quante visite ricevi, dal posizionamento dei banner e quindi dai click corrispondenti. Tanto per darti un'idea un blog non grande come questo arriva a 850-1000 euro al mese (in questo momento, a Novembre- Dicembre dello scorso anno anche di più). Ci sono delle variabili che riguardano il cambio euro-dollaro, la situazione economica complessiva, quella pubblicitaria in particolare, fattori stagionali, ecc.

    @tex willer
    La traduzione dei sottotitoli è un vecchio problema. Esiste anche quella automatica che però è possibile solo accedendo a Youtube. Devi cliccare due volte sul video, si apre quindi una finestra di Youtube. Vai sull'icona CC, quindi su "Trascrivi audio" e nuovamente su "Traduci sottotitoli" scegliendo Italiano. La traduzione non è granché ma è sufficiente per avere un'idea

    @evilripper
    Il team che si occupa dei publisher italiani devo dire che è di ottimo livello. Il problema è che sono pochi e che è interamente residente in Irlanda. L'Italia è comunque un paese importante per Google

    RispondiElimina
  5. ah vabbè io guadagnerei 1 dollaro come Tex :D

    RispondiElimina
  6. io guadagno circa 20 mila euro l'anno con adsense ma sono arrivato anche oltre i 28 2 anni fa e nonostante sia sempre posizionato ottimamente sui motori di ricerca parte del calo lo attribuirei a facebook dove la gente si piazza e non si scolla più navigando meno specialmente la sera. Comunque tengo a sottolineare la professionalità di google e la perfezione nei pagamenti. Altro punto, anche se i blog sono bene indicizzati per qualche ragione che non so spiegare l'utente evita il click sull'annuncio mentre io faccio tutto in html ,un po' lungo e faticoso certo, ma rende molto bene . Il mio segreto è curare bene i tag e il solo logo che riporta all'home page e un buon contenuto circondato da adsense ,quindi l'utente fisiologicamente vuole continuare la navigazione dopo aver letto la notizia, quindi sul mio sito o clikka il logo ho è attatto dagli annunci,non creo mai link interni alla pagina.E' solo un mia personale tecnica ma direi che funziona bene.

    RispondiElimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti.
Info sulla Privacy