Pubblicato il 10/09/09 - aggiornato il  | 10 commenti :

Come migliorare il Page Rank con i commenti negli altri blog su Blogger.

La maggior parte dei modelli di Blogger ha di default l'impostazione nofollow nei commenti. Ci sono però anche dei modelli che non lo contemplano e ci sono dei blog che lo hanno tolto, vedi a tal proposito l'articolo

Esistono pure blog che del dofollow, opposto al nofollow ne fanno una bandiera e mettono in bella mostra degli annunci che comunicano al visitatore che in quel sito è stato tolto il nofollow. Ci sono alcuni, la maggioranza, che lo hanno fatto veramente mentre altri ci marciano allegramente ed il nofollow non l'hanno eliminato minimamente. Se volete sapere se un sito ha oppure no il nofollow, installate l'estensione per Firefox NoDoFollow, illustrata nell'articolo citato, che permette di vedere attraverso il colore se un link ce l'ha oppure no.

E' noto che il Page Rank di un sito è influenzato fortemente dai back-link e se questi hanno il nofollow si presumeva che per Google fossero come inesistenti. Questo fino a qualche settimana fa quando Matt Cutts, ingegnere capo di Google, ha rilasciato una video intervista al blog di  SEOMoz in cui diceva cose decisamente interessanti che si possono così riassumere

  1. E' stato modificato il modo in cui Google conta i link con attributo nofollow
  2. Cercare di modificare il Page Rank del proprio sito con la pratica di "Sculpting" è sconsigliabile. Tale metodo consiste nell'attribuire rel="nofollow" ad alcuni link interni per favorire il fluire del PR in altre pagine
  3. Se vuoi favorire alcune tue pagine rispetto ad altre mettine il link in Homepage
  4. Google premia i siti che linkano altri siti affidabili. Quindi oltre che essere linkati conviene anche linkare, solo chi lo merita e non chi ci è simpatico
  5. Non è necessario mettere il nofollow alle categorie del blog, né alle pagine di archivio. Non lo è neppure metterlo al link del feed perché Google riesce a distinguere i feed dalle normali pagine. Questo andrebbe detto a Blogger che nel file robots.txt ha inserito il comando Disallow: /search

Ma ecco l'intervista a Matt Cutts che non dice tutte queste cose ma che comunque sono state dette da lui in altre recenti circostanze

Quindi da qualche tempo vengono conteggiati anche i link con il nofollow sia pure con qualche differenza con quelli normali. Se si inserisce un commento in un altro blog su Blogger possiamo sfruttare questa possibilità per incrementare il Page Rank.

C'è però da fare una semplice considerazione. Nel momento in cui postiamo un commento in genere ci logghiamo con il nostro account Google ed il link che viene generato non è al nostro blog ma al nostro Profilo.

Per ottimizzare la resa in termine di Page Rank dei nostri commenti dobbiamo quindi postarli attraverso l'Open ID. Quando Blogger vi chiede di scegliere la vostra identità, mettete la spunta a Open ID e associatelo all'URL del vostro blog, in questo modo

open-id

Nel caso in cui le impostazioni del blog permettessero anche i commenti anonimi si può anche scegliere l'opzione Nome/URL ed inserire un nick e l'indirizzo del nostro sito

nome-url

 

Forse è il caso di riassumere perché questo post era partito come uno di quelli brevi e invece si è via via arricchito

  1. Conviene essere linkati da siti autorevoli e pertinenti con gli argomenti da te trattati
  2. Conviene altrettanto linkare blog e articoli che riteniamo validi e che arricchiranno la considerazione del post agli "occhi" di Google
  3. Conviene commentare in blog autorevoli per ricevere dei backlink che sia pure in forma di nofollow contribuiranno alla crescita del Page Rank. In questo caso è meglio lasciare un link al blog piuttosto che al profilo.




10 commenti :

  1. Pensi che ci sarà mai una tregua ai cambiamenti repentini di Google? Avevo notato ultimamente un certo aumento delle visite al mio profilo e credevo fosse la cosa migliore commentare con l'account ufficiale; finalmente posso lasciare qui la mia firma adeguata ai temi che tratti! Per fortuna ne ho uno che fa giusto al caso tuo! Complimenti per questo articolo, mi piace come finiscono i tuoi post nati brevi!

    RispondiElimina
  2. @Fabiola
    Ho visto che ti sei loggata con un sito che credevo fosse di un altro. Presumo si tratti allora di un sito collaborativo :)
    Volevo avvertirti che in quel sito la toolbar di Wibiya in fondo alla pagina con Internet Explorer non si vede. L'avevo inserita anch'io ma l'ho dovuta togliere dopo dieci minuti :((

    RispondiElimina
  3. Really great ideas. I like every example. Just might have to try these... So cute! Thank you!
    more templates easy to download

    RispondiElimina
  4. "Non è necessario mettere il nofollow alle categorie del blog, né alle pagine di archivio. Non lo è neppure metterlo al link del feed perché Google riesce a distinguere i feed dalle normali pagine" ciao mi son girato tutto il blog per cercare la tua email o questa notizia e finalmente l'ho trovata. Tempo fa le ho provate tutte per mettere il no follow all'archivio ma non ci sono riuscito (vedo che tu lo fai). Secondo te conviene? E come si fa? Grazie :)

    RispondiElimina
  5. @arrgianf
    Mettere il nofollow ai commenti lo puoi fare consultando questo post. Mettere il nofollow all'archivio non lo so fare. In questo blog non c'è il nofollow alle pagine di archivio, lo puoi verificare con l'estensione NoDoFollow illustrata nello stesso articolo.
    Ciao

    RispondiElimina
  6. eppure se clicco sull'archivio, mi viene evidenziato Rosso.

    RispondiElimina
  7. @arrgianf
    Vai nella colonna in basso dove ci sono i collegamenti alle etichette cioè la tag-cloud. Ciascuna etichetta è un archivio perché contiene tutti i post su un determinato argomento. Per esempio
    http://parsifal32.blogspot.com/search/label/3D
    La label-cloud è colorata di celeste come tutti i link del blog, escluso quelli dei commenti.
    L'alternativa è che una delle nostre estensioni non funzioni :-)

    RispondiElimina
  8. ok. Cmq ho fatto un pò di modifiche sul mio blog di impostazioni, tipo sfondo e altro. Ma i risultati sono deludenti.

    RispondiElimina
  9. Tre mesi dopo.Mi ero decisa a provare NoDoFollow, ma Firefox avverte che adesso è incompatibile con la versione 3.6.Di commenti in giro ne lascio veramente pochi, ma dato l'argomento del tuo post mi firmo con OpenID!

    RispondiElimina
  10. Articolo davvero interessante,sto imparando davvero molto dal tuo blog,mettendo in pratica i tuoi consigli anche per il mio blog. Grazie e ciao!

    RispondiElimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti.
Info sulla Privacy