Pubblicato il 06/12/21 - aggiornato il  | Nessun commento :

Aggiungere o rimuovere elementi da Impostazioni Rapide di Windows 11

L'area delle notifiche di Windows 10 era molto ampia, forse anche troppo. Quando si cliccava nella apposita icona posta a destra della Barra delle Applicazioni si visualizzava una colonna verticale che mostrava, oltre alle notifiche, anche i pulsanti di azione rapida per esempio per attivare o disattivare il bluetooth o l'hotspot mobile

Il Centro Notifiche di Windows 10 veniva mostrato cliccando sul pulsante a forma di documento di testo. Tale pulsante è però scomparso da Windows 11. In Windows 10 si poteva anche disattivare andando su  Start > Impostazioni > Sistema > Notifiche e Azioni > Attiva o disattiva icone di sistema. Nella finestra che si apriva si poteva agire sul cursore per attivare o disattivare la visualizzazione del Centro Notifiche.

Un'altra opzione per aprire il Centro Notifiche in Windows 10 era la scorciatoia da tastiera Windows + A . Tale hotkey funziona anche su Windows 11 però apre un Centro Notifiche decisamente più minimalista.



Pubblicato il 05/12/21 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come verificare il Green Pass Base e quello Rafforzato o Super GreenPass

Da domani 6 Dicembre 2021 è obbligatorio avere un Green Pass Rafforzato, o Super Green Pass, per molte attività sociali quali cenare al chiuso al ristorante, andare allo stadio o a seguire una competizione in un palazzetto dello sport. Il Green Pass Base sarà invece sufficiente per mangiare nelle mense aziendali, per usare mezzi di trasporto nazionali come bus, tram e metro, oltre che per andare in palestre, piscine, musei, fiere e convegni.

Il Green Pass Base lo si ottiene con un tampone negativo ed ha validità di 48 ore, se ottenuto con un tampone antigenico rapido, e invece ha validità di 72 ore se ottenuto con un tampone molecolare. Il Green Pass Base è sufficiente anche per recarsi nel posto di lavoro. Il Green Pass Rafforzato invece si ottiene in soli due modi.

Lo potranno scaricare chi si è vaccinato e chi è guarito dal Covid-19. Chi ha avuto la somministrazione della seconda o della terza dose del vaccino avrà il Green Pass immediatamente dopo la somministrazione del farmaco. Chi si è fatto inoculare la prima dose del vaccino, dovrà invece attendere 15 giorni di tempo prima di ottenerlo.



Pubblicato il 04/12/21 - aggiornato il  | Nessun commento :

Aggiungere testo sopra immagini con Word e con Writer di LibreOffice

Gli Word Processor, quali Word della Microsoft e Writer di LibreOffice, di default non consentono di aggiungere testo formattato sovrimpresso a immagini presenti in un documento. Esistono però vari metodi per ovviare e quindi posizionare del testo sopra a una immagine per spiegarne il significato o come didascalia.

In questo post mostrerò come procedere mediante tre metodi con entrambi i software. In realtà con LibreOffice i metodi sarebbero due ma ne ho inserito un terzo come esercizio di stile per aggiungere del testo disegnato e non digitato. Illustrerò anche come spostare simultaneamente immagine e testo nel layout della pagina.

Word fa parte della Suite Office della Microsoft che può essere installato nel computer ma che può anche essere usato online con un abbonamento a Office 365. Documento Writer è invece una delle app di LibreOffice ed è un'alternativa gratuita a Word per creare documenti di testo formattato arricchito di immagini e grafica.



Pubblicato il 02/12/21 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come montare e masterizzare i file ISO con Windows 11

I computer portatili più recenti non hanno più il masterizzatore per renderli più sottili e leggeri. D'altra parte il masterizzatore è sempre meno utilizzato visto che i brani musicali sono spesso sul cloud e i dati vengono archiviati nelle più capienti chiavette USB, se non addirittura negli hard disk. Comunque i masterizzatori possono essere sempre utilizzati comprandoli di tipo esterno e all'occorrenza collegabili al computer mediante una porta USB.

In questo post mi occuperò dei file ISO che tra l'altro servono anche per duplicare CD e DVD, per salvarli nella memoria del computer o sulla nuvola. I file ISO sono infatti degli archivi creati con immagini di dischi.

Si tratta in sostanza di formati assimilabili a quelli degli archivi ZIP e RAR. In effetti cliccando con il destro del mouse sui file ISO con Windows 11 si può scegliere Mostra altre opzioni per visualizzare il menù contestuale di Windows 10. Se nel nostro computer abbiamo installato 7-Zip o WinRAR visualizzeremo le opzioni che ci permetteranno di estrarre i contenuti dell'archivio ISO e di aggiungerli a una cartella con lo stesso nome del file.



