Pubblicato il 11/08/16e aggiornato il

Scansionare documenti e libri in PDF con Scanbot di Android.

Come scansionare in alta qualità e in PDF da oltre 200dpi, documenti, libri, biglietti, lavagne, dispense, ecc usando l'app Scanbot per Android.
Nei vecchi film di spionaggio anni 70 si vedono agenti che fotografano documenti segreti con microcamere. Qualche volta la realtà supera la fantasia degli autori visto che adesso quella operazione può essere fatta in modo semplicissimo con un qualsiasi cellulare.

Ci sono una gran quantità di applicazioni che servono per scansionare pagine o libri. Per il mio cellulare One Plus 3 ho scelto Scanbot Scansionatore PDF perché è stata selezionata anche come plugin di Google Drive su Android. Le scansioni avvengono in PDF con una qualità di oltre 200dpi cioè di 200 punti ogni pollice che è la qualità standard tipografica degli scanner fissi.

Si punta la camera del cellulare sulla pagina da scansionare e Scanbot la fotografa delimitandone automaticamente i bordi. Si possono scansionare più pagine per poi salvarle in un unico documento. Viene scansionata qualunque cosa da depliant a libri, da documenti a lavagne scolastiche, da fatture a pagine di giornale. Si visualizza la scritta Non muoverti quando Scanbot ha individuato la scansione ottimale. I documenti scansionati possono essere inviati per email, salvati nel cellulare o nella nuvola su Dropbox, Google Drive, OneDrive, Evernote, Box.com o altro servizio da aggiungere.

scanbox-scansione-libri-documenti

Dopo la scansione si può aprire il PDF per ritagliarlo in modo più accurato mediante apposite maniglie. Ho pubblicato un video esemplificativo della procedura


C'è anche una funzionalità OCR vale a dire una tecnologia che permette di estrarre testo da PDF o immagini. In tal modo si possono cercare parole specifiche all'interno del documento scansionato. Se siete degli studenti di qualsiasi ordine e grado non vi potete lasciar sfuggire questa applicazione che vi permette di scansionare gli appunti presi dai colleghi e di scansionare tutto quello che il professore ha scritto sulla lavagna. Oltre a questo è possibile crearsi delle dispense digitali da soli e senza spesa scansionando capitoli di libri presi dalla biblioteca dell'Istituto. Infine se siete dei viaggiatori potete scansionare biglietti aerei o del treno, carte di identità, documenti, scontrini per chiedere il rimborso. 




Nessun commento :

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.