Pubblicato il 08/08/16e aggiornato il

Come abilitare le funzioni nascoste di Chrome per Android.

Come attivare le funzioni sperimentali di Chrome per Android per renderlo più veloce e per una migliore esperienza di navigazione.
Il browser Chrome oltre che essere quello più usato in ambito desktop è anche il più veloce per la navigazione da mobile. L'unica sua pecca è la mancanza di estensioni che invece sono la sua forza nella installazione desktop.

In genere Chrome è presente come applicazione preinstallata in tutti i dispositivi Android di alta gamma. Se così non fosse si può installare Chrome da Google Play. Esistono più canali della applicazione anche per i dispositivi mobili. Oltre alla app stabile già linkata ci sono anche Chrome Beta e Chrome Dev. Per rendere l'idea in Chrome Dev ci sono le funzionalità più ardite che dopo essere state testate vengono implementate in Chrome Beta per poi passare alla versione stabile di Chrome se la funzionalità introdotta non ha provocato problemi. Personalmente ho installato tutte e tre le versioni. Anche con la Chrome Dev che è la meno stabile non ho mai avuto problemi. Anzi con Chrome Dev si può pensare di disinstallare molte applicazioni dei social network per gestirli direttamente dal browser.

In questo post mi limiterò alla versione stabile di Chrome e illustrerò alcune funzioni nascoste per  ottimizzarlo ulteriormente dopo che in un articolo precedente abbiamo visto come renderlo più veloce con le opzioni disponibili nelle Impostazioni. Per accedere alle funzioni sperimentali bisogna digitare chrome://flags nella barra degli indirizzi. Saremo avvertiti della pericolosità delle modifiche apportate in tale pagina ma visto che c'è un bottone di ripristino non ci sono rischi effettivi per l'utente.

chrome-funzioni-sperimentali

Per cercare una funzione sperimentale si può scorrere la pagina ma molto più razionalmente si può andare in alto sul menù per poi selezionare Trova nella pagina. Si digita quindi nella barra degli indirizzi la funzione che ci interessa e la pagina scorrerà automaticamente fino a trovarla e a evidenziarla.

BLOCCARE I LINK NELLA PAGINA WEB


Una delle cose più fastidiose della navigazione da mobile è quella di sbagliare un click su un link. Capita piuttosto spesso che mentre stiamo per toccare un link la pagina si sposti e invece di toccare quello che vorremmo ne tocchiamo un altro che sta lì vicino con la difficoltà di tornare indietro e ricominciare tutto daccapo. Si apre la pagina chrome://flags/#enable-scroll-anchoring oppure nella pagina delle flags si cerca #enable-scroll-anchoring o anche una parte della stringa. Si clicca su Predefinito. Verrà aperta una pagina popup con le altre opzioni Attiva e Disabilitato. Si clicca su Attiva per poi vedere questa impostazione sotto allo snippet che descrive la funzione sperimentale. Come per tutte le altre modifiche apportate con questo sistema, la funzione sarà abilitata solo dopo aver riavviato Chrome. 

ATTIVAZIONE DELLA MODALITÀ READER


Cercando nella pagina delle flags la stringa #reader-mode-heuristics si potrà Attivare la Modalità Reader che consente di determinare le pagine in cui mostrare il pulsante di Modalità Reader.

modalità-reader

Si potrà scegliere di attivarla quando una pagina ha  ha un markup strutturato, quando pare essere un articolo, sempre oppure Mai. In questo modo verranno nascosti tutti gli elementi non essenziali come annunci, molti link e altri articoli o widget dello stesso sito.

NON APRIRE LA STESSA PAGINA DUE VOLTE


Quando si hanno molte schede aperte su Chrome navigare tra di esse è difficile anche da desktop e diventa ancora più complicato da mobile. Si può abilitare una funzionalità che permette a Chrome di aprire la stessa pagina già aperta quando si clicca su un sito invece di caricarlo tutto ancora una volta. Si cerca la stringa #ntp-switch-to-existing-tab per poi selezionare l'opzione Corrispondenza per nome host

non-aprire-pagine-due-volte


PRECARICA I RISULTATI DI RICERCA


Google ha nei propri serve la cache non solo delle pagine web ma anche delle query di ricerca. L'obiettivo è quello di precaricare tutti gli elementi in modo intelligente da Google. Si cerca la stringa #prefetch-search-results quindi si va su Abilita che diventerà Disabilita

precarica-risultsti-ricerca


SALVA LE PAGINE OFFLINE


Ci sono molti sistemi per salvare una pagina da mobile per poi andare a ritrovarla da desktop. Ricordo che si può mettere nei Segnalibri nella cartella specifica per dispositivi mobili per poi ritrovarla da desktop tramite la sincronizzazione dell'account. Un altro sistema è quello di utilizzare l'applicazione Pocket. Cercando la stringa #offline-pages-mode si trova tale funzionalità

salvare-pagine-offline

In questo modo andando su Menù -> Pagine salvate si potranno visualizzare le pagine che sono state stellinate durante la navigazione per poi poterle riaprire anche senza la connessione internet. Un modo utile quando siamo in luoghi con una connessione precaria.




Nessun commento :

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.