Pubblicato il 01/12/21 - aggiornato il  | Nessun commento :

Pluto TV offre streaming gratis per PC, smartphone e Smart TV

Da poco più di un mese è diventato attivo anche in Italia il servizio di Pluto TV che ha un modello di business diverso da quello dei player già affermati nel settore come Netflix, Prime Video, TIMVision, Discovery+, ecc...

Mentre le piattaforme appena elencate basano i loro guadagni sugli abbonamenti degli utenti, Pluto TV guadagna come le televisioni generaliste, o anche come Youtube, cioè inserendo dei blocchi di annunci pubblicitari dentro i suoi contenuti. In sostanza guardare un film o una serie televisiva su Pluto TV è come guardarla su Canale 5.

Inoltre su Pluto TV non è prevista neppure la registrazione visto che non ci sono abbonamenti. Si possono salvare le impostazioni e inserire dei contenuti nella lista di quelli da guardare ma il tutto avviene mediante l'uso dei cookie.



Pubblicato il 30/11/21 - aggiornato il  | Nessun commento :

Creare adesivi e sticker personalizzati con WhatsApp Web

Recentemente WhatsApp ha rilasciato un'altra funzionalità, per il momento limitata alla versione accessibile tramite browser desktop. Si tratta di un editor con cui creare degli Adesivi o Stickers a partire da immagini presenti nel nostro computer. Possono essere illustrazioni, foto che ci piacciono o selfie scattati anche sul momento.

Nell'editor degli sticker ci sono strumenti per ritagliare la foto, per aggiungere testo, per inserirvi emoji e anche per aggiungervi altri stickers presenti nella Libreria di WhatsApp. Inoltre gli adesivi personalizzati creati e inviati in una chat verranno automaticamente salvati in tale libreria per essere richiamati anche da altri dispositivi.

Tale funzione non è presente in WhatsApp Desktop, applicazione installabile dal Microsoft Store, anche se in tale app c'è comunque un editor di foto con cui aggiungere grafica e disegni colorati. Ricordo che da qualche tempo WhatsApp Web può essere usata anche con lo smartphone spento, anche se il login deve essere effettuato scansionando il codice QR mostrato nel browser mediante il dispositivo mobile collegato all'account WhatsApp.



Pubblicato il 29/11/21 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come usare le icone Material Design di Google nella grafica e nel web

Google anni fa ha introdotto le icone Material Design come linguaggio adatto ai dispositivi mobili senza però tralasciare la qualità dei grandi schermi dei computer, visto che si tratta di immagini vettoriali che quindi non perdono definizione quando se ne aumentano le dimensioni. In questo post mostrerò come trovare, scaricare e personalizzare le immagini Material Design di Google, come usarle per foto e video o come pubblicarle nel web.

Le icone Material Design di Google sono nello stesso portale di Google Fonts. Si apre nel browser la scheda delle Icons per poi sfogliarle o cercarle, singolarmente o a gruppi. Tali icone sono disponibili in 5 stili e scaricabili liberamente in più dimensioni e densità. I 5 stili sono: Outlined, Filled, Rounded, Sharp e Two Tones.



Pubblicato il 28/11/21 - aggiornato il  | Nessun commento :

Attivare DNS over HTTPS in Windows 11 per criptare i dati degli indirizzi

Gli indirizzi web sono un insieme di numeri che sarebbero molto difficili da ricordare. Per questa ragione vengono tradotti in stringhe testuali. Il protocollo IPv4 traduce in indirizzi mnemonici delle quartine di numeri che vanno da 0 a 255 e che sono separati da un punto. Con tale protocollo si possono tradurre fino a un massimo di 232 indirizzi web che sono circa 4 miliardi e quindi insufficienti vista l'esplosione della telefonia mobile.

È stato quindi introdotto il protocollo IPv6 con indirizzi formati da 8 gruppi di 4 cifre esadecimali divisi da due punti. Le cifre esadecimali sono costituite dai numeri che vanno da 0 a 9 e dalle lettere che vanno da A a F.

Quando un gruppo è formato da una quartina di 4 zeri può essere indicato con uno zero soltanto, o essere tralasciato ed essere sostituito dai due punti. Il protocollo IPv6 permette di creare un numero di indirizzi pari a 2128=3.4×1038 . Si tratta quindi di un numero con 38 cifre sufficiente per molto tempo. Nei computer Windows c'è una impostazione che comunica al sistema di usare il server DNS automatico.