Pubblicato il 30/03/10 - aggiornato il  | 2 commenti :

Come inserire formule matematiche in Microsoft Word e in Google Documenti.

Sembra che gli editor emigrino dal desktop alla "cloud computing" cioè invece di avere pesantissimi programmi per scrivere documenti o editare immagini ci si collega ad un sito che, in modo gratuito, svolge quel determinato compito. Ne sono un esempio Google Documenti oppure i tanti editor di foto online che operano dei fotoritocchi al posto di Photoshop, Gimp e simili.

Devo dire che all'inizio l'editor di equazioni di Google Docs era veramente minimalista come del resto quello di OpenOffice, le cose da qualche tempo sono decisamente migliorate perché è stato implementato il sistema LaTex.

Se si va su Inserisci > Equazione si apre un editor veramente sofisticato 

         equazioni-google-1            equation-editor-google

L'Equation editor di Google Documenti è formato da due campi uno sotto all'altro. Nel primo si inseriscono i simboli e si digitano le lettere delle variabili scegliendo tra quelli messi a disposizione nel menù in alto, mentre nel secondo abbiamo l'anteprima effettiva di quella che sarà l'equazione che andremo a inserire nel documento.

La simbologia che offre Google Docs è molto ampia ma non del tutto completa. Nella prima sezione ci sono le lettere greche, nella seconda i simboli usati in Insiemistica, nella terza i simboli di comparazione, nella quinta quelli di inferenza logica.

La quarta sezione è quella più comunemente usata per la costruzione di un'espressione matematica

simboli-matematici

C'è la possibilità di inserire

  1. pedici - esempio componenti vettoriali
  2. apici - esempio potenze
  3. pedici e apici insieme - simbologia tensoriale
  4. upperscore - per le notazioni vettoriali
  5. frazioni - c'è anche la possibilità della nidificazione e costruire frazioni estremamente complesse
  6. radici e radici ennesime
  7. simbolo intersezione - usato per intersezioni di famiglie di insiemi
  8. simbolo unione - usato per l'unione di famiglie di insiemi
  9. prodotto cartesiano generalizzato
  10. parentesi tonde, quadre e graffe
  11. valore assoluto
  12. integrali definiti - per quelli indefiniti non si inseriscono gli estremi di integrazione
  13. integrali curvilinei
  14. sommatorie
  15. limiti




Quando si è terminato si clicca su Inserisci equazione. Una limitazione è quella che è difficile ridimensionare l'oggetto equazione una volta che si è inserito. E' comunque un'opzione validissima e gratuita. Si può anche selezionare, cliccarci con il destro del mouse e andare su Copia Immagine. In questo caso può essere incollata in un editor di post come Windows Live Writer.

Se si utilizza la suite Office della Microsoft, l'Equation Editor è più sofisticato e tratta le equazioni come fossero immagini, con la possibilità quindi di ridimensionarle tramite maniglie. Già dalle prime versioni di Word l'editore di equazioni era veramente ottimo. Adesso con Word 2007 e Word 2010 (ancora non rilasciato ma solo in Beta Testing) sono cambiati alcuni comandi ma non la sostanza.

Si va su Inserisci > Equazione > Inserisci una nuova equazione

word-2007-equation-editor-1

Si apriranno tutta una serie di strumenti che non esito e definire  fantastici perché di una completezza assoluta. Non posso illustrarli tutti perché non sarebbe sufficiente un articolo ma ci vorrebbe un intero libro e anche piuttosto corposo

equation-editor

  Sulla sinistra ci sono quelli che vengono definiti gli Strumenti matematici di base che vanno dalle lettere greche al simbolo di derivazione parziale, dal simbolo dell'infinito a quelli dell'insiemistica. Sulla destra invece ci sono ben 11 menù fornitissimi che contengono

  1. Frazioni
  2. Apici e pedici
  3. Radicali
  4. Integrali
  5. Operatori Sommatoria, Prodotto, Intersezione, Unione
  6. Parentesi di tutti i tipi
  7. Accenti e abbellimenti per le notazioni vettoriali, di derivazione e di potenza
  8. Limiti i logaritmi
  9. Operatori logici
  10. Matrici

Specie l'ultima opzione del tutto assente in Google Documenti ma anche molte opzioni di cui al punto sette.

 equation-editor-2

Non c'è l'anteprima dell'equazione perché questa viene visualizzata nel momento stesso in cui si digita. Vengono inseriti dei modelli in cui, cliccando nei quadratini con il mouse, si possono inserire i nostri dati. Si può scegliere anche tra le due opzioni di lineare o professionale.

equation-editor-3

La differenza sarà evidente nel momento in cui farò un esempio di un'equazione in forma professionale

clip_image002[8]

e della stessa equazione convertita in forma lineare

clip_image002[16]

Si possono variare la grandezza dei caratteri dell'equazione con lo stesso strumento usato per il normale testo.





2 commenti :

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti.
Info sulla Privacy