Pubblicato il 24/05/17 - aggiornato il  | 1 commento :

Come aumentare le visite al sito con il tool italiano SEOZoom.

Come usare lo strumento SEO Zoom per monitorare keyword, competitors, e social signal del nostro sito per migliorare il posizionamento nei risultati di ricerca.
Se siete frequentatori di internet avrete certamente letto dei post in cui si sosteneva che la SEO era morta mentre in altre pagine si scriveva esattamente il contrario cioè che la SEO era più viva che mai.

In realtà il tema è mal posto perché è evidente che il modo di fare SEO di qualche anno fa adesso non è più efficace e anzi potrebbe essere controproducente; d'altra parte è normale che esistano ancora e che si debbano usare delle tecniche per posizionare meglio le pagine del nostro sito per aumentarne il traffico.

I possessori di uno o più siti web possono da un paio di anni utilizzare una suite italiana che aiuta a analizzare traffico e keyword del nostro sito per ottimizzarne le prestazioni. I professionisti possono acquistare un piano a pagamento mentre i dilettanti debbono contentarsi delle analisi che si possono effettuare con un account gratuito che come vedremo sono comunque molto utili.

SEOZoom è la suite in questione e può aiutare anche il blogger dilettante a migliorare il posizionamento dei post rispetto a determinate parole chiave. Può essere usata anche senza login ma per avere più funzionalità conviene andare su Registrati per creare un account gratuito.






Si digita nome, cognome, email e password, queste ultime per due volte, quindi si va su Registrati. Per completare la registrazione occorre cliccare sul link di verifica che ci viene inviato all'indirizzo di posta che abbiamo inserito. Si può accedere direttamente oppure provarlo come Ospite.

seozoom-interfaccia






Nella colonna di sinistra di SEOZoom sono mostrati tutti i tool che si possono usare per monitorare il nostro sito e quello dei concorrenti. La particolarità di SEOZoom rispetto ad altri tool in lingua inglese è quella di offrire una panoramica su parole chiave prettamente italiane che non danno risultati con strumenti in lingua inglese.






Il problema delle poche visite ricevute da un sito a cui si tiene particolarmente e alla cui realizzazione abbiamo dedicato molto tempo è quello che genera le maggiori frustrazioni. Sappiamo che Google usa più di 200 fattori di ranking e ottimizzarli tutti è praticamente impossibile.

Nell'area centrale della pagina di SEOZoom ci sono due sezioni distinte: quella per chi ha creato un nuovo sito e quella per chi abbia già un sito avviato. I tool per chi abbia creato un nuovo sito sono i seguenti:
  1. Ho bisogno di individuare le keyword per la mia strategia
  2. Ho bisogno di scoprire chi siano i competitors nel mio settore
  3. Voglio verificare lo stato dell'ottimizzazione del mio sito
  4. Conosco la keyword con cui voglio posizionarmi, come devo creare il testo?
  5. Ho già pubblicato molti articoli senza successo come posso migliorarli?
Invece gli strumenti per chi abbia un sito già avviato sono questi:
  1. Voglio migliorare il rendimento delle mie pagine esistenti
  2. Voglio scoprire le keyword dei miei competitors
  3. Perché l'articolo del mio competitor si posiziona meglio del mio?
  4. Voglio fare Link Building, su quali pagine mi conviene farla?
  5. Ho una lista di keyword su cui lavorare, chi sono i miei competitor?
Più in basso ci sono altre due sezioni. La prima sono consigli per chi voglia creare contenuti:
  1. Quali argomenti sono in voga nel mio settore?
  2. Voglio fare un articolo sulla keyword intercettando anche la Long Tail
  3. Voglio scoprire le intenzioni di ricerca degli utenti riguardo a un argomento
  4. Devo scrivere un articolo su un argomento che non conosco
  5. Devo scrivere un articolo che fornisce informazioni, cosa richiede la gente?
Accanto c'è l'ultima sezione per chi cerca link con queste sotto sezioni:
  1. Voglio verificare la qualità del mio Profilo Backlink
  2. Voglio individuare le Anchor Text e le pagine che mi conviene linkare
  3. Voglio trovare siti web a tema da cui acquisire link
  4. Voglio scoprire i siti web che linkano i miei competitors
  5. Voglio scoprire quali sono le mie pagine che ricevono più link.
Come vedete si tratta di un menù amplissimo per monitorare lo stato del nostro sito e per migliorare le sue performance. Per ogni domanda c'è una risposta e l'indicazione del tool da usare.

STRUMENTI E TOOL


Gli strumenti si trovano nella colonna di sinistra. Nei Progetti SEO si possono monitorare i progetti in esecuzione e creare un nuovo progetto. Si tratta però di una funzionalità che può essere usata solo da account a pagamento. L'area Analizza invece può essere usata anche con un piano gratuito

analizza-seozoom

Si inserisce il dominio nel campo di ricerca in alto quindi si va su Analizza per avere una panoramica del sito

analisi-seozoom

Non sono tanto interessanti i dati del traffico visto che quelli desunti da Google Analytics sono certamenente molto più affidabili. È invece interessante andare nelle schede Settori, Keyword, Backlinks, Social, Competitor organici e PPC. Andando per esempio su Keywords -> Migliori viene mostrata la posizione del nostro sito rispetto a una data keyword. Accanto ci sarà anche la variazione in positivo o in negativo e anche il volume mensile stimato delle visite oltre al post del nostro dominio che le riceve.

Già avere il dato delle migliori keyword del sito è comunque importantissimo. Nella prima pagina vengono mostrate le prime 15 keyword per importanza. Anche con un account gratuito si può accedere alla seconda pagina e quindi prendere nota delle 30 parole chiave che attualmente ci stanno premiando di più.

keyword-seozoom

Viene anche mostrato quello che è il CPC stimato per quella keyword. Le 30 Keyword migliori possono essere scaricate sulla icona Esporta tutto in alto a destra per poi scegliere il formato Excel o CSV.

ANALIZZARE LE PAROLE CHIAVE


Si apre la pagina Keyword Search Intent, si digita una parola chiave ritenuta promettente e si va su Analizza

analisi-keyord

Verranno elencate le varianti correlate alla keyword digitata in ordine decrescente di volume di ricerca con i dati su Difficoltà (competizione elevata o scarsa), CPC Medio, Volumi, Risultati e Visualizza l'ultima SERP. Questi dati sono utili per ottimizzare al meglio i post futuri o per migliorare quelli già scritti. Di per sé stessi però non aiutano a scrivere contenuti di qualità che si posizioneranno bene automaticamente.

È interessante andare a vedere chi sono i nostri maggiori competitors. Nel mio caso è Salvatore Aranzulla e il paragone è oggettivamente deprimente. Particolarmente interessante è anche la scheda Social che mostra la percentuale di segnali sociali provenienti da Facebook, Twitter, Google Plus e  Pinterest. In conclusione SEOZoom è un tool che vi consiglio di usare anche se come dice sempre Google "Content is King".




1 commento :

  1. Mi pare che sfrutti le stesse keyword di Webmaster, poi è limitato a quattro o cinque pagine di consultazione, dopo ti avverte che se vuoi andare avanti devi sottoscrivere un abbonamento, comunque grazie di averlo fatto conoscere.

    RispondiElimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.